BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ABORTO/ Obiezione di coscienza, il dramma di una sentenza che uccide la libertà

Pubblicazione:

Marcia per la vita a Roma (LaPresse)  Marcia per la vita a Roma (LaPresse)

Perché tutto ciò non dev'essere possibile? Che senso ha mettere un capestro per una scelta che mi sembra legittima? Eppure tutto ciò non mette in imbarazzo la maggior parte degli italiani che, ignari, non si pongono il problema.
Eppure dare la vita sembrerebbe la cosa più ragionevole e dovrebbe essere una scelta libera. Com'è possibile costringere una persona a fare la scelta contraria? In un Paese che, oltretutto, soffre del calo demografico, sappiamo che in conseguenza delle non-nascite degli anni ottanta tra brevissimo sarà impossibile per lo Stato provvedere alle pensioni di chi per una vita ha lavorato.
Vivere non è solo un fatto biologico. Vivere è spendersi per le cose grandi e difficili.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
09/08/2016 - Pensiero morale (claudia mazzola)

Mi guardo allo specchio e penso: e se la tua mamma ti avesse abortito? Grazie a Dio, no...