BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Isis / La guerra allo Stato Islamico al confine con l’Italia: il caso di Nizza (PresaDiretta, 12 settembre 2016)

Isis, il costo di una guerra contro il terrorismo. Cosa sta succedendo in Iraq, territorio in cui è nato lo Stato Islamico? PresaDiretta, puntata del 12 settembre 2016.

PresaDiretta, in onda su Rai 3 alle 21:10PresaDiretta, in onda su Rai 3 alle 21:10

La guerra allo Stato Islamico, la lotta all’Isis e i rischi a “casa nostra” sono i temi della puntata di oggi a PresaDiretta dove Riccardo Iacona proverà a raccontare la vera minaccia dei nostri tempi in Europa, fino ai nostri confini. Come lo stesso conduttore ha voluto raccontare su Huffington Post con alcune anticipazioni, le telecamere di PresaDiretta questa sera mostreranno anche il caso di Nizza, dove solo il 14 luglio scorso andò in scena l’orribile attentato Isis del camion sulla folla, a pochissimi chilometri dalla nostra Italia. «Nonostante non sia stata dimostrata l’appartenenza dell’attentatore ad una rete radicale islamica e nonostante i complici individuati siano stati subito rilasciati per mancanza di prove certe e nonostante la comunità islamica di Nizza abbia immediatamente condannato l’attentato e abbia espresso solidarietà a tutta la città, a Nizza in pochi giorni la parola “terrorista” e la parola “musulmano” sono diventati nella testa della gente la stessa cosa», ha raccontato Iacona mostrando proprio il rischio reale dietro agli attacchi dell’Isis. Viene minata la sicurezza la fiducia nei cittadini, con i musulmani che a pochi chilometri da Ventimiglia vengono considerati molto facilmente terroristi anche quando per la stragrande maggioranza dei casi non lo sono.

La repressione dello Stato Islamico ha segnato diversi punti a favore delle forze governative anche solo nelle ultime settimane, soprattutto se si guarda verso Iraq e Siria. Eppure questa guerra senza confini ha portato diverse persone a perdere la vita, anche fra le fila dei civili. PresaDiretta si occuperà del tema nella puntata che andrà in onda oggi, lunedì 12 settembre 2016, nella prima serata di Rai 3, andando ad analizzare che cosa sta succedendo realmente nel territorio iracheno e quali obbiettivi sono stati raggiunti con la battaglia al terrorismo. Il reportage del programma condotto da Riccardo Iacona si intitolerà "La vera guerra dell'Isis" e risponderà alle diverse domande sulla realtà che si vive da tanti anni a questa parte in tutto il mondo. Quale è il prezzo per abbattere l'Isis? Come è evidente dagli ultimi episodi in tutto il mondo, anche molto vicini alla nostra Italia, lo Stato Islamico non è una realtà distante e parla diverse lingue. Cellule dormienti pronte ad agire una volta sollecitate dal leader dell'autoproclamato Stato Islamico o dai suoi diversi portavoci. Non è una voce fuori dal coro ma che si unisce ad altre realtà ribelli che nei diversi anni e mesi hanno giurato fedeltà al Califfato. I focolai sono ancora accesi su più fronti, sia lungo il confine fra Siria ed Iraq sia all'interno di varie città limitrofe e non in cui ogni giorno i kamikaze mettono a segno diversi attentati. Realtà diverse ma che molti hanno potuto toccare con mano anche nell'attentato avvenuto a Nizza nel luglio scorso, quando un uomo ha investito circa 90 persone che si trovavano in quel momento sulla Promenade des Anglais. Sangue e terrore, una similitudine con quanto stanno vivendo i civili sul territorio iracheno e che ci verrà raccontato questa sera tramite l'approfondimento "L'Isis a casa nostra". 

© Riproduzione Riservata.