BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Bimbo scomparso nel Po / Milfred Konadu, news: vittima di un malore in acqua? (oggi, 13 settembre 2016)

Bimbo scomparso nel Po, Milfred Konadu sparito nel fiume a Borgoforte: ultime notizie e news live in tempo reale oggi 13 settembre 2016. Continuano le ricerche nel fiume, ipotesi aperte

Immagini di repertorio (Foto: LaPresse)Immagini di repertorio (Foto: LaPresse)

Mentre continuano le ricerche del bimbo scomparso nel Po domenica scorsa, ci si chiede che cosa sia potuto accadere. Forse il bambino è stato vittima di un malore in acqua? Il piccolo si chiama Milfred Konadu e ha 10 anni. Con i genitori di origine ghanese abitava a Romanore di Borgoforte, in provincia di Mantova. Nel pomeriggio di domenica era andato a fare il bagno nel Po con due amici, uno di origine ghanese come lui, l’altro marocchina, come riporta la Gazzetta di Mantova. Non si sa però con certezza che cosa sia accaduto, se cioè il bambino si sia sentito male oppure sia stato portato via dalle correnti. I suoi amici lo hanno visto sbracciarsi e poi scomparire in acqua ma non hanno dato subito l'allarme perché scioccati. Solo verso sera, quando cioè i genitori non hanno visto tornare a casa Milfred Konadu, è appunto scattato l'allarme e sono iniziate le ricerche nel Po. Ricerche che proseguono anche oggi per cercare di trovare Milfred Konadu

Proseguono le ricerche nel Po per il bimbo ghanese scomparso ieri durante i giochi con alcuni amichetti a bordo del fiume nella località Borgoforte: sono riprese anche stamattina in questa provincia di Mantova le ricerche di Milfred Konadu, mentre ovviamente la situazione per la famiglia si fa sempre più disperata. In diretta nella striscia quotidiana di Chi l’ha visto pochi minuti fa, è intervenuto il maresciallo dei carabinieri responsabile delle ricerche assieme ai sommozzatori e purtroppo ha confermato che ancora il corpo del piccolo non si trova, ma le ricerche proseguiranno ancora per tutta la giornata di oggi. La tragedia si è consumata in realtà domenica pomeriggio e per questo motivo le speranze di ritrovare vivo il piccolo ghanese sono assai rade: gli amichetti si sono spaventati e per questo non hanno dato subito l’allarme, ha riferito l’ufficiale dei carabinieri, e per questo le ricerche sono iniziate con leggero ritardo che potrebbe essere stato fatale. Aperte tutte le ipotesi, come quella di un malore sott’acqua che avrebbe procurato l’annegamento ancora però non accertato: I vigili del fuoco hanno subito raggiunto il Lido con l’attrezzatura necessaria per le ricerche in acqua, imbarcazione, illuminatori e altro materiale utile.

© Riproduzione Riservata.