BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Prete innamorato / Lascia la Chiesa di Venezia: confessione davanti ai fedeli, ora la ‘pausa’ per la verifica (Pomeriggio 5, oggi 13 settembre 2016)

Prete innamorato lascia la Chiesa per una donna, il caso di Don Marco a Venezia, ultime notizie di oggi 13 settembre 2016. Novità, clamore e polemica: le parole del sacerdote ai fedeli

Immagini di repertorio (Foto: LaPresse)Immagini di repertorio (Foto: LaPresse)

Il caso di Don Marco Scarpa viene affrontato non solo a Pomeriggio 5 ma anche a La Vita in Diretta, sintomo che il caso del prete “innamorato” che lascia il sacerdozio per verificare le scelte di una vita affettiva ha davvero colpito l’opinione pubblica. Quella di Don Marco non è una vera a proprio rinuncia alla tonaca, bensì l’annuncio - dato davanti ai fedeli domenica scorsa nella sua parrocchia di Venezia - di una sospensione e pausa per poter prendere la scelta giusta sula propria vita futura in campo affettivo. Non ci sono stati riferimenti a situazioni sentimentali o a presenze di un’altra donna, ma resta in atto la verifica per l’ambito affettivo, in modo da capire anche l’effettiva possibilità di continuare a servire l’opera del Signore come prete o come semplice laico. Tantissimi messaggi dei suoi fedeli e amici che hanno commentato così la scelta del prete “innamorato”: “Ciao Marco, buon cammino. Ti auguro di trovare serenità", scrive Simone; "Buon cammino fratello! Ti accompagno più che volentieri con la mia semplice e umile preghiera", scrive don Luca».

Il caso del prete innamorato torna oggi in tv con Pomeriggio 5 che dedicherà spazio al caso clamoroso scoppiata a Venezia. Don Marco Scarpa, questo il nome del sacerdote che domenica scorsa durante la Messa ha confessato ai suoi fedeli di lasciare la tonaca perché innamorato di una donna. Le parole pronunciate poi sulla pagina Facebook della Chiesa veneziana di San Pantalon recitano così: «periodo di sospensione dal servizio di prete" per poter per poter proseguire in "un cammino di verifica sulla mia vita e su aspetti importanti delle mie scelte, soprattutto nell'ambito dell'affettività». La questione è stata dibattuta e decisa di comune accordo con il Patriarca di Venezia, facendo esclamare allo stesso Don Marco: «I legami d'amore, vissuti nel Signore non cessano, ma si trasformano. Così spero che sia anche per il mio legame con voi. Voi siete parte di me, e vi porterò sempre nella mia preghiera davanti al Signore. Chiedo anche a voi di pregare per me e di accompagnarmi in questa nuova tappa della mia vita». Un caso delicato che necessita di tempo, verifica e questioni legate alla singola persona coinvolta: a Pomeriggio 5 se ne parlerà, con la speranza che non venga banalizzato un problema e un caso che riguarda la scelta vocazione di un uomo di Dio come Don Marco.

© Riproduzione Riservata.