BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Twitter / News, rumors e novità: 140 caratteri addio? Tweet più lunghi “esca” per possibili acquirenti (19 settembre 2016)

Pubblicazione:lunedì 19 settembre 2016 - Ultimo aggiornamento:lunedì 19 settembre 2016, 10.50

Twitter Twitter

TWITTER TOGLIE IL LIMITE, ABBANDONATI 140 CARATTERI? UNA POSSIBILE ESC PER POTER VENDERE? (19 SETTEMBRE 2016) - Le novità del mondo Twitter non finiscono mai: per mesi si è parlato di un limite tolto dei 140 caratteri e addirittura di raggiungere la possibilità dei 1000 caratteri. Questo ancora non è avvenuto, anche se da oggi la novità importante riguarda il non conteggio tra i caratteri del popolare social network tutti i meme, video, link e altre condivisioni di file che fino a ieri occupavano un loro specifico spazio nei 140 caratteri totali. Le novità però continuano nel mondo di Jack Dorsey che pare sia sempre più in procinto di vendere l’intero “baraccone”: il social con l’uccellino ha un valore tra i 12 e i 18 miliardi di dollari ma è in calo da mesi come azioni. Non è crisi ma non è neanche aria sana quella in cui naviga la società americana che ora starebbe valutando la vendita: Microsoft, Google, Facebook, inutile dire che sono sempre questi tre che si giocano la possibilità di un’azione così clamorosa. Il fatto di proporre novità e togliere vincoli - quando dureranno ancora i 140 caratteri se il suo Ceo li vuole abbattere? - non è nient’altro che una bella esca per poter vendere al miglior offerente. Già, ma quale?

TWITTER TOGLIE IL LIMITE, ABBANDONATI I 140 CARATTERI, DA OGGI I TWEET SARANNO PIU' LUNGHI (19 SETTEMBRE 2016) - Oggi sarà una giornata storica per il mondo dei social. Il 19 settembre 2016 rappresenterà infatti da oggi in poi il giorno in cui Twitter ha aperto le frontiere dei commenti ed ha oltrepassato il limite dei 140 caratteri. Un'ulteriore strategia che dovrebbe contribuire a riaccendere l'iscrizione di nuovi utenti, dato che dalle analisi risulta fermo dal 2015. L'annuncio è arrivato nei mesi scorsi e secondo le parole del CEO Jack Dorsey, riportate da La Stampa, si darà più spazio alle parole piuttosto che a foto, gif e video che fino ad adesso sono sempre stati calcolati all'interno della risorsa a disposizione. In effetti i file multimediali occupano in media 24 caratteri, il che pesa in modo decisivo sui tweet inviati. L'opinione del pubblico è ancora duplice, tanto che se da una parte alcuni aspettavano con ansia questo evento, dall'altra molti altri contestano proprio la "denaturizzazione" di Twitter. La piattaforma si è distinta negli anni per diversi motivi, fra cui appunto anche il limite dei 140 caratteri. Per l'azienda rappresenta invece un ostacolo allo sviluppo della piattaforma, come è stato messo in evidenza dallo stesso Dorsey. Il CEO ha voluto infatti rispondere alle diverse critiche con un lungo tweet, dimostrando così che il problema dei caratteri è reale ed impedisce molti usi possibili di Twitter. Per ora alcuni rumors raccontano inoltre che l'aumento sarà significativo e che il nuovo limite sarà di 1.000 caratteri, ma la voce non è ancora stata confermata. 



© Riproduzione Riservata.