BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ULTIME NOTIZIE / Oggi, ultim'ora: allarme bomba in Canada, evacuate 60 scuole e università (martedì 21 settembre 2016)

Ultime notizie, news di martedì 21 settembre 2016. Obama all'Onu attacca la Russia. Si lavora per rintracciare i rapitori libici. Continuano le scosse nelle zone terremotate.

Foto La Presse Foto La Presse

E' scattato oggi un allarme bomba anche in Canada. Secondo quanto riferito dalla polizia locale, come si legge sull'agenzia di stampa Askanews, sono state evacuate 60 scuole e università a causa di una "minaccia" anonima. L'allarme è scattato stamattina e le scuole che sono state evacuate sono quelle dell'Isola di Prince-Edouard e tre campus universitari della Nuova Scozia, sul litorale atlantico canadese. Altre due sedi della stessa università a Sydney, nel Nord della provincia, sono state evacuate. L'allarme bomba è scattato dopo una minaccia anonima e al momento sono in corso le operazioni di verifica della zona evacuata da parte della polizia.

Era previsto per oggi un incontro tra il sindaco di Roma Virginia Raggi e Giovanni Malagò, presidente del Coni per sciogliere il nodo della candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024. L'incontro sarebbe dovuto avvenire in Campidoglio ma la Raggi non si è presentata in tempo e la delegazione del Coni con Malagò ha lasciato il luogo dell'appuntamento. Questa la dichiarazione rilasciata da Malagò, come riferisce Tgcom24: "Ce ne andiamo perché 35 minuti di attesa sono troppi. Abbiamo stravolto le nostre agende per essere puntuali e per più di mezz'ora abbiamo aspettato... è troppo". L'incontro avrebbe dovuto chiarire la posizione del sindaco Virginia Raggi in merito alla candidatura di Roma 2024, viste le polemiche di questi giorni proprio sulla questione.

E' scattato l'allarme bomba questa mattina a Napoli sopo che un trolley è stato abbandonato davanti al tribunale. Come riporta Tgcom24 i carabinieri sono subito intervenuti per bloccare l'intera area. La valigia abbandonata è stata esaminata dagli artificieri del nucleo antisabotaggio del comando provinciale. E' stato un passante a chiamare le forze dell'ordine per segnalare di aver visto un trolley abbandonato in piazza Cenni. A Perugia, sempre stamattina, c'è stato un falso allarme bomba: alla Rocca Paolina, nel centro della città, riferisce l'agenzia di stampa Ansa, la polizia è intervenuta dopo la segnalazione di un cittadino di un un ticchettio sospetto da un cestino di rifiuti. Era stata però gettata dentro una radiosveglia. Al momento sono in corso accertamenti per stabilire se si sia trattato di un episodio casuale o di un gesto voluto.

E' morto a 71 anni per cause naturali il regista e sceneggiatore Curtis Hanson nella sua casa a Hollywood. Aveva vinto l'Oscar alla sceneggiatura per 'L.A. Confidential' e aveva firmato la regia di '8 miles' con Eminem. Curtis Hanson era nato a Reno, in Nevada, ma era cresciuto a Los Angeles. Come ricorda Tgcom24 Curtis Hanson iniziò a sceneggiare e dirigere nei prima anni '70 ma il successo arrivò solo nel 1992 con 'La mano sula culla', con Rebecca De Mornay nei panni della tata in cerca di vendetta. Aveva abbandonato la scuola per lavorare come fotografo, scrittore e redattore per riviste di cinema. E in un'intervista nel 2002 Curtis Hanson dichiarò: "In un certo senso è stata quella la mia scuola di cinema".

È bastata la bocciatura senza mezzi termini della nuova legge elettorale da parte del M5S, per far infuocare nuovamente la politica nostrana. I "grillini" oggi hanno chiuso la porta sulla nuova legge, per i pentastellati i ballottaggi sono alquanto anti democratici e auspicano un ritorno al "sistema proporzionale corretto con preferenze". L’affermazione di fatto affossa la legge elettorale, e spinge Renzi a dichiarare da New York, che il governo è disponibile a "qualsiasi modifica", basta che sul tavolo arrivino proposte serie degne di tale nome. La tensione resta alta anche all’interno del PD, dove l’assemblea del gruppo parlamentare è slittata a domani, alla ricerca di un punto di contatto che possa portare ad una "mozione unica" da sottoporre all’aula parlamentare.

Un presidente americano che dinanzi all’organizzazione delle nazioni unite attacca il presidente russo Putin, e lo fa senza giri di parole pur senza mai nominarlo direttamente. Per il presidente USA gli "uomini forti" che cercano di mantenere il loro potere con la repressione, sono "inconciliabili" con le democrazie mondiali, chiaro il riferimento a Putin, "uomo forte" che continua a tenere in scacco la diplomazia USA soprattutto in Siria. Obama è apparso emozionato per l’ultimo discorso dinanzi all’assemblea generale, egli ha voluto però sottolineare come la politica internazionale debba fare di più per dare assistenza ai rifugiati, per il presidente USA bisogna "lottare contro le disuguaglianze e colmare il divario tra i più agiati e i meno abbienti", perché non è possibile che l’1% della popolazione mondiale detenga la ricchezza globale.

Pur se con "assoluto riserbo", la diplomazia italiana e le forze di intelligence sono al lavoro per giungere presto alla risoluzione dell’ennesimo rapimento di lavoratori italiani in territorio estero. Sono queste le notizie che trapelano in "forma non ufficiale" dalla Farnesina, notizie confermate dallo stesso Renzi, che da New York dichiara che adesso ci vuole "prudenza e silenzio". Emergono intanto nuovi particolari sul sequestro di Bruno Cacace e Danilo Calonego,i due lavoratori della "Con.I.Cos" di Mondovì, rapiti ieri da sconosciuti nel sud della Libia. Ai due tecnici impegnati nella manutenzione dell’aeroporto di Ghat, era stata tolta la scorta da pochi giorni, la zona era ritenuta dalle autorità locali "totalmente sicura", una sicurezza che come hanno dimostrato i fatti di fatto non esiste minimamente.

- Una nuova scossa di magnitudo 4.1. è stata registrata questa notte nelle zone del centro Italia, con l’epicentro che gli strumenti hanno collocato tra i comuni di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto, centri distrutti dal sisma del 24 agosto. La scossa avvertita fino ad Ascoli Piceno ha prodotto molta paura, qualche smottamento e per fortuna nessuna vittima. Il nuovo sisma fa parte dello "sciame sismico" che da fine agosto ancora non si è interrotto, e che lascia in apprensione non solo i cittadini ma anche i soccorritori, ancora impegnati a prestare aiuto alla popolazione. Il nuovo movimento tellurico è stato registrato all’1 e 34, una decina di minuti dopo la terra ha nuovamente tremato, anche se con un intensità minore, ma pur sempre superiore ai 2 gradi di magnitudo. Nessuna preoccupazione per il capo della protezione civile Curcio, che ha sottolineato come i "movimenti siano normali", soprattutto dopo un sisma forte come quello di fine agosto. 

© Riproduzione Riservata.