BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Incidente stradale / A22, pullman tifosi del Frosinone si ribalta a Verona: 9 feriti (oggi, 26 settembre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Incidente stradale (Foto: LaPresse)  Incidente stradale (Foto: LaPresse)

INCIDENTE STRADALE, A7 LIGURIA E A4 VENETO: MOTOCICLISTA IN CODICE ROSSO. A VERONA FERITI 9 TIFOSI DEL FROSINONE (ULTIME NOTIZIE OGGI, 26 SETTEMBRE 2016) - E' stato un weekend drammatico sulle autostrade italiane quello che abbiamo appena archiviato: ieri una donna in sella ad una moto è caduta violentemente sull'autostrada A7, tra Busalla e Bolzaneto, poco prima delle 18. La donna non ha perso conoscenza dopo l'impatto, ma è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale Galliera in codice rosso. Tra Busalla e Bolzaneto, invece, si è creata una coda di un chilometro. Nelle stesse ore sulla A22 che collega Verona al Brennero un pulmino che trasportava alcuni tifosi del Frosinone, impegnati nella trasferta a Verona per seguire la partita contro l'Hellas in programma al Bentegodi, sono rimasti feriti per il ribaltamento del loro furgone nei pressi del casello di Verona Nord. Le nove persone coinvolte sono state trasportate in elicottero e con quattro ambulanze negli ospedali di Bussolengo, Borgo Trento e Borgo Roma. Dopo l'incidente sono state registrate code fino a 6 chilometri tra Nogarole Rocca e l'allacciamento alla A4.

INCIDENTE STRADALE, A4 PIEMONTE: SI RIBALTA AUTO PROTEZIONE CIVILE, UN MORTO E DUE FERITI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 26 SETTEMBRE 2016) - Altra tragedia sulle autostrade italiane: nella notte un incidente stradale ha tolto la vita d un ingegnere della Protezione Civile che, scherzo del destino, tornava in Piemonte sull’A4 Torino-Milano dopo aver aiutato per giorni Amatrice e altre zone terremotate del Centro Italia. L’incidente è avvenuto tra i comuni di Saluggia e Rendissone, nelle provincie di Vercelli e Torino: come riporta Rai News24, l’ingegnere minerario che è morto nello schianto si chiamava Marco Belfiore, aveva 60 anni e in questo periodo era di riferimento ad Amatrice per aiutare le popolazioni terremotate. L’ingegnere ha perso la vita perdendo il controllo del suv della Protezione Civile, forse a causa di un malore: auto sbanda, colpisce un altro veicolo (rimasti illesi nella seconda auto) e si cappotta uccidendo il guidatore e ferendo non gravemente gli altri due ingegneri presenti in macchina. Una tragedia nella tragedia, dopo aver aiutato persone per giorni nella crisi più totale ius seguito al terremoto, il destino toglie la vita in un banale incidente stradale: i colleghi e la famiglia si stringono attorno al loro compianto scomparso, le autostrade registrano invece l’ennesimo incidente mortale.



© Riproduzione Riservata.