BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ULTIME NOTIZIE / Oggi, ultim'ora: Palermo, arrestate tre maestre: picchiavano alunni (28 settembre 2016)

Pubblicazione:mercoledì 28 settembre 2016 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 28 settembre 2016, 16.15

Matteo Renzi (LaPresse) Matteo Renzi (LaPresse)

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). PALERMO, ARRESTATE TRE MAESTRE: PICCHIAVANO ALUNNI - Tre maestre sono state arrestate e messe agli arresti domiciliari con l'accusa di maltrattamenti nei confronti dei propri alunni. Le tre maestre, come riporta Tgcom24, insegnavano in una scuola elementare di Partinico, in provincia di Palermo. L'arresto delle tre maestre è avvenuto a conclusione delle indagini scattate lo scorso febbraio e proseguite fino a giugno. Alcuni genitori avevano segnalato atteggiamenti dei propri figli che lasciavano intendere comportamenti non del tutto corretti durante le attività scolastiche. per arrivare all'arresto sono state decisive le intercettazioni ambientali e le videoriprese. Nelle immagini si vedono i bambini sottoposti a violenze fisiche e psicologiche: minacce verbali, schiaffi, pizzicotti, calci, anche nei confronti di un bimbo disabile.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). MARO', MASSIMILIANO LATORRE RESTA IN ITALIA FINO AL TERMINE DELL'ARBITRATO - La Corte suprema dell'India ha deciso che il marò Massimiliano Latorre può restare in Italia fino al termine dell'arbitrato internazionale a L'Aja, arbitrato che lo vede coinvolto insieme al collega Salvatore Girone. La notizia, come riporta Tgcom24, è stata confermata dal nostro ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. La Farnesina, si legge in una nota, "accoglie con soddisfazione la decisione odierna della Corte Suprema indiana che ha esteso a Latorre, come richiesto dall'Italia, il diritto a restare in patria fino alla conclusione del procedimento arbitrale". Latorre e Girone sono accusati dell'uccisione dei due pescatori indiani al largo delle coste del Kerala nel 2012: Latorre è in Italia dal 2014 in seguito all'ictus che lo ha colpito mentre Girone, è tornato nel nostro paese lo scorso maggio.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). TROVATO A VERONA UN ANZIANO MORTO IN CASA CON LE MANI LEGATE, IPOTESI RAPINA - Si ipotizza una rapina per quanto accaduto a Verona a un anziano. Un 72enne, riporta Tgcom24, è stato infatti trovato morto in casa con le mani legate e diverse ferite: l'uomo si chiamava Luciano Castellani ed era proprietario di una trattoria. A dare l'allarme è stato un vicino che ha sentito alcuni rumori sospetti. Secondo i carabinieri, potrebbe trattarsi di una rapina finita in tragedia. L'uomo è stato trovato morto nella sua abitazione a Valgatara, nel comune di Marano di Valpolicella, in provincia di Verona. La trattoria di cui era proprietario si trova sotto l'abitazione.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). CINA, ESPLOSIONE IN MINIERA: 19 MORTI - Tragedia in Cina a causa di un'esplosione di gas in una miniera che ha provocato la morte di 19 persone. Secondo quanto riporta Tgcom24, l'esplosione è avvenuta in una miniera di carbone nella città cinese di Shizuishan: 19 minatori sono morti e uno risulta disperso. E' questo al momento il bilancio della tragedia che potrebbe anche essere destinato a salire. IN base a quanto riferito dalle autorità locali sembra che alcuni funzionari della Linli Coal Mining, la società che controlla la miniera dove è avvenuto l'incidente, sono stati presi in custodia dalla polizia. Sarebbe infatti stata condotta un'indagine preliminare che avrebbe fatto emergere imprecisate "attività illegali".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). SI TORNA A PARLARE DEL PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA - Annuncio a sorpresa da parte del Presidente del Consiglio. In visita a Verona, Matteo Renzi è tornato a parlare di un vecchio progetto che era stato accantonato negli anni precedenti, ovvero la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina. La costruzione dell'infrastruttura dovrebbe, a suo dire, portare alla creazione di migliaia di posti di lavoro. Le critiche non si sono fatte attendere e l'idea è stata bocciata, non solamente dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega Nord, ma anche da Forza Italia (che a suo tempo aveva caldeggiato l'idea) e dalla stessa sinistra del Partito Democratico.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). TUTINO LASCIA VIRGINIA RAGGI - Continua la fase di stallo al Campidoglio. Anche Salvatore Tutino, ex consigliere alla Corte dei Conti e ritenuto uno dei papabili per il ruolo di Assessore al Bilancio di Roma, ha deciso di rinunciare alla carica. Il motivo è legato alle contestazioni ricevute da alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle che avevano parlato apertamente di "nomina legata alla casta", esortando quindi la Raggi ad assegnare l'incarico a qualcun altro. Intanto, con un tweet, Beppe Grillo ha invitato i portavoce pentastellati a non rilasciare più dichiarazioni sull'amministrazione capitolina, al fine di evitare altre polemiche.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). ARIA DI FESTA AD ARCORE - L'uomo pubblico, specie nella veste di imprenditore e di politico, ma anche la sua figura privata. In un'intervista esclusiva concessa al settimanale Chi, a pochi giorni dall'ottantesimo compleanno, Silvio Berlusconi ha deciso di raccontarsi e fare un bilancio della sua vita. Tra la celebre discesa in campo, l'amore per il Milan, il recente intervento al cuore e i progetti che ancora intende realizzare, l'ex premier ha svelato al direttore della rivista, Alfonso Signorini, un suo desiderio: "Passerò più tempo con i miei figli e i miei nipoti".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 28 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). POLEMICHE SULLA DATA DEL VOTO - Numerose le opposizioni a seguito dell'indicazione del 4 dicembre come data per il referendum costituzionale. La campagna referendaria comincerà domani e durerà dieci settimane, ma nel mirino c'è la volontà dell'esecutivo di allungare a dismisura i tempi. "Si tratta di una decisione irresponsabile" commenta D'Alema, contestando la scelta di Renzi che, a suo dire, "si dedica alla propaganda mentre il Paese è in crisi". Inevitabile l'associazione fra il referendum ed il nuovo vento che soffia in casa pentastellata: un nuovo regolamento del Movimento 5 Stelle dovrebbe prevedere un giro di vite sulle espulsioni degli attivisti.



© Riproduzione Riservata.