BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MATTEO CAGNONI / News, Giulia Ballestri: il presunto assassino controllava la donna, foto scattate da uno 007 (Oggi, 30 settembre 2016)

Matteo Cagnoni, news Giulia Ballestri: le ferite, la paura della vittima e l'accusa di violenza sessuale: tutti gli indizi portano al medico? (30 settembre 2016).

Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni

Il giallo di Giulia Ballestri continua a vedere sempre più protagonista Matteo Cagnoni, marito della vittima, dermatologo celebre ed ora arrestato con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere. Il caso è stato affrontato oggi anche nel corso della trasmissione La vita in diretta e l'attenzione si è concentrata sul tentativo dell'uomo di controllare la moglie, dalla quale si stava separando e che aveva di recente iniziato una nuova relazione amorosa. A tal fine, Cagnoni aveva ingaggiato un investigatore privato il quale, secondo quanto riportato da Il Giornale, avrebbe mostrato gli scatti al presunto assassino proprio il giorno precedente all'omicidio. Il fatto andrebbe a complicare ulteriormente la posizione dell'indagato, sebbene quest'ultimo continui a definirsi innocente. La famiglia di Giulia Ballestri vuole saperne di più sulle indagini private condotte dallo 007 per conto di Matteo Cagnoni. Si tratta di Gps, cellulari sotto controllo e scatti rubati. "Ho piena fiducia nei miei legali: starà a loro smontare il castello accusatorio, costruito troppo rapidamente e in modo eccessivamente elementare", ha intanto dichiarato Cagnoni, dal carcere, in una intervista a Il Giorno.

Continua ad assumere sempre più mistero l'omicidio di Giulia Ballestri, la donna di 39 anni del ravennate e moglie del celebre dermatologo Matteo Cagnoni. Per ora l'uomo rimane l'unico indagato, mentre la città sprofonda ancora di più nel dolore. Nei giorni scorsi, infatti, si sono celebrati i funerali privati della donna, ma molti cittadini continuano a lasciare al di fuori della villa degli orrori bigliettini e mazzi di fiori per esprimere vicinanza alla famiglia di Giulia Ballestri. Numerosi i dubbi degli inquirenti su Cagnoni, sia per il possibile movente, individuato nel rifiuto di accettare la separazione dalla moglie, sia per la paura che la stessa Giulia aveva nell'incontrare il marito. L'uomo è fuggito inoltre assieme ai figli alla vista della Polizia ed ha cercato rifugio in casa dei genitori, mettendo così a forte rischio la propria innocenza. Dal suo canto Matteo Cagnoni continua a proclamarsi innocente e sottolinea di essere fuggito, riporta New Notizie, solo "perché mi sono spaventato". Troppi i particolari inquietanti che ruotano attorno al delitto, a partire da quelle 10 bastonate con cui è stata uccisa la vittima, fino alla scomparsa del suo cellulare. Raccapricciante l'ultimo sms della donna, con cui aveva fatto intuire di sapere qualcosa. Gli inquirenti non si spiegano nel frattempo come abbia fatto Matteo Cagnoni ad attirare Giulia Ballestri in una villa abbandonata, soprattutto se, come sembra, non si sentiva tranquilla in sua compagnia. L'imputazione a carico del dermatologo rimane quella di uxoricidio, ma anche di violenza sessuale. Il corpo della donna è stato infatti ritrovato privo di vestiti ed è possibile che il suo assassino abbia abusato di lei. Il compagno della vittima, rivela Diretta News, ha affermato infatti che il medico pretendeva di avere dei rapporti sessuali con Giulia Ballestri e che la donna era costretta ad accettare per evitare di portare allo stremo il loro già difficile rapporto. Rimane poi da chiarire la presenza dei graffi sul corpo di Cagnoni, quelli che secondo le sue dichiarazioni si sarebbe fatto fra i rovi "mentre scappavo". 

© Riproduzione Riservata.