BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRUFFA CROCE ROSSA / Casale Monferrato, indagati gli ex vertici: ammanchi da 173 mila euro (oggi, 5 settembre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: LaPresse  Foto: LaPresse

TRUFFA CROCE ROSSA, INDAGATI GLI EX VERTICI DELLA SEDE DI CASALE MONFERRATO: RISULTEREBBERO AMMANCHI DI CIRCA 173 MILA EURO – Gli ex vertici della sede di Casale Monferrato della Croce Rossa sono finiti sotto il focus delle forze dell’ordine per una truffa perpetrata negli anni per un ammanco complessivo di 173 mila euro che sarebbero stati usati per scopi personali. La Guardia di Finanza locale, al termine delle indagini al riguardo, ha appurato un ammanco da 173 mila euro con cinque persone indagate a vario titolo con l’accusa di peculato. Una indagine che era stata messa in moto lo scorso anno dietro delle segnalazioni da parte dei nuovi dirigenti della Croce Rossa di Casal Monferrato che evidentemente avevano preso atto di come i conti non fossero in regola. Secondo l’indagine, i soldi ed alcuni mezzi della Croce Rossa sono stati usati indebitamente tra il 2006 ed il 2015 invece di venir utilizzati per quanti avessero bisogno di supporto. Tra le spese effettuate, risulta molto marcata quella delle tessere benzina grazie alle quali gli indagati avrebbero effettuato i rifornimenti per le proprie auto personali e quelle dei supermercato che sarebbero state usate dagli stessi indagati per compere personali. La lista è molto lunga in quanto si parla di capi d’abbigliamento, farmaci, superalcolici, prodotti per la casa e tanto altro ancora.



© Riproduzione Riservata.