BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO/ Emergenza case, su Errani l'ombra dei numeri-record di Berlusconi

Pubblicazione:martedì 6 settembre 2016

Silvio Berlusconi (LaPresse) Silvio Berlusconi (LaPresse)

Il Comune dell'Aquila aveva dato la propria disponibilità a mettere a disposizione case e Map che erano diventati liberi dopo essere stati utilizzati per il terremoto del 2009, ma essendo L'Aquila una zona fortemente sismica non è appetibile a quelle persone che ancora adesso stanno cercando di superare il dramma dello scorso 24 agosto. Le attività messi in campo dalla Dmc Adriatica e da Federalberghi vanno anche oltre, offrendo attività che hanno il sapore dell'amicizia e della condivisione, che vanno oltre gli aspetti traumatici del terremoto, che vogliono garantire ai bambini e alle loro mamme momenti sereni. "Memori dell'esperienza che abbiamo vissuto dopo il terremoto dell'Aquila — ha sottolineato Giammarco Giovannelli — abbiamo pensato nell'immediato di trovare le migliori condizioni che hanno il calore giusto e la familiarità di cui queste persone hanno bisogno. Così abbiamo preparato dei progetti, tra questi anche quello di far trascorrere una giornata al mare ai bambini e alle loro mamme, offrendo ospitalità e trasporto in giornata dalle zone terremotate alla costa. Abbiamo anche altre idee che stiamo confrontando con la Protezione civile proprio per creare un clima che unisce territori vicini, esperienze analoghe, e soprattutto con l'ottica di essere sempre vicini al di là delle necessità primarie a persone che hanno bisogno di uno sguardo di un amico".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.