BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ULTIME NOTIZIE / Oggi, ultim’ora Macedonia: precipita aereo partito da Treviso, 4 italiani morti (6 settembre 2016)

Ultime Notizie di oggi: sfiducia da parte dei cittadini per Angela Merkel. Preferita la destra moderata. Veronesi sottolinea l'importanza della chemio. News del 6 settembre 2016.

Angela Merkel (LaPresse) Angela Merkel (LaPresse)

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 7 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). CADE AEREO IN MACEDONIA, MORTI 4 ITALIANI - Tragedia in volo questo pomeriggio per 4 italiani e due cittadini del Kosovo, a causa di un incidente durante il sorvolo della Macedonia. La notizia è stata diffusa dai servizi di sicurezza locali, confermando che il velivolo è precipitato nella zona centrale del Paese, all'altezza di Veles. L'aereo era partito da Treviso ed era diretto verso il Kosovo, con sbarco previsto nella capitale Pristina. I radar hanno perso il contatto con il Piper prima delle ore serali, poco prima che atterrasse a Skopje per fare i dovuti rifornimenti. Lo schianto è stato avvertito innanzitutto dai cittadini di Vetersko, un villaggio molto vicino a Veles, a causa di un forte boato. In pochi secondi il Piper è esploso e si è elevato una grande coltre di fumo. Inutile il tentativo da parte dei soccorsi d'emergenza e dei vigili del fuoco di recuperare dei sopravvissuti. I dettagli non sono ancora noti, ma è probabile che si potrà sapere di più già nelle prossime ore. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 SETTEMBRE 2016 (ULTIM’ORA). LITE OBAMA-DUTERTE, CRISI DIPLOMATICA - Dopo le durissime ed eccessive offese del presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, riferite al presidente Usa Barack Obama - “è un figlio di…” era inevitabile che nascesse una crisi diplomatica. Immediatamente il leader Usa ha cancellato l’incontro bilaterale tra i due leader che si sarebbe dovuto tenere oggi nella Capitale del Laos. Il summit doveva avvenire in contemporanea a quelli dei Paesi nel Sudest asiatici e nel frattempo il presidente filippino cerca di riparare al grave errore: «Dal momento che la causa immediata dell'annullamento dell'incontro sono stati i miei commenti forti dati in risposta alle domande fatte dalla stampa e fonte di preoccupazioni e allarme, ci rammarichiamo che siano state interpretate come un attacco personale al presidente americano» conferma Duterte in una nota a livello internazionale. Il faccia a faccia viene richiesto lo stesso tra qualche mese, anche se per il momento Obama non ha voluto rispondere né a questo né alle offese ricevute dall’omologo filippino in seguito ad alcune domande ricevute dalla stampa.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 SETTEMBRE 2016 (ULTIM’ORA). CRESCITA ZERO PER L’ITALIA, I DATI DI EUROSTAT - Non arrivano buone ultime notizie dalle statistiche italiane e anche europee: i dati Eurostat infatti confermano quelli di qualche giorno fa dell’Istat, con l’Italia ancora condannata a crescita zero. Dopo l’aumento di 0,5% nel primo trimestre 2016, nel secondo purtroppo un calo, con solo uno 0,3% di crescita che conferma la crescita a zero per il nostro Paese, mentre nella zona Euro cresce dello 0,4%. Il dato su base annuale del Pil purtroppo è altrettanto negativo: stando ai dati di Eurostat, il Pil Eurozona è saluto dello 1,6%, mentre da noi in Italia si rimane a “solo” 0,8%. Stando ai dati di tutti Paesi dell’Eurozona, si scopre che solo Italia, Francia e Finlandia sono quelli con la crescita ferma nel secondo trimestre 2016: sotto la media Ue (di 0,4%) è anche l’Austria 0,1%. Quali crescono di più invece? Romania, Ungheria e Slovacchia, volano quelli dell’Est, assieme anche a Spagna. Male la Germania che rallenta a 0,4% dopo lo 0,7% del primo trimestre.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 SETTEMBRE 2016 (ULTIM’ORA). TERRORISMO, 7 ARRESTI TRA ANARCHICI FAI - Operazione della Digos questa mattina a Torino a messa a segno un colpo importante contro il terrorismo: le ultime notizie che arrivano dall’Ansa riportano dei 7 arresti tra gli anarchici Fai con oltre 30 perquisizioni in varie regioni italiane, specie nel Lazio. Altri otto anarchici sono indagati nell’ambito dell’operazione “ScriptaManent” nei confronti della Federazione Anarchica Informale. Accuse gravissime per gli arrestati e in generale per tutti gli indagati e perquisito questa mattina: reato di associazione con finalità di terrorismo ed soprattuto responsabili di aver fatto esplodere tre bombe nel recente passato. Quartiere Crocetta di Torino lo scorso 5 marzo 2007, mentre altre due presso la Caserma Allievi Carabinieri di Fossano, il 2 giugno 2006. «L'indagine, attraverso l'analisi di un'enorme quantità di documentazione ideologica, ha permesso di ricostruire la struttura associativa e l'evoluzione internazionale della Fai», riporta la nota della Digos rilasciata all’Ansa.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). GERMANIA, LA SCONFITTA DELLA MERKEL - La gente non si fida più delle promesse, neppure di quelle tedesche fatte dalla cancelliera Angela Merkel. È questo il verdetto delle urne che non solo boccia la politica della cancelliera di ferro, ma non dà fiducia neppure al suo storico avversario, quella Spd incapace secondo gli elettori di fornire un alternativa al Cdu. Le elezioni regionali nel Land di Meclemburgo-Pomerania hanno consegnato la vittoria alla destra moderata, quella del Afd capace di attrarre gli elettori, non solo scontenti della politica sui profughi della Merkel, ma incapaci di votare la destra estrema e xenofoba. Il leader dell’Afd, Frauke Petry, esulta: sa benissimo che la vittoria regionale della Merkel non solo è importante in termine di consenso, ma anche a livello psicologico e costringerà sicuramente la signora di ferro a rivedere i suoi piani. Il pericolo non è di perdere qualche Land, ma di lasciare alle nuove opposizioni tutta la Germania.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). IL GRIDO DI ALLARME DI VERONESI PER LA RINUNCIA ALLA CHEMIO - Scende in campo l’oncologo più famoso di tutto il Bel Paese, Umberto Veronesi, e lo fa per difendere a spada tratta i protocolli chemioterapici sempre più spesso rifiutati. Veronesi pone l’accento su come solo il ricorso alla chemio riesce a garantire risultati fino a poco tempo fa impensabili e che non solo portano alla guarigione totale del paziente, ma evitano di lasciare quelle cicatrici invalidanti spesso usate come discriminante da molti dottori, seguaci delle cosiddette terapie alternative. Veronesi snocciola dati e statistiche, numeri che se guardati con obiettività non fanno altro che eliminare il mito negativo delle cure oncologiche. L’ex ministro della Sanità sa benissimo che la questione è delicatissima, ma conosce altrettanto bene i rischi di un calo di attenzione, soprattutto da parte della comunità scientifica. Questa direzione sfocia tragicamente nelle morti di Rimini e Padova, dove due giovani donne hanno trovato la morte per aver rifiutato la chemio. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). IL PIANTO ITALIANO PER LA "DIFESA EUROPEA" - Un piano esposto a grosse linee al vertice di Ventotene direttamente da Renzi alla Merkel e a Hollande, un piano che ora dopo ora viene raffinato dai tecnici del Ministero della difesa. Potrebbe inoltre essere l’anteprima della costruzione della prima vera forza di "difesa europea". Renzi crede molto nel dossier elaborato in queste settimane: nero su bianco c’e’ l’inizio della collaborazione tra tre dei capisaldi europei (Italia, Germania e Francia) che porterebbero alla creazione della prima "task force di intervento rapido a comando unificato", con risorse economiche recepite equamente tra i tre Paesi.  Allo stesso modo, dovrebbe essere il comando di quella che, nella visione dei tre leader, sarebbe una forza dotata di estreme eccellenze in campo militare. Gli scogli da superare sono ancora molti, ma sicuramente un primo passo è stato fatto, passo che Renzi rivendica con l’orgoglio di coloro che sono degli anticipatori della realtà.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 SETTEMBRE 2016 (ULTIM'ORA). ITALIA AL TEST ISRAELE - E' iniziato ieri alle 20:45 il nuovo corso della nazionale italiana di calcio, che già ha esordito a Bari contro la Francia ed ha rimediato una umiliante sconfitta per 3 a 1. Ad Haifa c'erano però i primi veri punti del nuovo corso di Giampiero Ventura, un allenatore che ormai sente sua la squadra, ancor piu di quanto la sentiva l'ex CT Antonio Conte. In difesa fiducia al blocco Juve, mentre coppia d'attacco formata da Eder e Pellè. Proprio quest'ultimo si è distinto nel match, con un goal al 14' che ha portato l'Italia in vantaggio. In primo piano anche Chiellini, ma al negativo. Al 27' il giocatore è stato infatti ammonito per un fallo. Paura solo al 35' per il gol di Israele: Ben Haim ha realizzato il sogno della sua squadra togliendosi dall'abisso dello zero. Gli azzurri sono stati messi a dura prova proprio dopo quest'azione che ha portato invece in alto il gioco sul capo da parte dell'avversaria. Sbalordisce quindi ancora di più la rimonta dell'Italia che ha portato alla fine a casa la vittoria con un 3-1. 

© Riproduzione Riservata.