BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MAURIZIO BAVARESCO / Uccide il padre a coltellate: ex attore in carcere, i negozianti del quartiere "Comportamenti strani" (Oggi, 9 settembre 2016)

Maurizio Bavaresco, ultime news: ex attore arrestato per l'omicidio del padre. Oltre dieci coltellate, indagini in corso per definire movente e dinamiche del delitto.

Immagini di repertorio Immagini di repertorio

Maurizio Bavaresco è accusato di omicidio volontario per aver ucciso suo padre, il 66enne Dario. Il 32enne body builder, che è stato anche attore, nel centrale quartiere Borgo, dove viva con i genitori e un cagnolino, è ricordato dai negozianti come un ragazzo che non ha mai fatto del male a nessuno ma che spesso evidenziava comportamenti strani. Non è ancora chiaro se Maurizio Bavaresco abbia aggredito il padre in seguito ad una lite, ma sulla natura del raptus dell'attore stanno indagando gli inquirenti. Sul caso sta indagando il pubblico ministero Maria Cristina Palaia, che ha già svolto un sopralluogo nell'abitazione del tassista prossimo alla pensione. L'arma del delitto è un coltello a serramanico ed è stata recuperata. Maurizio Bavaresco, che ora si trova in carcere a Regina Coeli, ha recitato nel 2007 nel film "Grande, grosso e Verdone" con il ruolo di infermiere di sala. Questo forse è il suo ruolo più importante, oltre a quello di protagonista in un episodio di "L'altra scuola".

Maurizio Bavaresco potrebbe aver ucciso suo padre nel sonno: il cadavere del 66enne sarebbe stato trovato disteso sul letto, vestito e pancia sotto. L'istruttore di body building, che almeno fino al 2008 è stato anche attore, ha colpito con più di dieci coltellate il padre Dario, poi avrebbe provato a medicarlo con bende e cerotti per fermare il sangue e, infine, in preda al terrore è corso in strada, dove si è imbattuto in una volante a cui ha confessato il folle gesto. Sotto choc la moglie della vittima e madre di Maurizio Bavaresco: si trovava fuori casa. "All’improvviso non ho capito più niente. Ero posseduto e ho colpito mio padre non so quante volte", ha confessato il 32enne, che stava per cominciare un ciclo di cure da uno psicologo, come riportato dal Corriere della Sera. Non è da escludere che sia stato proprio questo il movente dietro all'aggressione che ha portato alla morte di Dario Bavaresco.

Si è macchiato non solo del sangue del padre ma anche della gravissima accusa di omicidio, Maurizio Bavaresco, ex attore e body builder 32enne. La tragedia, come racconta Il Secolo XIX si è consumata nel pomeriggio di ieri a Roma, quando Maurizio Bavaresco avrebbe accoltellato il padre 66enne, Dario, colpendolo prima alla schiena e successivamente alla gola. L'omicidio si è consumato nella loro abitazione, a pochi passi dalla Basilica di San Pietro. Dopo aver commesso il delitto, in evidente stato confusionale, il 32enne sarebbe uscito per strada ed avrebbe chiesto aiuto alla prima volante della polizia incontrata, confessando il folle gesto: "Ho accoltellato il mio papà, ho fatto una grossa stupidaggine. Non so se è morto, aiutatemi vi prego". Ancora oscuro il movente che avrebbe spinto l'ex attore Maurizio Bavaresco ad uccidere il padre 66enne in preda ad un raptus. Al fine di stabilire le dinamiche del delitto sono attualmente in corso le indagini condotte dagli investigatori del Commissariato Borgo. Non è chiaro se l'anziano padre sia stato accoltellato nel sonno o se invece il delitto sia stato il culmine di una violenta lite. Questo aspetto troverà risposte chiare dopo l'autopsia compiuta su Dario Bavaresco. Maurizio, ora accusato di omicidio volontario, è stato arrestato ed attualmente si trova nel carcere Regina Coeli. Dopo i primi momenti di forte shock alternati ad attimi di lucidità nei quali il 32enne avrebbe anche tentato di tamponare le oltre dieci feriti mortali del padre, Maurizio Bavaresco avrebbe giustificato il suo folle gesto rivelando di "essere posseduto".

© Riproduzione Riservata.