BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ROBERTA BRUZZONE / La criminologa in un locale “per sole donne”? Smentita e querele alla testata web (Oggi, 12 gennaio 2017)

Roberta Bruzzone, ultime notizie: la criminologa al centro di una notizia falsa diffusa online. Arriva la querela dell'esperta, lo scambio di messaggi su Facabook.

Roberta BruzzoneRoberta Bruzzone

Anche Roberta Bruzzone, nota criminologa spesso citata per i suoi importanti contributi nei principali casi di cronaca nera del momento, è rimasta vittima delle classiche bufale che circolano sul web. L'esperta in criminologia non ha mai nascosto la sua ironia e autoironia anche nel corso delle numerose interviste televisive che l'hanno vista protagonista. Eppure, di fronte a false ed infondate notizie sul suo conto diffuse dalla testata web Caffeina Magazine e condivise sulla relativa pagina Facebook che conta quasi 2 milioni di utenti, la Bruzzone non ha potuto far finta di nulla. Il magazine in questione avrebbe riportato una notizia del tutto infondata secondo la quale Roberta Bruzzone veniva definita, oltre che "una bomba lesbo" anche assidua frequentatrice di locali per sole donne, il tutto condito da maliziose anticipazioni su quanto reso noto dai "soliti ben informati", secondo i quali sarebbe accaduto "di tutto". L'infondatezza della notizia è stata confermata dalla stessa diretta interessata che ha voluto smentire sul suo profilo Facebook quanto diffuso dalla nota pagina, sottolineando al tempo stesso la gravità di quanto a lei attribuito. Tramite il social network di Mark Zuckerberg, dunque, la criminologa ha reso noto quanto inviato all'attenzione della pagina autrice della notizia fake sul suo conto, anticipando di aver già incaricato i suoi legali "per agire in tutte le debite sedi". Nel messaggio inviato alla pagina Facebook Caffeina, Roberta Bruzzone ha invitato a rimuovere l'assurdo contenuto di cattivo gusto, aggiungendo: "Non è mio costume frequentare locali per "sole donne". Tale circostanza da voi pubblicizzata è completamente falsa. Si tratta di una pura invenzione suscettibile di recare gravissimi danni alla mia onorabilità professionale.  Non sono mai stata in un locale di questo genere, ne' ora ne' mai in passato" (Clicca qui per leggere l’intero post). Alla smentita della criminologa è seguita la risposta della pagina, il cui scambio di messaggi è stato riproposto dalla Bruzzone a distanza di qualche ora. L'esperta in criminologia non ha potuto non constatare come talvolta "la toppa è peggio del buco" (Clicca qui per leggere lo stato Facebook). L'increscioso episodio a scapito di Roberta Bruzzone, al quale la criminologa non ha potuto far altro che replicare con adeguate querele, giunge in concomitanza con il suo imminente matrimonio. Fortunatamente il tentativo di gettare in malafede ombre sull'immagine della celebre e stimata esperta, è stato bloccato sul nascere.

© Riproduzione Riservata.