BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ROSARIA APREA / Uomini e Donne, video: la verità di Pasquale Russo a Pomeriggio 5 (Oggi, 13 gennaio 2017)

Rosaria Aprea, Miss Eleganza ed ex corteggiatrice di Uomini e Donne finisce ai domiciliari per atti persecutori e violenza verso l'ex Pasquale Russo (13 gennaio 2017).

Rosaria Aprea (immagine di repertorio) Rosaria Aprea (immagine di repertorio)

Si torna a parlare di Rosaria Aprea, la "Miss Coraggio" salita qualche tempo fa agli onori della cronaca per essere rimasta vittima di violenza da parte dell'ex, la quale l'aveva ridotta in fin di vita. Questa volta però, si torna a parlare della giovane ma la sua posizione appare del tutto invertita, poiché l'ex corteggiatrice di Uomini e Donne è finita agli arresti domiciliari. Il caso sarà affrontato oggi dalla trasmissione Pomeriggio 5 condotta da Barbara d'Urso e che vedrà in collegamento e in diretta proprio il protagonista del brutto episodio, l'ex fidanzato di Rosaria Aprea, Pasquale Russo, nonché padre di suo figlio - non il ragazzo che la ridusse in fin di vita -, il quale racconterà in tv la sua verità. Proprio il giorno prima di Natale, mentre lui si trovava insieme alla nuova fidanzata e a tutta la sua famiglia, si è trovato di fronte Rosaria Aprea che lo avrebbe aggredito fisicamente e verbalmente, violando così un'ordinanza restrittiva emessa nei suoi confronti. L’episodio spiacevole ha fatto inevitabilmente scattare la misura contro l’ex Miss ed ex corteggiatrice di Andrea Damante.

Il nome di Rosaria Aprea è tornato tristemente alla ribalta. Nel 2013 la reginetta di bellezza di Macerata Campania infatti, è stata vittima di violenze da parte del suo ex fidanzato Antonio Caliendo. L'uomo aveva picchiato talmente forte la giovane tanto da causarle l'esportazione della milza dopo le percosse. La sua storia, ha commosso l'Italia intera e, dopo la violenza, Rosaria è quasi diventata il simbolo di una difficile battaglia: il femminicidio e la lotta contro la violenza sulle donne. Rosaria Aprea infatti, è tornata anche in passerella mettendo da parte la cicatrice ben visibile dopo le violenze dell'ex che l'aveva anche picchiata con il figlio presente nella stessa casa. La storia di Rosaria non passò inosservata nemmeno nel cuore di Patrizia Mirigliani che le consegnò la fascia di "Miss Coraggio" e, dopo la condanna dell'ex la ragazza si è rifatta una vita con un imprenditore campano di 34 anni fino a quando, lo scorso 13 aprile la donna ha tentato di investire il compagno costringendolo ad una corsa in ospedale e tanto spavento. Di seguito, il compagno ha denunciato l'ex Miss con l'accusa di stalking. Proprio riguardo il concorso di Miss Italia inoltre, Rosaria ha avuto modo di schierarsi anche contro Clarissa Marchese, eletta la più bella d'Italia: "Spero che non pensi le cose che ha detto ai giornali. Se così fosse, sarebbe una persona poco sensibile", ha dichiarato ai microfoni di Pomeriggio 5 in quanto, secondo ciò che si legge sul Mattino.it, la Marchese avrebbe detto: "Mi chiede di Aprea? Mi permette di non risponderle? Di lei s'è parlato anche troppo".

Era il 24 novembre 2014 quando Amore Criminale decise di dedicare la puntata all’allora giovanissima Rosaria Aprea, vittima di violenza. All’epoca dei fatti, Rosaria aveva solo 22 anni e, davanti alle telecamere di Amore Criminale, raccontò la sua triste storia. Prima di partecipare a Miss Italia, infatti, Rosaria Aprea rischiò la vita, vittima della violenza inaudita del suo ex compagno, Antonio Caliendo, che la ridusse in fin di vita spappolandole la milza. Dopo la violenza subita, Rosaria Aprea non solo si rimise in piedi ma diventò l’immagine della lotta contro la violenza sulle donne portando sulla passerella di Miss Italia i segni di quella violenza. Una storia che ha fatto il giro del web e delle televisioni (cliccate qui per vedere tutto) e che oggi è balzata nuovamente agli onori della cronaca per una situazione inversa. Rosaria, infatti, è passata dall’essere vittima di violenza ad una stalker e per lei, come vi abbiamo già raccontato (leggete sotto), sono scattate le manette.

Bellissima, elegante e sicura di sé: Rosaria Aprea aveva tutte le carte in regola per riuscire a conquistare un posto nel mondo dello spettacolo. Purtroppo, però, la vita ha portato l’ex Miss e l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne a fare delle scelte incaute che, ieri, l’hanno portata in carcere. Rosaria Aprea, infatti, è stata colpita da un provvedimento giudiziario per aver violato un’ordinanza restrittiva che le impediva di avvicinarsi ai luoghi frequentati dall’ex fidanzato e dalla sua attuale compagna. I carabinieri le hanno così notificato l’ordinanza del giudice con cui è finita agli arresti domiciliari. E’ la triste parabola di una Miss che si è ritrovata così ad essere una stalker dopo aver subito sulla propria pelle la violenza di un uomo. Cosa avrà spinto Rosaria Aprea ad aggredire verbalmente e fisicamente l’ex compagno insieme ad una complice? La vicenda, naturalmente, avrà un risvolto nei prossimi mesi. Cosa accadrà, dunque, all’ex corteggiatrice di Andrea Damante?

Da vittima a carnefice il passo è breve. Potrebbe essere riassunta così la triste storia di Rosaria Aprea, Miss Eleganza ed ex corteggiatrice di Andrea Damante, salita agli onori della cronaca per atti di violenza commessi nei confronti dell’ex fidanzato e della sua attuale compagna. Rosaria Aprea, dopo aver violato un ordine restrittivo, è finita agli arresti domiciliari conquistando nuovamente le prime pagine della cronaca italiana. Rosaria Aprea, nel 2013, diventò un simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. L’ex Miss, infatti, rischiò la vita dopo essere stata picchiata dall’allora fidanzato che le spappolò la milza. Una storia che fece il giro di tutti i giornali e televisioni. Rosaria Aprea, infatti, è stata spesso ospite di Barbara D’Urso ai cui microfoni ha raccontato la sua storia invitando tutte le ragazze a non arrendersi e, soprattutto, a denunciare qualsiasi atto di violenza. Dopo essere stata una vittima, però, la Aprea è passata dall’altra parte diventando la carnefice del suo ex fidanzato.

Il nome di Rosaria Aprea torna tristemente alla ribalta per una vicenda di cronaca. Dopo essere stata picchiata dal fidanzato, Antonio Caliendo, tuttora in carcere, Rosaria Aprea che ha partecipato a Miss Italia e a Uomini e Donne come corteggiatrice di Andrea Damante, è finita agli arresti domiciliari per stalking nei confronti dell’ex fidanzato, Pasquale Russo e della sua attuale compagna. Rosaria Aprea avrebbe aggradito fisicamente e verbalmente l’ex fidanzato, la sera della vigilia di Natale, insieme a due amiche, nipoti dei boss della zona. In seguito all’episodio denunciato dalle vittime, il Tribunale ha emesso un’ordinanza nei confronti di Rosaria Aprea e di una delle due complici che le ha condotte agli arresti domiciliari. Una triste storia che ha fatto in poco tempo il giro del web, conquistando le pagine di tutti i giornali. In queste ore in cui si parla spesso di violenza contro le donne, Rosaria Aprea è passata dall’essere una vittima ad una carnefice.

Si invertono le sorti di Rosaria Aprea, nominata Miss Eleganza ed ex corteggiatrice di Uomini e Donne è finita agli arresti domiciliari per aver violato un'ordinanza restrittiva. Secondo gli accertamenti delle autorità l'episodio risalirebbe allo scorso 24 dicembre, quando la giovane 26enne avrebbe cercato di avvicinare l'ex compagno Pasquale Russo, con cui ha avuto un figlio. In quel momento l'uomo stava trascorrendo la festività a casa del padre. Complice di Rosaria Aprea la 33enne Jeanette Boutria, che in base alla ricostruzione, avrebbe aggredito verbalmente e fisicamente Pasquale Russo e la compagna. Sulle due giovani pendeva un'ordinanza di divieto di avvicinamento perché responsabili di persecuzioni alle due vittime che in alcuni casi hanno previsto anche l'uso di armi. In quell'occasione con loro si trovava anche Marianna Bifone. Un volto ed un nome tristemente noti quelli della Aprea che nel 2013 interessò le pagine di cronaca a causa delle violenze fatte dall'ex fidanzato Antonio Caliendo. La forza con cui l'uomo l'aveva aggredita l'aveva ridotta in fin di vita a causa dello spappolamento della milza. In seguito a quell'episodio la ex corteggiatrice di Uomini e donne divenne simbolo della lotta contro il femminicidio, partecipando a varie sfilate in cui esibiva senza remora la cicatrice sull'addome. Di recente, la giovane modella originaria di Macerata Campania ha partecipato a Uomini e Donne come corteggiatrice per Andrea Damante, ex tronista e fidanzato di Giulia De Lellis. In particolare, Rosaria Aprea aveva riscosso discreto successo da parte del pubblico televisivo: erano in molti infatti a vedere possibile una sua unione con l'ex gieffino. Appena mercoledì mattina, sottolinea La Voce di Napoli, la ragazza era stata ospite di Mattino 5, dove era intervenuta per parlare di violenza sulle donne. L'accusa che ora grava nei suoi confronti, oltre al reato di stalking, è di atti persecutori e violenza nei confronti di Pasquale Russo e dei suoi familiari. 

© Riproduzione Riservata.