BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

William Peter Blatty è morto / L'autore dell'Esorcista deceduto per un mieloma multiplo: la vita prima del successo (Oggi, 14 gennaio 2017)

William Peter Blatty è morto: l'autore dell'Esorcista deceduto per un mieloma multiplo. Il successo: dal libro all'Oscar. Le ultime notizie di oggi, 14 gennaio 2017, e gli aggiornamenti

William Peter Blatty William Peter Blatty

WILLIAM PETER BLATTY È MORTO, L'AUTORE DELL'ESORCISTA DECEDUTO PER UN MIELOMA MULTIPLO: LA VITA PRIMA DEL SUCCESSO (OGGI, 14 GENNAIO 2017) -William Peter Blatty, lo scrittore e sceneggiatore de L'Esorcista, è morto all'età di 89 anni dopo aver lottato con un mieloma multiplo, un cancro del sangue. La vita della mente che ha terrorizzato diverse generazioni di amanti del cinema, però, è stata davvero straordinaria. Come riportato da Il Corriere della Sera, infatti, William Peter Blatty è nato a Brooklyn, a New York, dove ha condotto un'infanzia all'insegna della povertà. Dopo aver studiato dai gesuiti ed essersi laureato in Letteratura inglese all’Università di Georgetown, Blatty ha svolto per alcuni anni dei cosiddetti lavori di "sopravvivenza": si trattava di vendere aspirapolveri, entrare nell'Aeronautica o addirittura tornare in Libano, paese natio dei suoi genitori, immigrati negli Usa. La svolta nella sua vita arriva con la scrittura de L'Esorcista, un libro capace di vendere 10 milioni di copie, e che risulterà essere il suo unico best seller. William Peter Blatty si è sposato 4 volte e ha avuto 8 figli. 

WILLIAM PETER BLATTY È MORTO, L'AUTORE DELL'ESORCISTA DECEDUTO PER UN MIELOMA MULTIPLO: LA SERIE TV SU FOX (OGGI, 14 GENNAIO 2017) - Il film L'Esorcista, il cui autore William Peter Blatty è morto giovedì scorso, è stata una pellicola che ha riscosso un tale successo da essere negli anni emulata, parodiata, e fatta oggetto di sequel. Nel 2016 infatti la Fox ha trasmesso la serie tv The Exorcist che annovera nel cast Geena Davis e Ben Daniels. La serie narra la storia di Tomàs Ortega e Marcus Keane, due preti dalle personalità molto diverse tra loro che cercano di aiutare Angela Rance, una donna che vive con il marito, reduce da una malattia cerebrale in seguito a una caduta. La donna ha due figlie, Katherine e Casey: avverte una strana presenza nella sua casa e crede che la figlia Katherine stia manifestando i segni di una possessione demoniaca. Ma è Casey a cadere nelle grinfie del demonio. William Peter Blatty scrisse il romanzo horror L'Esorcista nel 1971 e ne sceneggiò poi il film omonimo nel 1973: la pellicola riprende il leitmotv del libro, l’irruzione del soprannaturale in una ambiente domestico. Stessa ambientazione scelta per il 'sequel' trasmesso in televisione lo scorso anno dall'emittente Fox.

WILLIAM PETER BLATTY È MORTO, L'AUTORE DELL'ESORCISTA DECEDUTO PER UN MIELOMA MULTIPLO: IL SUCCESSO, DAL LIBRO ALL'OSCAR (OGGI, 14 GENNAIO 2017) - William Peter Blatty è morto: lo scrittore, sceneggiatore e regista - autore dell'Esorcista - è deceduto giovedì in un ospedale di Bethesda, nel Maryland, a causa di un mieloma multiplo, un cancro del sangue. L'annuncio è stato dato dalla moglie Julie, poi la notizia è stata confermata su Twitter dal regista William Friedkin. L'uomo che ha terrorizzato intere generazioni con una delle storie più spaventose di sempre ci ha lasciati all'età di 89 anni. William Peter Blatty scrisse l'Esorcista nel 1970, mentre nel 1973 fu produttore e sceneggiatore dell'omonimo film diretto da William Friedkin. Questo lavoro gli è valso la vittoria dell'Oscar come migliore sceneggiatura non originale. William Peter Blatty ha raccontato un caso di possessione, scandalizzando l'opinione pubblica e riaccendendo l'interesse per il paranormale. Il film fruttò 400 milioni di dollari al box office, mentre il libro ha venduto più di 10 milioni di copie. 

WILLIAM PETER BLATTY È MORTO, L'AUTORE DELL'ESORCISTA DECEDUTO PER UN MIELOMA MULTIPLO: IL SUCCESSO, DAL LIBRO ALL'OSCAR (OGGI, 14 GENNAIO 2017) - Sposato quattro volte, William Peter Blatty, l'autore dell'Esorcista, aveva otto figli. «Era meraviglioso, gentile, generoso, un uomo pieno di fede e sono stata molto fortunata ad essere sua moglie» ha dichiarato l'ultima moglie, Julie. Figlio di immigrati libanesi, nacque nel 1928 a New York. Dopo un'infanzia difficile riuscì a vincere due borse di studio grazie alle quali poté studiare al liceo dei gesuiti di Brooklyn e alla Georgetown University. Fece mestieri di ogni tipo, come il venditore di aspirapolveri e il guidatore di camion di birra. Provò a sfondare come attore facendo un provino per il film "I dieci comandamenti" di Cecil B. DeMille, poi dichiarò di essere stato rifiutato a causa dei suoi occhi azzurri. Da regista ha diretto "L'esorcista III" del 1990, dieci anni prima invece "La nona configurazione". Una delle sequenze più terrificanti dell'intera serie dell'Esorcista è contenuta nel film diretto nel 1990: il corridoio di un ospedale viene filmato mentre infermiere e dottori si muovono da una stanza all'altra, ma ad un certo punto un'infermiera viene decapitata da un personaggio mostruoso armato di cesoie giganti. Clicca qui per vedere il video della scena.

© Riproduzione Riservata.