BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Graduatoria Medicina 2017/ Scorrimento Miur, data e previsioni sul secondo in base al PME

Graduatoria Medicina 2017, la pubblicazione degli scorrimenti Miur e dei risultati. Dopo pubblicazione della Graduatoria Unica Nazionale, nuovi posti disponibili per le immatricolazioni?

Test Medicina 2017, oggi gli scorrimenti (Foto: LaPresse)Test Medicina 2017, oggi gli scorrimenti (Foto: LaPresse)

In queste ore gli studenti che aspirano ad accedere all'ambita facoltà di Medicina, sono stati posti di fronte ad un quesito non semplice: immatricolarsi nella sede in cui risultano prenotati o attendere il secondo scorrimento di Graduatoria Medicina 2017? La data fissata, secondo quanto trapelato dal portale Studenti.it, è quella del prossimo 18 ottobre. Il primo scorrimento pubblicato nella giornata di ieri si è rivelato meno consistente del previsto, dunque i rinunciatari sono stati di meno. Ma come devono comportarsi, ora, le future matricole? A venire in loro soccorso è ancora una volta l'analisi realizzata da Alpha Test, che ha già evidenziato le previsioni sul secondo scorrimento, partendo dal presupposto che il PME si è attestato con il primo scorrimento a 59,2. Ora basterà confrontare il PME con il proprio punteggio. Il calcolo va effettuato confrontando la vostra posizione con il numero effettivo di candidati che vi separano dal PME e non con il numero di candidati che hanno inserito la vostra stessa scelta. Se rientrate tra le 200 posizioni dal PME di una delle vostre scelte, allora la probabilità di rientrare con il secondo scorrimento è alta. Possibilità che si accorcia se siete oltre le 400 posizioni. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

NUOVO PUNTEGGIO MINIMO

Il primo dato che balza all’occhio dopo il primo scorrimento della Graduatoria di Medicina è il minor numero di rinunce: sono solo 306 a livello nazionale, a dispetto dei 646 dello scorso anno: anche sul fronte degli assegnati, i primi dati ufficiali mostrano che in questa prima fase il numero di aggira attorno ai 356, mentre di solito è superiore ai 400. Se dopo questo primo scorrimento - che potete scoprire entrando come le vostre credenziali sul consueto portale Universitaly - siete risultati assegnati, ricordatevi che avete 4 giorni lavorativi di tempo utile per poter confermare il vostro posto con la domanda d’immatricolazione. «Rispetto al dato inizialmente comunicato di 8.937 posti disponibili, Alphatest segnala che due atenei hanno ridotto i posti (nello specifico Napoli Federico II° e Pisa, le stesse che hanno ridotto i posti l’anno scorso). Il numero dei posti totali definitivo è quindi di 8.912 Med + Odo», spiega Studenti.it citando dati Alphatest e Cineca. Il punteggio minimo si abbassa ulteriormente, con alcuni casi eclatanti: «Milano Bicocca ha non solo il PME più alto d’Italia ma ha 17 assegnati e nessun prenotato. Se si immatricolano tutti, dal prossimo scorrimento potrebbe uscire dalla graduatoria a posti completi come l’ateneo più competitivo d’Italia», spiega ancora Studenti.it dopo il primo scorrimento. (agg. di Niccolò Magnani)

IL PUNTEGGIO MINIMO

Nelle ultime ore sono arrivate nuove piccole indiscrezioni sulla graduatoria per la prova d'ingresso della Medicina in Inglese. Se fino a poco fa era sconosciuto il punteggio minimo con cui si poteva entrare, adesso finalmente è stato rivelato. A farlo è stato il sito Studenti.it, un punto di riferimento per il mondo studentesco in generale, che ha reso noto il punteggio minimo necessario per essere ammessi a Medicina in Inglese, ossia l'IMAT. Quest'anno il minimo è rappresentato da 47,1, un punteggio più basso rispetto a quello minimo per entrare a Medicina italiana. Già con questo dato di fatto ci si potrà rendere conto, più o meno, se si è entrati oppure no, o quantomeno averne grosso modo un'idea. Per averne la certezza, comunque, bisognerà pazientare e affidarsi alle graduatorie ufficiali. Nello specifico, tutti quegli studenti che aspirano ad entrare a Medicina in lingua inglese dovranno attenersi scrupolosamente alla graduatoria diramata dal Miur. Questa non sarà disponibile né nella giornata odierna né in quella di domani, ma sarà online solamente fra un paio di giorni. Ancora un poco e sarà tutto nero su bianco. (agg. Francesco Agostini)

501 POSTI IN BALLO

Migliaia di studenti italiani in attesa della Graduatoria Medicina 2017, per scoprire se potranno nell’ambita Facoltà. E’ arrivato un primo verdetto che riguarda l’IMAT, ovvero la prova di ingresso per studiare Medicina in inglese. Chi ha sostenuto la prova potrà prendere visione della graduatoria che distribuisce 501 posti disponibili. I candidati dovranno accedere all’area riservata agli studenti su Universitaly, come riporta Studenti.it, e controllare la propria posizione. Non si conosce ancora, invece, il punteggio minimo per entrare a Medicina in inglese. C’è stata comunque una netta differenza tra punteggio minimo per entrare a Medicina inglese dello scorso anno e di quello attuale, con quello dell’IMAT 2017 di ben 5,7 punti in meno. Il punteggio minimo è molto più basso rispetto a quello di Medicina in italiano ma gli studenti dovranno aspettare la graduatoria del Miur per avere la certezza di essere entrati a fare parte della Facoltà: attesi aggiornamenti. (Agg. Massimo Balsamo)

PREVISIONI ALPHA TEST

Graduatoria medicina 2017, oggi il verdetto. Il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca organizzata), oggi 11 ottobre 2017 pubblicherà il primo scorrimento relativo alla graduatoria nazionale per il test 2017 di Medicina e Chirurgia. Oggi gli studenti sapranno infatti se potranno entrare nella Facoltà desiderata e, secondo le previsioni di Alpha Test, il primo scorrimento di graduatoria sarà il più consistente. Con le nuove informazioni, si dovrebbe aggiornare inoltre anche il dato sul punteggio minimo per entrare: stando alla graduatoria in prima assegnazione dello scorso 3 ottobre 2017, il punteggio minimo è stato registrato a Catanzaro ed era 59,7. Gli studenti entrati nella scelta desiderata avranno 4 giorni di tempo per immatricolarsi, compreso il giorno della pubblicazione della graduatoria ad esclusione di sabato e dei giorni festivi. Nelle prossime ore è atteso il verdetto, tra chi ha deciso di rinunciare ad immatricolarsi e chi sogna di scalare la graduatoria. (agg. Massimo Balsamo)

OGGI IL VERDETTO

Oggi, mercoledì 11 ottobre 2017, il MIUR pubblicherà l’attesissimo primo scorrimento relativo alla graduatoria nazionale per il test 2017 della facoltà di Medicina e Chirurgia. Un appuntamento molto importante per tutti coloro che sognano ancora di entrare nella facoltà ed iscriversi. Si saprà infatti in prima battuta quanti studenti avranno rinunciato ad immatricolarsi, e invece quanti altri studenti potranno eventualmente inserirsi e vedersi aprire le porte di Medicina. Mercoledì 3 ottobre era stata pubblicata la Graduatoria Unica Nazionale per Medicina 2017, ma come detto ci sarà anche chi rinuncerà al posto segnalato in graduatoria. Il che può avvenire per vari motivi: c’è anche chi attende lo scorrimento per entrare in un’altra facoltà prescelta, alcuni studenti possono rinunciare per motivi personali ed altri non sono riusciti a completare l’immatricolazione senza le scadenze prefissati. Insomma i giochi sono ancora aperti e questa di mercoledì 11 ottobre 2017 sarà senz’altro una giornata decisiva.

LA DIFFERENZA TRA ASSEGNATI E PRENOTATI

Il sistema dello scorrimento lascerà comunque ancora aperte alcune questioni relativamente alle immatricolazioni a Medicina nel 2017. Nel sistema, i cosiddetti assegnati hanno infatti ottenuto un posto nella facoltà di prima scelta e sono da considerare sicuri del posto dopo la precedente pubblicazione della Graduatoria Unica Nazionale. Al contrario, i cosiddetti prenotati sono stati assegnati a facoltà diverse rispetto a quelle di loro prima scelta, e dunque dovranno decidere se accettare il posto e immatricolarsi nella facoltà assegnata, oppure aspettare gli scorrimenti per capire se il punteggio minimo per essere ammessi nella loro facoltà di prima scelta (compresa Medicina) sarà sceso. Sicuramente, pur aspettando gli scorrimenti non si perde il posto già assegnato se si è tra i prenotati, ma bisogna comunque valutare anche le reali possibilità che si hanno di entrare nelle facoltà di più difficile accesso, e Medicina è sicuramente tra di esse. Comunque, la pubblicazione degli scorrimenti fugherà ogni dubbio.

© Riproduzione Riservata.