BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: eutanasia, padre chiede aiuto ai giudici (12 ottobre 2017)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: tensione per il Rosatellum. Non si chiarisce la situazione spagnola. L'Italia chiarisca l'accordo con la Libia. Spareggi per l'Italia. (12 ottobre 2017).

Ultime Notizie - La PresseUltime Notizie - La Presse

PADRE CHIEDE IL FINE VITA PER LA FIGLIA IN STATO VEGETATIVO

Veneziano anche lui, come Loris Bertocco che si è recato in Svizzera per ottenere l'eutanasia, un padre rivolge un appello ai giudici. La figlia da dodici anni è tenuta in vita grazie a una cannula, alimentata da un sondino. L'uomo spiega che la figlia non essendo in grado di comunicare non può esprimere alcuna volontà, ma lui vorrebbe poter porre fine alla sua vita. In Italia però la legge al proposito ancora non esiste e l'uomo accusa il governo di disinteressarsi dei casi come il suo, paragonandosi al padre di Eluana Englaro: "Elisa non ha alcuna possibilità di miglioramento e in assenza di una legge dovrò andare a chiedere aiuto ad un giudice". (Agg. Paolo Vites)

ZIO E AMICO DI FAMIGLIA ARRESTATI PER ABUSI SU BAMBINE

Un amico  di famiglia e lo zio: un romano di 37 anni e un albanese di 43 sono stati arrestati con l'accusa di aver abusato sessualmente su tre bambine. I due erano amici, nonché parenti, della famiglia che li accoglieva sempre con piacere a casa loro, arrivando anche ad affidare loro le tre figlie quando avevano impegni. Era in questi momenti che lo zio e l'amico abusavano sessualmente delle piccole. (Agg. Paolo Vites)

EUTANASIA, ITALIANO VA IN SVIZZERA A MORIRE

Nuovo caso di un italiano recatosi in Svizzera per ottenere l'eutanasia. Si tratta di Loris Bertocco, un veneziano di 67 anni, vittima a 19 anni di un incidente stradale che lo aveva reso paralizzato. Col tempo le sue condizioni si erano aggravate fino ad arrivare a perdere la vista. Ha rilasciato una lettera-testamento in cui dice di essere stato abbandonato dalle istituzioni e di non avere più soldi per curarsi. Da tempo si batteva per il riconoscimento legale del testamento biologico e sul fine vita nel nostro paese. (Agg. Paolo Vites)

TENSIONE PER IL ROSATELLUM

Tensione altissima per l'approvazione della nuova legge elettorale, il cosiddetto Rosatellum, approvazione che ha ricevuto il primo Si grazie alla fiducia chiesta dal governo presieduto da Paolo Gentiloni. I più critici gli esponenti del Movimento Cinque Stelle, con molti dei parlamentari grillini che oggi sono scesi in piazza per protestare a quello che vedono come un usurpazione della democrazia, con Di Battista che arringando i suoi sostenitori ha evocato persino le leggi promulgate nel ventennio. In tale contesto molto critico anche l'ex presidente della repubblica Giorgio Napolitano, non tanto in merito alla norma quanto alla volontà di evitare qualsiasi confronto all'interno delle aule parlamentari. Da sottolineare che nella prima fiducia i deputati a favore dell'articolo 1 della nuova legge sono stati ben 307, solo 90 i contrari.

NON SI CHIARISCE LA SITUAZIONE SPAGNOLA

Rimane molto confusa la situazione spagnola, dove in un discorso seguitissimo non solo dagli spagnoli ma da tutto il mondo, il premier del parlamento catalano ha chiesto l'indipendenza, salvo poi sospenderla in attesa di un chiarimento con il premier nazionale Mariano Rajoy. Rajoy intanto ha definito la proposta di Puigdemont inaccettabile. In tale contesto spicca la richiesta di Rajoy che oggi parlando in conferenza stampa dopo il consiglio dei ministri, ha chiesto al suo avversario politico di chiarire i termini di quell'indipendenza chiesta a parole, ma sospesa nei fatti. Anche il mondo guarda con attenzione alla crisi spagnola, con molte aziende che stanno trasferendo le proprie attività produttive lontano dalla catalogna.

L'ITALIA CHIARISCA L'ACCORDO DELLA LIBIA

Polemica missiva di Nils Muiznieks, commissario dei diritti umani europeo che chiede al nostro governo di chiarire i termini dell'accordo, che l'Italia ha stretto con la Libia per limitare l'immigrazione clandestina. Nella missiva Muiznieks richiede chiarimenti su quali siano i veri termini dell'accordo, e soprattutto quali profili operativi voglia mettere in campo il nostro paese per tutelare la vita dei migranti. La lettera inviata alla fine di settembre a Marco Minniti, non ha ricevuto fino a questo momento nessuna risposta, ed è per questo che è stata data alle agenzia di stampa. Da parte sua Minniti intervistato dai giornalisti ha fatto sapere che il governo ha fatto molta attenzione durante la redazione dell'accordo, e che ha ricevuto ampie assicurazioni dalla Libia sul fatto che i migranti intercettati saranno trattati con il massimo rispetto dalle autorità libiche.

CARCERE PER CHI EVADE IL CANONE DELLA PAY TV

Conferma della Cassazione sul fatto che chi evade il canone della Pay Tv rischia il carcere. La vicenda interessava un palermitano che era stato denunciato per aver usato una card pirata, i cui codici erano stati recepiti in maniera fraudolenta. All'uomo era stata comminata una pena di quattro mesi di reclusione e duemila euro di multa, avverso al giudizio del tribunale di Palermo, era stato fatto ricorso in Cassazione. I supremi giudici hanno di fatto confermato la correttezza della condanna, sottolineando la finalità fraudolenta, mirata a evitare il pagamento del canone televisivo.

LE POSSIBILI AVVERSARIE DELL'ITALIA NELLO SPAREGGIO

Le possibili avversarie dell’Italia nello spareggio Al sorteggio che definirà l’avversaria per lo spareggio di novembre, l’Italia di Ventura approda testa di serie, con il vantaggio dell’incontro di ritorno in casa. Quattro le possibili avversarie, Irlanda, Grecia, Svezia ed Irlanda del Nord. Tra queste Svezia ed Irlanda sono state affrontate dall’Italia nel girone di qualificazione degli scorsi europei con Antonio Conte in panchina, mentre la Grecia è la nazionale nella quale milita il maggior numero di giocatori del nostro campionato, primo tra tutti il romanista Manolas.

SERIE A, TRE BIG MATCH IN PROGRAMMA

Tre big-match in programma nel prossimo weekend, con impegnate le prime sei dell’attuale classifica. Si inizia alle 18.00 di sabato con lo scontro dell’Allianza Stadium tra Juventus e Lazio che rappresenta anche la rivincita dell’incontro dello scorso agosto in Supercoppa Italiana che vide il successo della Lazio. Per entrambe le squadre ancora diverse scelte da fare, visti gli impegni con le nazionali che riconsegnano in netto ritardo i loro giocatori migliori, e gli infortuni. Sempre sabato, alle 20.45, la sfida si sposta all’Olimpico dove la Roma riceve il Napoli. La squadra di Sarri è capolista ed imbattuta e cerca di portarsi via i 3 punti, anche per preparare la meglio l’impegno di Champions League. Di Francesco sembra aver ritrovato un buon feeling con i suoi ragazzi e spera di poter avere tutti a disposizione. Per le due formazioni schema speculare con il 4-3-3. Chiude la giornata il derby di San Siro, domenica alle 20.45 con l’Inter che riceve il Milan. Finora meglio i nerazzurri dei rossoneri, ma Spalletti non si fida della formazione di Montella che dovrebbe riportare Suso tra i titolari. Per il tecnico nerazzurro ci sarà l’assenza di Brozovic, infortunato con la sua nazionale. Al suo posto il portoghese Joao Mario.

BASKET, PARTE LA CHAMPIONS LEAGUE FIBA

La Champions League Fiba è iniziata ieri con le gare che hanno visto in campo Capo d’Orlando, all’esordio assoluto nella competizione, e la Reyer Venezia. Per entrambe uno scontro con formazioni turche, con i siciliani di Di Carlo che hanno perso in casa del Gaziantep per 82 – 77, mentre i veneziani, impegnati sul parquet del Taliercio, dopo aver avuto anche 18 punti di vantaggio nel corso del terzo quarto, hanno rischiato di perdere nel finale, e si sono assicurati il successo solo dopo 3 tempi supplementari. Stasera altre due sfide tra Italia e Turchia, con la Sidigas Avellino di sacripanti impegnata in trasferta sul parquet del Besiktas, mentre la Dinamo Sassari di Pasquini affronta il Pinar Karsikaya al PalaSerradimigni.

© Riproduzione Riservata.