BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: schiacciato dal televisore, muore bambino di due anni (20 ottobre 2017)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: Gentiloni: “Tutelerò autonomia Banchitalia”. Confemata condanna carabinieri per la morte di Riccardo Magherini. (18 ottobre 2017)

Ultime notizie, Paolo Gentiloni (foto LaPresse)Ultime notizie, Paolo Gentiloni (foto LaPresse)

BAMBINO DI DUE ANNI UCCISO DAL TELEVISORE

E' salito sul carrello sul quale era appoggiata la televisione, un vecchio modello di quelli con ancora il tubo catodico dunque piuttosto pesante, e ha cercato di accenderla. Purtroppo per lui, un bimbo di 26 mesi, l'ha toccata male e il televisore gli è caduto addosso schiacciandolo. E' morto quasi subito. E' successo a Leverano, in provincia di Salento. La madre era in casa, si era allontanata per un momento e il bambino si è mosso da solo. (Agg. Paolo Vites)

GENTILONI: “TUTELERO’ AUTONOMIA BANKITALIA”

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha affermato di voler fare di tutto per la salvaguardia dell’autonomia di Bankitalia, dopo la polemica seguita alla sfiducia manifestata in Parlamento dai 213 deputati del Partito Democratico che hanno espresso perplessità sulla riconferma di Visco come Governatore. Pesano le frasi di Renzi: “Certamente la Banca d'Italia non ha svolto quel controllo che ci si attendeva. Non sono del tutto senza senso le richieste di un controllo su quello che si è verificato ma in questo si può vedere anche quella volontà da parte della sinistra di occupare tutte le poltrone di potere: una volta lo facevano dopo le elezioni, adesso si stanno esercitando per farlo anche prima.” E Di Maio attacca l’ex Premier: “Renzi vuole rifarsi una verginità fingendo la battaglia su Visco.”

CROLLA UN CAPITELLO, MORTO TURISTA A SANTA CROCE

Tragedia a Firenze dove il crollo di un frammento di un’antica colonna, un capitello nell’antica chiesa di Santa Croce, ha provocato la morte di un turista di nazionalità spagnola, che si trovava in visita all’interno della chiesa in compagnia della moglie. Il turista è stato colpito cadendo irrimediabilmente a terra, senza poter essere soccorso vista la violenza del trauma subito. La Procura ha immediatamente aperto un’inchiesta per comprendere se le condizioni della struttura fossero già state in passato oggetto di valutazioni di ristrutturazione o di messa in sicurezza da parte dei Beni Culturali, il reato ipotizzato è quello di omicidio colposo.

CATALOGNA, MADRID SOSPENDE AUTONOMIA

"Nessuno dubiti del fatto che il governo utilizzerà tutti i mezzi in suo possesso per ripristinare la legalità e fermare il deterioramento economico provocato dall'instabilità dei vertici della Generalitat in Catalogna". Con queste parole Mendes Inigo de Vigo, portavoce del Governo presso il Congresso a Madrid, ha di fatto chiuso un’altra porta alla Catalogna in quelle che dovrebbero essere le trattative relative all’indipendenza. Madrid ha di fatto sospeso la dichiarazione di autonomia che il presidente della Generalitat aveva annunciato, con l’intenzione di sospendere l’esecutività dell’indipendenza in attesa di trovare accordi e punti di contatto con Madrid. Secondo Mendes de Vigo il Governo spagnolo “continuerà con le procedure previste nell'articolo 155 della Costituzione per restaurare la legalità nell'autogoverno della Catalogna.” 

MAGHERINI, CONFERMATA CONDANNA CC

La Corte d’Appello di Firenze ha confermato la sentenza di primo grado che condannò per l’omicido colposo del quarantenne Riccardo Magherini tre carabinieri. La morte dell’uomo avvenne il 3 marzo 2014 durante un controllo, ed i tre CC vennero considerati responsabili della morte dell’uomo. Confermate dunque le condanne dei carabinieri Vincenzo Corni (8 mesi di reculusione), Setefano Castellano (7 mesi di reclusione) e Agostino Della Porta (anche lui condannato a 7 mesi). Confermata anche l’assoluzione delle due volontarie della Croce Rossa coinvolte nella vicenda, ovvero Claudia Matta e Jannetta Mitrea.

EUROPA LEAGUE, LAZIO E ATALANTA SI’, MILAN “NI”

Si è completato il quadro delle squadre italiane impegnate nelle Coppe Europee in settimana. Brilla ancora la Lazio di Simone Inzaghi, capace nonostante assenze e turn over di passare con un rotondo 3-1 sul campo del Nizza. In gol Mario Balotelli tra le fila francesi, un segnale lanciato anche la CT Ventura. Poi si scatena la Lazio, che pareggia subito con Caicedo e poi nella ripresa fa sua l’intera posta con una doppietta di Milinkovic-Savic. Anche l’Atalanta è prima nel suo girone con la vittoria per 3-1 a Reggio Emilia contro l’Apollon Limassol: in gol Ilicic, Petagna e Freuler, i ciprioti avevano momentaneamente raggiunto l’1-1. Guida il suo girone con 7 punti anche il Milan, ma dopo lo 0-0 casalingo contro l’AEK Atene la situazione del tecnico Montella è sempre più difficile. E il DS Mirabelli avverte: “Il tempo scade per tutti.”

MALATTIA DEL CALCIO ITALIANO

A quanto pare, a causa degli amichevoli nell’ultimo periodo e ai risultati ottenuti dalla nazionale italiana o dalle squadre occupate in varie competizioni internazionali, gli esperti si iniziano a chiedere quale sia l’effettivo stato di salute del calcio all’interno della nazione stessa. Nonostante ciò però a quanto sembra, i match che vengono disputati fanno sembrare il paziente malato (se così lo si vuol chiamare); un esempio eclatante è sicuramente l’ultimo match che vedeva come protagoniste la squadra Roma contro il Chelsea (di Antonio Conte), che metteva a confronto i due allenatori, uno molto famoso e conosciuto per suoi risultati e l'altro emergente che cerca di studiare le orme dei suoi predecessori. Anche i Juventini pare che siano abbastanza in difficoltà, non a caso, vincendo l’ultima gara con enormi sforzi; Allegri, nelle competizioni internazionali, ormai è molto conosciuto, specie perché negli ultimi anni è riuscito a collezionare numerose sconfitte nelle finali dei tornei prestigiosi. Vedendo quindi i risultati ottenuti si può dire che il paziente malato sta oltremodo bene. 

JUVENTUS VINCE MA NON BRILLA

Nella serata di mercoledì la Juventus riesce a farsi valere nel match contro Sporting Lisbona, non riuscendo a brillare come ci si aspettava. Higuain, durante la partita, riesce a dimostrarsi ancora molto utile alla squadra anche se ancora influenzato dalle notevoli critiche che gli vengono mosse nelle ultime settimane per l’enorme quantità di rigori sbagliati da parte del giocatore. D’altro canto invece Dybala non riesce a rendere importante la sua presenza in campo, complice anche una mancanza di reti segnate che perversa da un periodo abbastanza lungo. I fattori di crescita della Juventus come squadra dipendono proprio da questi due giocatori, considerati fondamentali per la rosa della società, realizzando solamente 35 reti contro le 77 dello scorso anno. La prossima domenica si dovrebbe vedere la Juventus impegnata contro l’Udine per il campionato di Serie A, per strappare 3 punti e il consenso del pubblico. 

NAPOLI VS INTER: SFIDA INTERESSANTE SOTTO MOLTI PUNTI DI VISTA

Il match tra l’Inter e il Napoli si preannuncia molto interessante per diversi aspetti tra cui il calcio mercato dell’Inter e del Napoli; sembra che due giocatori delle squadre precedentemente citate, ossia Mertens e Icardi, stessero pensando di cambiare società, cambiando idea e decidendo di rimanere nei loro rispettivi posti d’impiego, pensando anche a qualche modo per farsi notare durante la sfida di sabato.

© Riproduzione Riservata.