BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ALLERTA NEVE/ Scuole chiuse, in migliaia senza corrente elettrica: i sindaci: "siamo soli" (ultime notizie)

Allerta neve: si continua a fare i conti con l'ondata di freddo artico che ha aggredito in particolare l'Emilia Romagna. Migliaia di persone sono ancora senza corrente elettrica: le ultime

Allerta neve (foto da Pixabay)Allerta neve (foto da Pixabay)

Un'allerta neve inaspettata, non in linea con le previsioni meteo che fin qui avevano visto un autunno mite su gran parte d'Italia. E invece le regioni della dorsale centrale, in particolare l'Emilia Romagna, sono costrette a fare i conti con i fiocchi bianchi, che stanno provocando più problemi del normale proprio in ragione del fatto che in pochi avevano annunciato nevicate di tali proporzioni nella prima metà di novembre. In questo senso le istituzioni stanno cercando di mettersi in moto per riportare le condizioni alla normalità, ma anche ieri 3 scuole in Abruzzo sono rimaste chiuse e circa 15mila utenze risultavano ancora prive di corrente elettrica. L'allarme maltempo interessa anche le strutture sanitarie: come riporta Il Corriere di Bologna, gli ospedali di Porretta e Vergato per l'acqua sono stati costretti ad attingere dalle scorte di emergenza, mentre a Loiano sono state fatte arrivare appositamente delle autocisterne. Una situazione evidentemente emergenziale, cui l'Enel prevede di porre completamente rimedio nella giornata odierna, ad eccezione di casi isolati in aree non raggiungibili a causa di problemi di viabilità.

LE PREVISIONI METEO, SCATTA L'ALLERTA NEVE

Ma quali sono le previsioni del tempo di oggi? Gli esperti meteo concordano nel dire che sul Nord Italia sarà avremo un cileo inizialmente sereno o poco nuvoloso. Tempo in peggioramento nel pomeriggio al Nord Est. Per quanto riguarda il Centro Sud, ad inizio giornata dovrebbero verificarsi fenomeni piuttosto intensi e insistenti sul medio Adriatico: regioni interessate Marche e Abruzzo. Ma la neve? Si concentrerà soprattutto nelle zone interne fino a 1400-1600 metri. Rovesci piovosi si verificheranno anche nella parte orientale della Sardegna, nel sud-ovest della Sicilia e in Calabria. Per quanto concerne le temperature, le minime saranno ancora in lieve calo al Settentrione, con valori vicini allo zero al Nordovest, e massime stabili o in lieve rialzo. Insomma, l'influenza di Attila si farà sentire anche oggi: il bel tempo, almeno per un po', sarà solo un lontano ricordo.

© Riproduzione Riservata.