BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Maria Concetta Riina contro i giornalisti/ Video, “Rispetto o vi denuncio”. La madre: “Non vi voglio vedere”

Maria Concetta Riina contro i giornalisti: video. La figlia del capomafia: “Rispetto o vi denuncio”. La madre rincara la dose: “Non vi voglio vedere”. Le ultime notizie

Maria Concetta Riina contro i giornalistiMaria Concetta Riina contro i giornalisti

Tensione all'ospedale Maggiore di Parma, dove è stata fatta l'autopsia a Totò Riina. Circondata e incalzata dai giornalisti, la figlia maggiore Maria Concetta si è sfogata duramente: “Ho dei figli minori, non ho niente da dire. Vi denuncio”. Così all'arrivo con l'avvocato Luca Cianferoni alla sezione di Medicina Legale. La figlia del boss di Cosa Nostra ha chiesto “rispetto per il dolore di una famiglia” e non ha risposto alle domande sul messaggio pubblicato ieri su Facebook, dove invitava al silenzio. “Non posso parlare, ho dei figli minori, tre bambini piccoli che vedono la foto della madre sui giornali. Forse voi non avete capito. Ho dei figli da tutelare, per cortesia smettetela”, ha ripetuto Maria Concetta Riina, che poco prima era stata in Procura a Parma, visto che la famiglia doveva nominare un proprio consulente tecnico per l'esame medico legale. Accompagnata dal suo legale e dal personale delle forze dell'ordine, la figlia del “capo dei capi” ha fatto poi il suo ingresso nell'istituto.

LA FIGLIA DI TOTÒ RIINA CONTRO I GIORNALISTI: “VI DENUNCIO”

“Riina non si è mai pentito” ha detto un cronista rivolgendosi all'avvocato Luca Cianferoni. “Ma come si permette - ha replicato il legale, come riportato da Repubblica - qui c'è un cadavere, ve ne dovete andare. Questa non è stampa. Questo è scandalismo”. Anche la vedova di Totò Riina e il figlio Salvo hanno raggiusto l'ospedale Maggiore di Parma: “Fatemi camminare, non vi voglio nemmeno vedere”, ha dichiarato Ninetta Bagarella, come riportato dall'Ansa. La visita dei familiari alla salma del capofamiglia comunque è durata poco meno di 30 minuti. I familiari non sarebbero riusciti a incontrare Totò Riina prima che morisse, nonostante il permesso straordinario ricevuto dal ministro della Giustizia Andrea Orlando che ieri, a causa delle condizioni del detenuto, aveva autorizzato la visita. Secondo indiscrezioni, la figlia minore del boss è rimasta a Corleone. Totò Riina aveva quattro figli: uno è detenuto e sta scontando l'ergastolo per quattro omicidi, mentre il minore, condannato a otto anni per mafia, è sorvegliato speciale. La più piccola delle figlie femmine vive a Corleone, mentre la maggiore vive da anni in Puglia.

© Riproduzione Riservata.