BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Terremoto oggi/ Ingv, ultime scosse: sisma M 2.1 a Rieti, M3.7 a Bologna (20 giugno 2017, ora 16:25)

Terremoto oggi, ultime scosse e meteo: sisma di 2.2M in Croazia; sisma di 5M a Carlsberg Ridge. Arriva l'ondata di caldo, sarà più intensa della settimana scorsa

Terremoto e Meteo (Immagine d'archivio)Terremoto e Meteo (Immagine d'archivio)

-Un terremoto di magnitudo 2.1 sulla scala Richter si è verificato in provincia di Rieti alle ore 15:56 di oggi, martedì 20 giugno 2017. Il sisma, come riferito dall'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha visto il proprio epicentro ad un km da Accumoli, e per la precisione nel punto di coordinate geografiche 42.69 di latitudine e 13.25 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 13 km. Questo l'elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall'origine del movimento tellurico: Accumoli (RI), Amatrice (RI), Arquata del Tronto (AP), Cittareale (RI), Acquasanta Terme (AP), Norcia (PG), Campotosto (AQ), Montegallo (AP), Montereale (AQ), Cascia (PG) e Capitignano (AQ). Vista la scarsa entità del terremoto, per il momento non si segnalano danni a persone e/o cose. (agg. di Dario D'Angelo)

Per fortuna non si segnalano danni particolari dopo il terremoto forte avvenuto in provincia di Bologna questa notte: le strutture hanno retto, anche se la scossa di M 3.7 è stata nettamente avvertita anche a molti chilometri di distanza dall’epicentro sismico posto a Castel del Rio. Intanto, a livello di sismi l’Italia nelle ultime ore non segnala per fortuna altre scosse significative, mentre un episodio sismico viene segnalato oltre confine, anche se non di tanto. Alle ore 10.05 un terremoto di grado M 2.3 in Austria, a circa 100 km sud-est da Salisburgo, nel paese di Hallstatt: anche qui non ci sono conseguenze gravi, con l’ipocentro misurato e registrato da INGV a circa 10 km di profondità sotto il livello del terreno. (agg. di Niccolò Magnani)

Un forte terremoto di magnitudo 3.7 sulla scala Richter si è verificato alle ore 3:37 di oggi sull'Appennino Bolognese, a 6 km di distanza dal comune di Castel del Rio (BO). Il sisma, come riferito dal report dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 44.17 di latitudine e 11.55 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 24 km. L'elenco dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall'origine del movimento tellurico sono i seguenti: Castel del Rio (BO), Palazzuolo sul Senio (FI), Casola Valsenio (RA), Fontanelice (BO), Marradi (FI), Borgo Tossignano (BO), Casalfiumanese (BO), Firenzuola (FI),  Riolo Terme (RA), Brisighella (RA), Tredozio (FC), Modigliana (FC) e Monghidoro (BO). (agg. di Dario D'Angelo)

Ancora movimenti tellurici in Turchia, dove alle 00.33 è stata localizzata una scossa di 3.5M. L'epicentro è stato individuato a latitudine 38.34 e longitudine 27.78, ipocentro a 12 km di profondità. Alle 23.52 è stato colpito invece Carlsberg Ridge da un terremoto pari a 5 gradi della scala Richter, a latitudine 10.92 e longitudine 57.47, ipocentro a 33 km di profondità. Per quanto riguarda l'Italia, la prima ora di questo martedì 20 giugno 2017 si presenta ricco di scosse al di sotto del livello di criticità, movimenti del sottosuolo che prevedono un picco massimo di 1.6M. La scossa di è verificata in provincia di Pesaro e Urbino, alle ore 22.26. L'ultima scossa più rilevante, pari a 2.2M, è stata invece localizzata in Croazia alle 22.06, a latitudine 45.11 e longitudine 14.50, ipocentro ad 8 km di profondità. Secondo i dati raccolti dal Centro Nazionale Terremoti il punto colpito si trova ad 83 km da Trieste. 

Continua l'0ndata di caldo in tutta Italia, dove nelle prossime ore riprenderà a farsi sentire l'afa. L'alta pressione interesserà nuovamente il nostro territorio, tenendo lontane dalla Penisola le possibili perturbazioni. Sole e tempo stabile quindi per i prossimi giorni: le previsioni del tempo rivelano che il caldo sarà ancora più intenso rispetto a qualche giorno fa. L'anticiclone africano rinforzerà infatti l'intensità delle correnti di aria calda, provocando un aumento delle temperature in tutte le regioni. Termometro al di sopra della media, ma prossimo ai valori nella norma, mentre l'umidità avrà un progressivo aumento. Secondo le previsioni di Meteo.it, qualche nuvolosità potrebbe essere ancora presente in Sicilia ed in Calabria per quanto riguarda le ore del mattino. Qualche temporale sparso invece nel pomeriggio sulle zone alpine.

© Riproduzione Riservata.