BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SUPREMATISTI BIANCHI, AUTO SULLA FOLLA/ Video Charlottesville, feriti contro-manifestanti per i diritti civili

Charlottesville, auto su folla antirazzisti: video. Stato di emergenza in Virginia: sfocia in violenze manifestazione dell'estrema destra. La condanna del presidente Usa Donald Trump

Charlottesville, auto su folla antirazzistiCharlottesville, auto su folla antirazzisti

Stato di emergenza in Virginia, negli Stati Uniti: un auto di colore grigio è piombata sulla folla degli anti suprematisti bianchi dopo che la polizia aveva disperso la manifestazione dell'estrema destra. Secondo quanto riportato dai media locali ci sarebbero feriti, ma non è ancora possibile fornire un bilancio: sarebbero state travolte almeno sei persone. Lo sostiene The Daily Progress, secondo cui diverse persone avrebbero riportato fratture alle gambe. La dinamica non è ancora molto chiara, ma le autorità parlando di un incidente che ha coinvolto tre veicoli. Quel che è certo è che è stata una giornata di scontri. Non si fermano le violenze tra gli antirazzisti e i contro-manifestanti a Charlotteville. Il governatore Terry McAuliffe ha proclamato lo stato d'emergenza, così da far mobilitare la guarda nazionale, ma la tensione continua a crescere. I primi scontri sono scoppiati durante il corteo: i manifestanti sono entrati in contatto con gli anti suprematisti bianchi.

AUTO SU MANIFESTANTI ANTI SUPREMATISTI BIANCHI

STATO DI EMERGENZA IN VIRGINIA

Nei video diffusi sui social network di vede che l'auto investe i manifestanti, tampona altre auto e poi parte velocemente a marcia indietro, in mezzo ai manifestanti. La notte scorsa migliaia di suprematisti bianchi, esponenti dell'estrema destra, sono scesi in piazza per protestare contro la rimozione decisa dal Consiglio comunale della statua del generale confederato Robert Lee, sostenitore della schiavitù che nella guerra civile Usa del 1861-1865 guidò le forze confederate. Tra loro anche Ku Klux Klan e neonazisti. Oggi la risposta degli antirazzisti, ma il confronto è sfociato subito in violenza. La situazione è quinti molto testa a Charlottevile. Come la notte scorsa, anche oggi la polizia in assetto anti-sommossa è intervenuta anche con il lancio di lacrimogeni. Il presidente Donald Trump è intervenuto per condannare le violenze: «Non c'è posto per questo tipo di violenza in America», ha twittato dopo la moglie Melania. E ha chiesto a tutti di «unirsi e condannare l'odio». 

© Riproduzione Riservata.