BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: Francia, auto contro una pizzeria, morta bimba di 8 anni (14 agosto 2017)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: blocco nell'aiuto dei migranti anche per altre ONG. Tragedia tra Ischia e Procida. Auto su corteo antirazzista negli Stati Uniti. (14 agosto 2017). 

Ultime Notizie, incendi sul Vesuvio - La Presse Ultime Notizie, incendi sul Vesuvio - La Presse

SUICIDA SI SCHIANTA CONTRO UNA PIZZERIA

Non si tratterebbe di un attacco terroristico, ma di un tentativo di suicidio di un 39enne sfociato però nella morte di una bambina innocente di 8 anni e nel ferimento di altre sei persone, stando alle prime fonti giornalistiche. La tragedia si è consumata in un piccolo comune, Sept-Sorts a 50km dal centro di Parigi. Una grossa e potente BMW guidata da un uomo, ora in stato di arresto da parte della gendarmeria francese, si è schiantata contro l’ingresso della pizzeria Cesena provocando appunto la morte della bambina. Quasi subito smentite le voci di un tentativo di attacco terroristico, ma il dolore e la preoccupazione non sono meno vividi, soprattutto per la sorte di questa bimba colpevole solo di vivere un momento di spensieratezza con la propria famiglia mangiando una pizza.

ALLUVIONI E FRANE FANNO ALMENO 300 MORTI IN SIERRA LEONE

Il conto delle vittime in Sierra Leone cresce spaventosamente nel giro delle ultime ore: le notizie dalla capitale, Freetown, sono agghiaccianti. 312 vittime, di cui 60 bambini, sono rimasti senza vita dopo le alluvioni, le inondazioni e le frane che hanno colpito le aree più vicine alla capitale dello stato africano stanno provocando non poche difficoltà alla popolazione. Il bilancio, ancora provvisorio, è stato fornito dalla Croce Rossa: il periodo dell’anno è quello complesso della stagione delle piogge e la città di Freetown (dove vivono 1,2 milioni di persone) è costantemente messa in ginocchio dalle inondazioni che ogni anno rendono parecchi problemi ai cittadini costretti all’evacuazione dalle proprie abitazioni senza nemmeno sapere se la ritroveranno dopo il passaggio delle alluvioni. A franare sarebbe stata parte di una collina nel quartiere di Regent Hill provocando più di 300 morti e un numero ancora imprecisato di dispersi. (agg. di Niccolò Magnani)

VESCOVO ACERRA, “INCENDIARI CODARDI PEGGIO DELL’ISIS”

È durissimo l’anatema lanciato dal vescovo di Acerra sull’ennesima situazione d’emergenza degli incendi in Campania in una estate che ha visto purtroppo tutto il centro-sud Italia coinvolto in sanguinosi e lunghissimi roghi durati settimane. Tra le regioni più colpite Sicilia, Campania e Calabria: in questo senso vanno indirizzate le parole di Antonio Di Donna, vescovo di Acerra che rispetto alla situazione sul Vesuvio ha attaccato «disegno preciso, una regia, una strategia criminale che ha provocato un dramma dalle conseguenze incalcolabili. Ci sono tanti modi per uccidere ma così si uccide il futuro di intere generazioni. Vigliacchi e codardi. Almeno i terroristi dell'Isis hanno il coraggio di rivendicare le loro azioni criminali, questi no». Codardia, terrorismo e disegno criminale studiato: l’anatema del vescovo sconvolge per la durezza ma è comprensibile rispetto alle conseguenze davvero devastanti compiute dagli incendiari anonimi e criminali. (agg. di Niccolò Magnani)

SPARATORIA DURANTE CORSA AUTOMOBILISTICA NEGLI USA

È di tre morti il bilancio della sparatoria avvenuta durante una gara automobilistica negli Stati Uniti in Wisconsin: l’assurdo fatto, come riportano le ultime notizie che arrivano ora dagli Usa, avviene infatti durante la gara in corso a Great Lakes Dragaway, in Union Grove. Ancora non è chiaro chi sia l’autore dell’attacco e soprattutto il movente della strage, con l’ipotesi terrorismo che ovviamente resta aperta e tenuta in considerazione dalle autorità. Immediatamente tutto il pubblico presente ai bordo pista, diverse migliaia di spettatori, sono stati fatti evacuare per pericolo attentato ulteriore dopo la sparatoria che ha visto la morte di tre giovani tra i 20 e i 30 anni tutti provenienti dall’Illinois. La strage avviene a poche ore dalla clamorosa e orrenda situazione andata in scena a Charlottesville con gli scontri tra suprematisti bianchi e anti-razzisti e con l’auto sulla folla che ha purtroppo fatto vittime. (agg. di Niccolò Magnani)

BLOCCO NELL'AIUTO DEI MIGRANTI ANCHE PER ALTRE ONG

Dopo MSF di ieri la notizia che anche Sea Eye e Save the Children, sospendono le campagne di aiuto ai migranti in arrivo in Italia. Le due organizzazioni non governative sono contro l’istituzione di una zona SAR da parte della Libia, zona che limita l’accesso delle navi umanitarie. Le operazioni di salvataggio vengono per questi motivi sospese in maniera immediata, e anche se la sospensione è temporanea, lascia presagire un innalzamento della difficoltà per raggiungere le coste di Lampedusa. Rammarico è stato espresso dal Ministro dell’Interno Minniti, con l’alto esponente politico che ha sottolineato come le ONG devono continuare ad operare all’interno di una cornice di sicurezza elevata.

TRAGEDIA TRA ISCHIA E PROCIDA

Due persone che stavano effettuando un’immersione sono morte ieri nella costa che va da Ischia e Procida, e precisamente nella località identificata con il nome di "Secca delle Formiche". I due sono un esperto sub di 42 anni e una ragazzina di 16, entrambi erano impegnati in un immersione facile che però probabilmente è stata resa difficoltosa dalle condizioni del fondo, che a causa delle avverse condimeteo presenti in zona intorbidivano l’acqua, facendo mancare il riferimento ai sommozzatori. I soccorsi immediatamente intervenuti hanno già recuperato il cadavere dell’uomo, un 42enne della zona proprietario del Diving Center "Sea Point" di Bacoli, Antonio Emanato. Individuato anche il cadavere della sedicenne, di cui non sono state rese note le generalità, esso si troverebbe in una grotta incastrato, la zona è stata delimitata in attesa che si possa trovare un metodo per poter recuperare la salma.

AUTO SU CORTEO ANTIRAZZISTA IN USA

Un vero e proprio attentato quello che è avvenuto a Charlottesville la capitale della Virginia, durante un corteo contro il razzismo. Un auto è piombata sulla folla falciando i manifestanti, alla guida un ventenne della zona, James Fields Jr, arrestato immediatamente dalle forze di polizia. Nell’attacco una donna di 32 anni ha perso la vita, parecchi anche i feriti alcuni gravi ma non in pericolo di vita. Il bilancio della manifestazione si è aggravato ulteriormente allorquando un elicottero della polizia che stava vigilando sulla zona è precipitato, nell’incidente aereo morti i 2 agenti che stavano all’interno del veicolo. Immediate anche le proteste politiche contro Trump, stante le parole tiepide con cui l’inquilino dello studio ovale ha condannato l’episodio.

MOTOGP, TRIONFO DOVIZIOSO

Nella seconda gara dopo la ripresa del campionato, sul circuito dello Spielberg Andrea Dovizioso, in sella alla sua Ducati, si è imposto nella gara della MotoGP, chiudendo davanti allo spagnolo Marquez in volata. Il pilota forlivese ha così timbrato il suo terzo successo stagionale e si è riavvicinato al rivale spagnolo che continua comunque a comandare nella classifica generale. A chiudere il podio l’altro spagnolo della Honda, Pedrosa, che ha preceduto il connazionale Lorenzo, sulla seconda moto di Borgo Panigale. Dietro di lui tre Yamaha in fila, con quella privata di Zarco che ha preceduto le due ufficiali di Vinales e Rossi, con il pilota di Tavullia che con questo settimo posto scivola ancora più indietro nella classifica mondiale, dove si trova ora a 33 punti dalla vetta. Dovizioso invece si riporta a 16 punti e può sperare in un esito positivo della sua stagione. La gara è stata molto combattuta e anche sull’ultima curva Marquez ha cercato di superare Dovizioso riuscendovi ma dovendo poi allargare così che il pilota italiano si è riportato in prima posizione bissando per la casa italiana il successo ottenuto con Iannone sullo stesso circuito nella scorsa stagione.

TONFO JUVE IN SUPERCOPPA ITALIANA

Scivola la Juventus nella Supercoppa Italia che segna il trionfo inaspettato della Lazio di Simone Inzaghi. I bianconeri erano andati sotto per due a zero, risultato con il quale si stava per chiudere la gara grazie a una doppietta di Ciro Immobile. L'attaccante campano era stato bravo a procurarsi un calcio di rigore che aveva concretizzato. Aveva poi raddoppiato con un colpo di testa alla metà della ripresa. I bianconeri sembravano spacciati fino al minuto 85 quando Paulo Dybala andava a siglare il gol del 2-1 su calcio di punizione. La Joya, per la prima volta con la maglia numero dieci, siglava anche il gol del pareggio allo scadere su calcio di rigore procurato da Alex Sandro. Nel finale a sorpresa però la Lazio è riuscita a tornare in vantaggio grazie a un gol del giovane Murgia.

MONDIALE DI ATLETICA, L'ITALIA CHIUDE CON UN BRONZO

E’ arrivata proprio nell’ultimo giorno di gare la medaglia che "sporca" il medagliere azzurro in questa edizione londinese dei mondiali di atletica leggera. Per la rappresentativa azzurra che non è riuscita a piazzare nessun atleta in finale nelle gare su pista, si rischiava uno "zero" assoluto, senza l’impresa della marciatrice Antonella Palmisano che per conquistare la medaglia ha migliorato di 1 minuto e 15 secondi il suo record personale. La marciatrice tarantina è arrivata al traguardo alle spalle di una cinese, Jiayu Yang, e di una messicana, Guadalupe Gonzalez, che sono arrivate in volata. Decisiva anche la squalifica di un’altra cinese, a poche decine di metri dall’arrivo.

© Riproduzione Riservata.