BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: attentato Barcellona, possibile legame con un'esplosione (17 agosto 2017)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: orrore a Roma, donna uccisa e fatta a pezzi. Crescita economica migliore delle attese. Prova di forza di Donald Trump. (17 agosto 2017). 

Ultime Notizie, attentato a Barcellona - La PresseUltime Notizie, attentato a Barcellona - La Presse

ATTACCO LEGATO A UN'ESPLOSIONE GIA' AVVENUTA?

Il capo della polizia in Catalogna, Josep Lluis Trapero, ha tenuto una conferenza stampa per riepilogare quanto accaduto a Barcellona nel pomeriggio, con un furgone che ha investito sulla Rambla circa 100 persone, uccidendone 13 e ferendo le altre, anche se i dati sui feriti non sono ancora definitivi. Trapero ha confermato che sono stati effettuati gli arresti di due persone, uno è Dirss Oukabir e sarebbe un marocchino che ha noleggiato il furgone, l’altro è un uomo di Melilla, cittadino spagnolo. Nessuno dei due è però il conducente che ha scagliato il mezzo contro i passanti. Un uomo ha forzato un posto di blocco ed è morto dopo una sparatoria con la polizia, ma non è chiaro se l’episodio sia legato all’attentato. L’elemento nuovo è che le forze dell’ordine stanno indagando su un’esplosione avvenuta a Barcellona mercoledì, che ha causato un morto e sette feriti. Inizialmente si era pensato a una fuga di gas, ma a questo punto non si esclude la matrice terroristica. (agg. di Fabio Belli)

CI SAREBBE UN TERZO UOMO COINVOLTO NELL'ATTENTATO

Puntuale, è arrivata la rivendicazione dell’Isis sull’attentato a Barcellona. Il sedicente stato islamico ha dunque rivendicato la responsabilità dell’attacco nelle Ramblas nella città catalana, con un furgone, noleggiato da un certo Driss Oukabir che è stato già arrestato dai Mossos d’Esquadra Catalani, che si è scagliato contro i passanti per un tragitto di oltre seicento metri, uccidendo 13 persone e, secondo le fonti della polizia, ferendone almeno altre 80. La rivendicazione dell’Isis sarebbe stata diffusa dall’agenzia Amaq, ma sulla sua attendibilità ancora non ci si può pronunciare. La polizia catalana avrebbe peraltro preannunciato che oltre ai due arrestati per l’attacco terroristico, potrebbe esserci una terza persona coinvolta nei fatti di Barcellona, e sarebbe stata ritrovata morta. Tutta da confermare però la sua parte attiva nell’attentato: il mosaico si sta componendo con frammenti molto diversi fra loro. (agg. di Fabio Belli)

BARCELLONA, 13 MORTI E 50 FERITI

Il ministro degli Interni della Catalogna, Joaquin Forn, ha dato purtroppo la conferma ufficiale di quello che si temeva: i morti sono 13 e i feriti più di 50 nell’attentato che ha sconvolto Barcellona. La polizia catalana continua nella ricerca dell’attentatore e ha arrestato poco fa un uomo che potrebbe essere stato il guidatore del furgone piombato sulla folla attorno alle 17 di questo pomeriggio. È stato invece smentito il blitz delle forze anti-terrorismo nel bar turco in centro, accanto alla Rambla dell’attentato. Qualche istante fa, alle 20.32, il sito della Vanguardia annuncia la morte di un presunto terrorista in fuga dopo uno scontro a fuoco con la polizia: qui sotto tutti gli ultimi aggiornamenti approfonditi.

ALMENO 12 MORTI SULLE RAMBLAS

Purtroppo le notizie che arrivano da Barcellona sono ancora più drammatiche di quanto già sembravano dopo le prime ore: sono almeno 12 i morti confermati dalla tv pubblica catalana nell’attentato terroristico avvenuto sulla Rambla centrale, in pieno centro storico della capitale della Catalogna. I testimoni scampati alla tragedia, hanno raccontato che esattamente come a Nizza il furgone lanciato sulla folla procedeva a zig zag apposta per poter prendere più gente possibile. Per questo motivo si temono molte più vittime delle 12, già tantissime, segnalate dai media spagnoli: la polizia ora conferma, “si tratta senza dubbio di attacco terroristico”. Il tutto mentre sono in corso azioni di blitz della polizia attorno al bar turco dove un attentatore e probabilmente il suo complice (ma sul numero di killer ancora è presto per dare una conferma certa), a pochi passi dalla Rambla de Canaletes. CLICCA SU QUESTO LINK PER LA NOTIZIA AGGIORNATA

BARCELLONA, FURGONE SULLA FOLLA, MOLTI I FERITI

Un furgone si è schiantato sulla folla del centro di Barcellona provocando numerosi feriti. Sono le prime drammatiche notizie che giungono dalla città spagnola, ancora non si sa se ci siano vittime. Data la dinamica dell'incidente, la prima ipotesi è immediatamente quella del terrorismo di marca islamica, come successo a Londra e in altre città europee. Il van si è schiantato sulla Rambla de Canaletes, nella parte più vicina alla grande Plaça de Catalunya, all'altezza di Carrer Bonsuccés, i viali di Barcellona pieni di turisti e cittadini, andando a sbattere contro un chiosco. Le autorità hanno fatto chiudere stazioni della metropolitane e circondato la zona. Secondo ultime notizie aggiornate dal furgone sarebbero scese persone armate che si sarebbero asseragliate in un locale poco lontano.

RICHIEDENTE ASILO STUPRA RAGAZZINO DISABILE

Un richiedente asilo la cui nazionalità non è stata resa nota, è stato arrestato con l'accusa di aver violentato un ragazzino di 14 anni disabile. E' accaduto lo scorso 10 luglio a Reggio Emilia, ma la notizia è stata resa nota solo oggi, l'autore dell'aggressione è stato posto soltanto agli arresti domiciliari. E' stato lo stesso ragazzo che soffre di deficit cognitivi a denunciare l'accaduto, dopo che lo straniero lo aveva attirato con l'inganno in una via secondaria dove ha abusato di lui. Dopo aver raccontato ai genitori quanto è successo è stato ricoverato in ospedale dove è stata accertata la violenza subita. 

TERREMOTO IN PORTOGALLI DI MAGNITUDO 4,5 GRADI

Forte scossa di terremoto in Portogallo pochi minuti fa. Il sisma ha toccato la magnitudine 4,5 della scala Richter con epicentro a 47 chilometri a mordesti di Lisbona e l'ipocentro a 12 chilometri di profondità. In quasi tutto il paese la popolazione ha avvertito il sisma che ha causato molta paura, ma secondo le prime notizie che giungono dal posto non ci sarebbero persone ferite e neanche danni agli edifici.

CAGLIARI, GOMMONE CONTRO GLI SCOGLI, MORTI DUE RAGAZZI

Due giovani morti, è il bilancio dell'incidente accaduto questa notte a Cagliari, al porticciolo del quartiere Sant'Elia. Un gommone che trasportava quattro persone si è schiantato contro gli scogli probabilmente per il buio, ma la dinamica è ancora da ricostruire con esattezza. Le altre persone a bordo, due ragazze, sono state ricoverate in gravi condizioni. Pochi minuti prima di mezzanotte il gommone che procedeva ad alta velocità è andato a impattare gli scogli di protezione del piccolo porto, quasi sicuramente perché non si erano accorti dell'ostacolo davanti a loro. Un urto talmente violento da sbalzare tutti gli occupanti in mare. A perdere la vita i due ragazzi i cui corpi sono stati ritrovati in mare.

JESOLO, RISSA IN DISCOTECA, IN COMA 24ENNE DI VENEZIA

Ancora una violenza efferata in una discoteca, questa volta a Jesolo nel Veneto. Dopo il brutale omicidio del giovane italiano in Spagna, Daniele Bariletti un 24enne originario di Venezia è ricoverato in coma farmacologico dopo aver subito un pestaggio in una discoteca della località turistica veneto. Secondo le prime ricostruzioni uno sconosciuto gli avrebbe versato addosso un drink, al che lui avrebbe reagisti e quindi sarebbe stato colpito con due pugni in faccia. L'autore della ingiustificata violenza non è stato identificato. I genitori della vittima hanno scritto una lettera al Corriere del Veneto in cui denunciano la violenza gratuita che ormai si verifica troppo spesso nelle discoteche accusando le persone preposte alla sicurezza di non fare il loro lavoro in modo adeguato. 

Una donna, Nicoletta Diotallevi di 59 anni, è stata uccisa e il cadavere è stato fatto a pezzi a colpi di accetta. A scoprire l'orribile gesto una donna che frugando in un cassonetto alla ricerca di cibo, ha ritrovato i due arti inferiori. Le ricerche della polizia hanno portato successivamente al rinvenimento degli altri pezzi del corpo, tutti distribuiti in altri cassonetti. Le indagini si sono immediatamente orientate verso il fratello della donna, Maurizio. L'uomo che abitava con la sorella aveva frequenti litigi con la congiunta per "questioni economiche", fermato dagli uomini della mobile capitolina ha confessato il delitto dopo circa 10 ore di interrogatorio. A portare un accelerazione alle indagini è stata la visione delle telecamera di sorveglianza della zona.

CRESCITA ECONOMICA MIGLIORE DELLE ATTESE

I dati comunicati oggi dall'Istat evidenziano un miglioramento della crescita economica del nostro paese. Il report pubblicato dai contabili certifica infatti un aumento dello 0.4% rispetto al trimestre precedente, ancora più sostanziale l'aumento relativamente all'anno scorso, aumento che si assesta all'1.5%. Il dato porta la crescita tendenziale annuale a + 1.2 % in aumento rispetto alle rosee previsioni del governo, che si erano assestate all'1.1 %. Soddisfazione è stata espressa da alcuni esponenti del governo, con lo stesso Gentiloni che ha evidenziato come i correttivi del governo sotto il profilo economico iniziano a dare i risultati sperati. Da sottolineare comunque che la crescita italiana è inferiore a quella europea, nei paesi dell'eurozona il Pil cresce infatti su base mensile dello 0.6% e su base annuale del 2.2%.

PROVA DI FORZA DI DONALD TRUMP SULLA PRIVACY DEGLI AMERICANI

Una vera e propria prova di forza quella che l'amministrazione el presidente Trump sta facendo nei confronti di una società di informatica. Tutto nasce dal giorno dell'insediamento del tycoon americano, quel giorno centinaia di migliaia di oppositori del neo presidente si organizzarono per protestare usando il sito Disruptj20.or, ospitato da una piattaforma informatica di proprietà della DreamHost. Solo nei giorni precedenti il sito ebbe quasi un milione e mezzo di accessi, adesso l'amministrazione vorrebbe conoscere i nomi degli americani legati a quegli accessi. La società in questione si è sempre rifiutata di fornire i dati in suo possesso, il 17 luglio però alla dirigenza è stata notificato un mandato di comparizione, che mira a superare quello che lo stesso portavoce presidenziale chiama come un "intollerabile reticenza".

BRUTALE ASSASSINIO A BITONTO

Un uomo di 25 anni è stato ucciso a Bitonto per un banale litigio avvenuto dopo un piccolo incidente stradale. Il ragazzo Giuseppe Muscatelli è rimasto coinvolto in un tamponamento poco prima di pranzo, sceso dall'autovettura ha iniziato a parlare con l'altro automobilista coinvolto. Le due auto rimaste ferme intralciavano la circolazione, per questo motivo sul luogo dell'incidente è arrivato un terzo soggetto, che dopo aver dato in escandescenze ha tirato fuori un coltello a serramanico e ha inferto un fendente a Muscatelli. Immediatamente soccorso il giovane è spirato in ospedale, caccia aperta invece per l'aggressore che è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza.

EUROPA LEAGUE, MILAN IN CAMPO

I rossoneri si preparano con attenzione a questo turno di Europa League che potrebbe dare accesso alla fase a gironi. La formazione avversaria, i macedoni dello Shkendejia, nonostante la preparazione più avanzata, non dovrebbe essere un problema per il Milan, ma Montella, che entro i prossimi giorni dovrebbe poter contare anche sull’arrivo di Kalinic , dalla Fiorentina, dopo la cessione in prestito al Villareal di Bacca, vuole la massima concentrazione da parte dei suoi ed ha confermato che la fascia di capitano andrà all’ex juventino Bonucci, che farà il suo esordio davanti ad un San Siro quasi esaurito, mentre per infortunio non sarà disponibile l’altro nuovo acquisto, Biglia.

CALCIOMERCATO, SI INFIAMMA!

La Juventus ha piazzato il colpo Matuidi, prelevando l’ex giocatore del PSG che è già in Italia per le visite mediche. Il mercato della Juventus non sembra però chiuso e si attendono altri colpi nei giorni che mancano alla chiusura. Continua anche il pressing del Milan su Renato Sanchez, portoghese del Bayern Monaco, mentre su Belotti si è fatto vivo il Chelsea di Antonio Conte, che vuole rinforzi dopo le due sconfitte nella Supercoppa d’Inghilterra ed in campionato. Per l’Inter definita la cessione di Murillo, si cerca ora un difensore e si insegue il "sogno" Vidal, destinato però a rimanere tale.

BERGAMO ENTUSIASTA SI PREPARA PER CAMPIONATO ED EUROPA LEAGUE

Dopo il quarto posto dello scorso anno, pur in presenza di alcune cessioni importanti dei suoi validi giovani, l’Atalanta e tutta Bergamo si preparano all’esordio in campionato contro la Roma, a cui seguirà la partecipazione all’Europa League, quinta volta per la società bergamasca in Europa. A Bergamo si respira un’aria di grande euforia, con già 14mila abbonamenti venduti, e si teme che anche Spinazzola possa andare in anticipo nelle file juventine, nel qual caso per Gasperini potrebbe anche esserci un pensiero riguardo ad un cambio di modulo.

MOTOCROSS, TONY CAIROLI VUOLE ANCORA IMPORSI

A quattro gare dalla fine del campionato di motocross classe MXGP, il siciliano Tony Cairoli guarda da vicino il suo nono titolo, con i suoi 97 punti di vantaggio sul secondo in classifica, l’olandese Herlings. Per il pilota della KTM in questa stagione ci sono state già 6 successi e 11 piazzamenti sul podio, a dimostrazione di una superiorità netta su tutte le tipologie di tracciato.

© Riproduzione Riservata.