BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

iPhone X/ Apple Watch 3, video, novità e prezzo: FaceID non convince Snowden, "sarà abusato"

iPhone X, 8 e 8Plus: Apple Watch, si "sfonda" il futuro con il keynote e apre a nuova generazione nel segno di Steve Jobs: prezzo, novità, info e caratteristiche. Il riconoscimento facciale

Il nuovo Apple iPhone X (LaPresse) Il nuovo Apple iPhone X (LaPresse)

In tanti hanno seguito la presentazione dei nuovi iPhone, tra questi anche Edward Snowden, l'ex tecnico della Cia che ha fatto scoppiare il caso Nsa. Il sistema di riconoscimento facciale dell'iPhone X, FaceID, proprio non è piaciuto a Snowden, che su Twitter ha evidenziato i possibili problemi di privacy e sicurezza. «#FaceID ha un design robusto ma rende comune lo scanner del volto, una tecnologia che sarà sicuramente abusata», ha twittato l'ex tecnico della Cia, che aveva pubblicamente rivelato dettagli di diversi programma di sorveglianza di massa del governo americano e britannico, fino ad allora tenuti segreti. Anche siti specializzati si sono occupati di FaceID: secondo Cnet, il riconoscimento facciale usato come parte degli sforzi di sorveglianza del governo è da tempo fonte di preoccupazione per i sostenitori della privacy. Questa  tecnologia potrebbe essere utilizzata per identificare i terroristi sospetti, ma l'Aclu (American Civil Liberties Union) teme potrebbero diventare sempre più invasiva nel tempo. (agg. di Silvana Palazzo)

COSA SONO LE ANIMOJI E QUALI APP LE USERANNO

Nel video di presentazione della Apple sull’iPhone X - che tra l’altro si dovrà pronunciare “dieci” e non “ics”, giocatevelo come aneddoto con i vostri amici meno nerd - vengono solo accennate, ma sono stati gli stessi vertici successori di Steve Jobs a spiegarlo bene ieri al keynote. Nel presentare la nuova camera TrueDepth ci saranno nuovi risvolti ludici più interessanti come le Animoji: sono in pratica delle simpatiche emoji animate che varieranno a seconda delle espressioni del proprio volto, All’intero del software infatti ci sono una serie di personaggi e animaletti, se ne sceglie uno e si fanno le boccacce davanti alla fotocamera: a quel punto il sistema analizzerà il proprio volto e trasformerà le espressioni fatte in una emoji animata. Addirittura si potrà aggiungere un suono da affiancare nell’invio della tal immagine animata: già, ma quali App potranno sfruttare la novità simpatica dell’iPhone X? Pare che certamente iMessage adotterà la novità, ma quasi tutti si attendono che possano essere compatibili anche con WhatsApp, ma ancora nessuno a Cupertino ha confermato. 

APPLE WATCH 3, ECCO COME CAMBIA

Non solo iPhone X ovviamente nel keynote di ieri sera: su tutti, oltre alle versioni aggiornate dello smartphone di Cupertino, il nuovo strumento che ha catalizzato l’attenzione degli sviluppatori è stato certamente l’Apple Watch, Serie 3. Un’evoluzione, sicuramente, delle prime due generazioni di orologi intelligenti, con il medesimo design “squadrato” ma con novità importanti a livello di software e skills. Su tutte, come anticipato anche nella giornata di ieri, l’Apple Watch avrà una connettività completamente separata dall’iPhone. «I nuovi Apple Watch integrano una e-SIM, più piccola della Nano SIM che risulta essere programmabile ed associabile al proprio numero di telefono principale. Sostanzialmente questa speciale SIM non fa altro che clonare quella principale, mantenendo quindi invariato il numero di telefono e le offerte dati/voce», spiega bene l’esperto di iSpazio, avvertendo però gli italiani che vogliono gettarsi su questo bel gioiellino che da noi quel tipo di Sim non è supportato (bella fregatura, siamo d’accordo con voi). Il nuovo orologio Apple sarà disponibile al preordine dal 15 Settembre, arriverà poi ufficialmente nei negozi il 22 Settembre. Per quanto riguarda il prezzo, la versione Sport costerà 379€ per il modello da 38mm e 409€ per il modello da 42mm.

L’X FACTOR DI APPLE

Il sipario del Keynote ieri sera è stato alzato e sotto non c’erano solo le novità “di rito” della Apple: è l’iPhone X ad aver catalizzato l’attenzione, con sapiente capacità di creare l’attesa giusta voluta da Apple in tutti questi mesi di vigilia. Il futuro, la novità, il cambiamento: un qualcosa che Steve Jobs avrebbe sicuramente apprezzato e per quello - nel nuovo Apple Park dedicato proprio al grande fondatore della Mela - ieri il keynote 2017 si è rivelato il più “innovativo” da qualche anno a questa parte. Forse proprio da quando Tim Cook ha preso il posto del compianto predecessore. Ora non resta che capire se a livello operativo, pratico e commerciale la nuova creazione “del futuro” lanciata da Apple avrà lo stesso geniale successo delle “opere” di Steve Jobs (ma il primo verdetto è così così con Wall Street fredda davanti al nuovo dispositivo per celebrare i 10 anni di iPhone, addirittura il titolo Apple è già in negativo). L’iPhone X di certo cambia e molto rispetto alle “versioni aggiornate” di iPhone 8 e 8Plus, anch’essi presentati ieri ma con molta meno enfasi. Gli occhi erano tutti per l’X Factor di Cupertino. Con il display retina e uno schermo da 5,8 pollici, il nuovo iPhone X è dotato del riconoscimento facciale che manda in netta pensione il pulsante "home”. Qui tutte le novità presentate ieri con anche le caratteristiche operative dei nuovi iPhone: inoltre, da sottolineare per chi voglia impegnare meno euro per un nuovo smartphone, i nuovi 8 e 8Plus sono da un lato la continuazione della tradizione a metà tra il “vecchio” e “l’X”, dall’altro presentano la novità della tecnologia wireless. I nuovi iPhone 8 si potranno caricare con senza fili, con appositi dispositivi che verrano usati come base per appoggiarvi sopra gli smartphone della Mela. Da ultimo il prezzo: qui sotto le specifiche per l’iPhone X, per i “vecchi” 8 invece si parte da  699 dollari per il modello di iPhone 8 da 64 GB e si arriva a 849 dollari per quello da 256 GB.

PREZZO IPHONE X IN ITALIA

Tre, due, uno… il countdown è finito ieri sera e il Keynote Apple ha aperto i battenti. Tra le ultime attese novità, sul fronte italiano, ci sono i tantissimi curiosi sull’eventuale e futuro prezzo dell’iPhone X Edition, il vero fiore all’occhiello della nuova stagione Apple in rampa di lancio ieri sera. L’ufficialità è arrivata solo in dollari, anche perché in Italia l’iPhone X arriverà forse solo da dicembre (mentre in altre parti del mondo sarà disponibile già dal 3 novembre). 999 dollari per il prezzo di partenza con versione base, decisamente “altino” rispetto alle ultime uscite Apple. Il primo vero e proprio rumor riguardo il prezzo del pezzo pregiato della decennale presenza di iPhone nel mondo hit-tech italiano e mondiale, è arrivato da iSpazio: «Il noto giornalista e conduttore televisivo, Olivier Frigara, ha da poco affermato che il prezzo di iPhone X sul territorio francese avrà un prezzo base di 1099€», scrive il blog esperto di Apple e prodotti della mela. Siccome di media in Italia il corso degli smartphone Apple hanno circa 30 euro in più della media europea, nel nostro territorio il prezzo del nuovo iPhone X (che potrebbe uscire da dicembre, ndr) potrebbe attestarsi sui 1129 euro. In particolare, «I modelli con memoria interna superiore avranno un costo di 1.239 euro per il presunto modello da 128 GB e 1.349 euro per il modello da 256 GB, il che di fatto ne farà il telefono Apple non solo più bello e potente di sempre ma anche il più costoso!».

© Riproduzione Riservata.