BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim'ora: allarme terrorismo Parigi, evacuato aereo British Airways (17 settembre)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: tragico fatto di cronaca a Torino. Un arresto a Londra per l'attacco alla metropolitana. Di Maio si candida a Premier. (17 settembre 2017).

Ultime notizie, Aereo evacuato a Parigi- La PresseUltime notizie, Aereo evacuato a Parigi- La Presse

ALLARME PARIGI, EVACUATO AEREO INGLESE

In questi minuti è in corso un altro allarme terrorismo “contro la sicurezza” a Parigi, precisamente all’aeroporto Charles De Gaulle: secondo quanto riporta il Sun, un aereo della British Airways è stato fatto evacuare poco fa in fase di partenza per una ancor non ben precisata “allarme contro la sicurezza”.  Il velivolo BA0303 avrebbe dovuto decollare alle 7.25 alla volta di Heathrow, a Londra, ma è stato bloccato sulla pista: i cani a disposizione delle forze anti-terrorismo dello scalo francese sono saliti a bordo per controllare i bagagli dei passeggeri per eventuali pacchi bomba sospetti. Dalle prime informazioni pare che un individuo abbia lanciato un allarme terrorismo contro quell’aereo e sono dunque in corso tutte i controlli e le verifiche del caso prima di confermare l’ipotesi abbastanza probabile del falso allarme a Parigi. (agg. di Niccolò Magnani)

LAMPEDUSA SCARICA I MIGRANTI

Nuovo sindaco e nuova politica sull’accoglienza ai migranti, questo è quello che sta succedendo a Lampedusa, magnifica isola ai margini dell’Italia diventata da un decennio simbolo dell’accoglienza, verso chi rischia la vita in mare. A sottolineare il nuovo cambio di rotta il nuovo sindaco dell’isola, Salvatore Martello, che oggi ha ufficializzato la sua posizione chiedendo la chiusura dell’hotspot dedicato all’immigrazione. Per il primo cittadino la politica dell’immigrazione deve cambiare totalmente, a partire da quella struttura che negli anni ha visto transitare centinaia di migliaia di immigrati, ritenuta da Martello totalmente inutile. La posizione di Martello è in antitesi con quella del sindaco uscente, Giusy Nicolini, divenuta un simbolo dell’accoglienza, e per la quale la presidenza del consiglio aveva pensato a una candidatura persino al Nobel della pace.

DI MAIO SI CANDITA A PREMIER

Una auto candidatura che ha ricevuto la benedizione sia di Grillo che di Casaleggio, sembra proprio questo il lungo post su facebook con cui il vicepresidente della camera, di fatto si lancia a candidato premier per il M5S. Di Maio da sempre uno degli uomini più in vista dei pentastellati, egli è riuscito ad ottenere buona parte dei consensi interni, anche se non sono in pochi a cui non è piaciuto quella che di fatto sembra una indicazione giunta dai piani alti del movimento. L’ala oltranzista del movimento mal digerisce il modo in cui questa candidatura è nata, la figura di Di Maio è stata in questi mesi ripulita da eventuali scandali, mentre il politico napoletano è stato tenuto al riparo da qualsiasi dichiarazione che poteva fargli perdere consenso. Resterà adesso da vedere se ci saranno altri penttastellati che vorranno provare a portare avanti la loro candidatura, in quelle primarie che ormai sono in molti ad identificare come "primarie truccate".

UN ARRESTO A LONDRA PER L'ATTACCO ALLA METRO

È stato posto in stato di arresto dalla "Metropolitan Police" un diciottenne fermato questa mattina a Dover. Nella conferenza stampa successiva all’operazione di arresto il portavoce della polizia, ha evidenziato che sul ragazzo pendono gravissime accuse, accuse che sono suffragate dalle immagini delle telecamere di sorveglianza. Intanto oggi all’interno della cintura metropolitana londinese due distinte operazioni, la prima a sud della città ha permesso il rinvenimento di un altro ordigno artigianale, la seconda che si è poi successivamente dimostrato un falso allarme ha portato alla chiusura temporanea di due stazioni della metropolitana. Stante l’alto livello di pericolo di nuovi attacchi, la premier ha autorizzato la presenza di militari armati per le strade della città.

TRAGICO FATTO DI SANGUE NEL TORINESE

Un inspiegabile fatto di sangue quello che ieri ha portato ad un omicidio-suicidio. Ad uccidere è stata una donna di 31 anni di origini romene, Alina Mihaela Olaru, la donna da oltre 15 anni in Piemonte era madre di una bambina, bambina alla quale ha tolto la vita prima di rivolgere il coltello sul suo corpo. A scoprire la tragedia i carabinieri di Perosa Argentina, che quando sono entrati nell’appartamento hanno trovato il cadavere della donna ancora con il coltello tra le mani. Olaru era sposata con un uomo italiano che non aveva riconosciuto la bambina, da alcuni mesi in Romania, per "ragioni lavorative".

REPUBBLICA FEDERALE E IL CASO AGNELLI

Ammenda di 50 mila euro e una squalifica di due anni e mezzo; queste sono le richieste che vengono depositate dalla Federcalcio. Anche il club juventino sembra dover subire qualche penalità, ossia una multa di 300 mila euro e disputare 3 match di cui 2 senza pubblico e 1 invece con la chiusura della curva sud, origine dei problemi. Il processo sportivo che si sta tenendo in questi giorni nasce da un’indagine della procura di Torino che avrebbe notato alcune infiltrazioni dell’Andrangheta all’interno della tifoseria per favorire lo spaccio di stupefacenti. Le responsabilità penali di questo avvenimento non sono imputate ai dirigenti della squadra bianconera, però rimangono le violazioni della Federcalcio che vedrebbe Agnelli squalifico anche per le competizioni internazionali. La sentenza è attesa e dovrebbe essere pubblicata tra 10 giorni.

SERIE A, INTER E ROMA A VALANGA

Sono stati tre gli anticipi che hanno caratterizzato la giornata di ieri quando si è aperta la quarta di Serie A. L'Inter di Luciano Spalletti è a punteggio pieno anche se ha faticato e non poco all'Ezio Scida di Crotone. I nerazzurri sono riusciti a sbloccare la partita nei minuti finali grazie a una rete di Milan Skriniar. Il raddoppio invece lo ha siglato nel recupero il croato Ivan Perisic. Continua a risalire la Fiorentina di Stefano Pioli che raddrizza il suo cammino dopo un inizio di stagione complicatissimo. E' arrivato un bel 2-1 allo Stadio Artemio Franchi contro il Bologna di Roberto Donadoni grazie alle reti di Chiesa e Pezzella con in mezzo il momentaneo pareggio di Rodrigo Palacio. Torna alla vittoria anche la Roma che la settimana scorsa non aveva giocato, mentre è notte profonda per il Verona che scivola all'Olimpico contro i giallorossi per 3-0.

SERIE A, OGGI IN CAMPO NAPOLI E JUVENTUS

La giornata di oggi prevede diverse gare molto interessanti. Si parte alle 12.30 dal Mapei Stadium dove si gioca Sassuolo-Juventus. I bianconeri sono pronti ad affrontare una gara complicata ma con la voglia di chi è stato ferito nell'orgoglio. Il 3-0 subito a Barcellona in Champions League infatti avrà alzato l'attenzione e la rabbia della squadra di Massimiliano Allegri che per l'occasione recupera anche Mario Mandzukic e Giorgio Chiellini. Gara importante anche per il Napoli che ospita alle 15.00 il Benevento in un derby inedito in Serie A. Gli azzurri sono reduci da un ko in Champions proprio come i bianconeri, 2-1 in Ucraina contro lo Shaktar Donetsk.

© Riproduzione Riservata.