BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Rapina le Poste e ne scrive un racconto/ Bergamo, nel libro i dettagli del colpo: ladro-scrittore arrestato

Rapina le Poste e ne scrive un racconto: un mese fa il colpo presso un'ufficio postale in provincia di Bergamo ed oggi l'arresto del ladro scrittore 68enne.

Immagine di repertorio (Pixabay)Immagine di repertorio (Pixabay)

Nell'ultimo periodo non è andata granché ai ladri o aspiranti tali che hanno deciso di mettere a segno i colpi della loro vita. Lo stesso è accaduto ad un 68enne di Torre Boldone, in provincia di Bergamo, per il quale nelle passate ore si sono aperte le porte del carcere. Al momento del suo arresto però, l'uomo ha consegnato alle forze dell'ordine un manoscritto nel quale descriveva nei minimi dettagli il colpo da lui stesso messo a segno lo scorso 13 dicembre a scapito dell'ufficio postale di Ponteranica, nella medesima provincia Bergamasca ed a pochi chilometri da dove vive. L'incredibile storia del ladro-scrittore, riportata dal sito di Sky Tg24, ha fatto rapidamente il giro della stampa nazionale proprio per via del clamoroso risvolto che ha avuto e per l'ingegno dello stesso 68enne, il cui racconto si è rivelato molto utile agli stessi militari, al fine di capire come sono andate realmente le cose.

LADRO-SCRITTORE 68ENNE: NEL SUO MANOSCRITTO I DETTAGLI

La rapina messa a segno dal 68enne ora arrestato, fino a qualche giorno fa non aveva ancora un responsabile. Gli inquirenti però, grazie all'aiuto delle immagini delle telecamere di videosorveglianza sono riusciti a identificare l'uomo che, al momento dell'arresto, ha dimostrato di avere un certo talento per la scrittura molto più che come rapinatore. Stando al suo stesso manoscritto, il 68enne, già noto alle forze dell'ordine per aver commesso in passato reati simili, aveva minacciato il direttore delle Poste con una pistola a canna lunga al fine di farsi consegnare 650 euro contenuti nella cassaforte. A quasi un mese esatto dalla rapina però, nella giornata di oggi è scattato l'arresto al termine delle indagini che hanno portato il gip di Bergamo ad emettere l'ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti. Al cospetto degli uomini dell'Arma, giunti presso la sua abitazione pronti a condurlo presso gli uffici dei Carabinieri, il ladro avrebbe ammesso le sue responsabilità ed al tempo stesso consegnato agli stessi il racconto con i dettagli del colpo sfortunato.

© Riproduzione Riservata.