BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: Marte, scoperti giacimenti di ghiaccio sotterraneo (12 gennaio 2018)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: prova d'intesa sulle elezioni a Roma. Al via un trattato italo-francese. Bufera sui Cinque Stelle torinesi. Colpo da 4 milioni a Parigi. (12 gennaio 2018).

Ultime Notizie - La PresseUltime Notizie - La Presse

MARTE, GIACIMENTI DI GHIACCIO SOTTERRANEO

La presenza di ghiaccio su Marte è cosa conosciuta da anni, al punto che gli scienziati avevano detto che il pianeta rosso in pasta aveva avuto due calotte polari a nord e sud proprio come la Terra e che calotte di acqua e anidride carbonica ghiacciata erano ancora presenti. Adesso alcuni ricercatori americani sostengono che esistono ben otto punti diversi sul pianeta dove l'erosione del terreno superficiale ha fatto emergere giacimenti di ghiaccio sottostante, sia nell'emisfero settentrionale che in quello meridionale. L'ipotesi è che siano depositi di neve diventati col tempo di ghiaccio, in ogni caso la notizia è che da questi depositi si potrebbe estrarre acqua sufficiente per eventuali spedizioni umane su Marte (Agg. Paolo Vites)

MONZA, AGGRESSIONE DOPO UN SORPASSO SULLA DESTRA

Episodio inquietante accaduto nelle vicinanze di Monza alcuni giorni fa ma reso noto solo oggi. Una madre di 43 anni e il figlio di 17 sono stati aggrediti da due personaggi, poi identificati come due ex pugili e con precedenti penali) dopo che avevano suonato il clacson e lampeggiato alla loro vettura che li aveva sorpassati in modo azzardato sulla destra. I due hanno bloccato la loro macchina e sono scesi, hanno spaccato un finestrino della vettura guidata dalla donna quindi li hanno aggrediti a pugni e schiaffi per poi allontanarsi. La polizia stradale è riuscita a risalire al proprietario della loro auto, e anche grazie alla testimonianza delle vittime sono risaliti ai due che adesso sono accusati di danneggiamento, violenza privata e lesioni personali (Agg. Paolo Vites)

VERONA, DUE MINORENNI GLI AUTORI DELL'OMICIDIO DI UN CLOCHARD

Bullismo omicida, da parte di minorenni. Non fa più novità, ma è tragico il livello a cui è scesa la società italiana. Lo scorso 19 dicembre nella ricca e opulenta Verona un barbone marocchino di 64 anni che viveva in una vecchia automobile, era morto carbonizzato in un incendio doloso. Grazie alle solite immagini delle telecamere di sicurezza le forze dell'ordine sono risalite a due ragazzini di 13 e 17 anni che avrebbero confessato di essere loro gli autori dell'incendio, "ma per scherzo, non lo abbiamo fatto apposta". Hanno tirato dei petardi nella macchina per infastidirlo ed è scoppiato un incendio mortale. Di aiuto anche le testimonianze di alcuni abitanti del quartiere che hanno detto di aver visto spesso i due ragazzini infastidire l'uomo, obbiettivo da tempo di un gruppo di bulli che lo molestavano di continuo. Fino ad ammazzarlo (Agg. Paolo Vites)

GERMANIA, E' DI NUOVO GRANDE COALIZIONE

Impossibilitata a formare un governo autonomo per via della mancanza della maggioranza, Angela Merkel torna ancora una volta alla formula della grande coalizione. Raggiunto infatti l'accordo dopo le lunghe trattative tra Cdu-Csu e Spd, esattamente come negli ultimi 4 anni. Ancora una volta dunque governo di compromesso tra democristiani e social democratici.Ma ci sono ancora grandi ostacoli, riferisce oggi il giornale Bild: si sarebbe prima raggiunto un accordo sui temi europei mentre è stato molto più difficile avere una linea comune su fisco, migranti e riforma delle casse di malattia (Agg. Paolo Vites)

PROVA INTESA SULLE ELEZIONI A ROMA

Non è ottimista Pierluigi Bersani vero leader di Liberi e Uguali, nuova formazione politica di Piero Grasso. Per Bersani l'intesa della sua formazione con il partito democratico è difficile ma ancora possibile, sulla base però di un eventuale successo tendente alla presentazione di una lista per le prossime elezioni regionali nel Lazio. L'ex presidente del consiglio tende a sottolineare che non ha senso focalizzarsi sullo scontro contro la destra, senza un accordo programmatico di ampio respiro. Alle parole di Bersani fa eco Matteo Renzi, che parlando con i giornalisti cerca di stemperare le polemiche con la sinistra radicale, sicuro che senza un accordo diventa difficile pensare ad un eventuale vittoria contro la coalizione di centro destra.

AL VIA UN TRATTATO ITALO-FRANCESE

Comunicata durante la conferenza stampa alla fine di un incontro tra il presidente Gentiloni e quello francese Macron, la creazione di un tavolo di lavoro tendente all'approvazione di un trattato bilaterale tra i due paesi. I due leader hanno avuto reciproche parole di stima per il lavoro svolto dalle rispettive amministrazioni, soprattutto Macron in tale contesto è stato prodigo di elogi per un Italia, che è sempre in prima linea nella difficile opera di accoglienza ai migranti. Condivisione e nuova rotta per l'Europa, questa la linea comune per il prossimo futuro, una linea che nei prossimi mesi sarà la strada maestra delle due grandi nazioni.

BUFERA SUI CINQUE STELLE TORINESI

Una vera e propria bufera quella che in queste ore si sta abbattendo sui grillini della città della mole, accusati di usare i mezzi comunali per faccende private. A finire sotto la lente d'ingrandimento l'utilizzo dell'auto blu da parte della consigliera di maggioranza Debora Montalbano. Tutto nasce dalla relazione di un autista comunale, con l'uomo che ha messo nero su bianco il viaggio fatto il sette novembre scorso insieme alla Montalbano, che è servito per andare a prendere la figlia a scuola. Le opposizioni hanno subito stigmatizzato la vicenda, sottolineando che non è la prima volta che la Montalbano incorre in una gestione creativa della politica. Da parte sua la consigliera che fa parte dei "duri e puri" respinge ogni accusa, affermando che si è trattato di una situazione di forza maggiore.

COLPO DA OLTRE 4 MILIONI DI EURO A PARIGI

Sono arrivati in scooter di fronte all'hotel Ritz di Parigi e incuranti dei sistemi di allarme hanno infranto a colpi l'ascia le vetrine della gioielleria interna. Arraffati i gioielli sono immediatamente fuggiti, ma sono stati bloccati dalla polizia accorsa in pochissimi secondi. Il colpo messo a segno da cinque malviventi è solo parzialmente riuscito, stante l'arresto di tre dei cinque rapinatori. Le forze dell'ordine transalpina sono attivamente impegnate per risalire agli altri due malviventi. Il Ritz si trova in una zona centrale della città, una zona che nel passato è stata fatta segno di aggressioni brutali, cosa questa che ha innalzato l'attenzione della polizia, a cui sono giunti i plausi direttamente del ministro dall'interno transalpino.

IL MOMENTO DEL CALCIOMERCATO INVERNALE

Già dai primi giorni di gennaio il calciomercato di riparazione sta interessando tutte le tifoserie, ed ancor più in queste settimane di sosta del campionato. Inter e Napoli sono tra le società più attive in questo frangente. La formazione milanese cerca di recuperare con nuovi innesti il gap in classifica che si è creato nell’ultimo mese con le prime, visto che gli uomini di Spalletti hanno vinto per l’ultima volta lo scorso 2 dicembre. Si cercano rinforzi per la difesa, piace Mustafi, e per il centrocampo, dove il sogno è Pastore, del PSG, ma oltre a quello dell’ex Palermo si fanno anche i nomi di Mkhitaryan, che sembra in rotta con il suo attuale club, il Manchester United, e di Ramires, l’ex Chelsea, attualmente in Cina. Un incontro tra Mino Raiola e emissari del Paris Saint Germain potrebbe essere l’avvio per una trattativa per portare il portiere del Milan, Donnarumma, nella formazione parigina. In Sardegna, con la formula del prestito "secco", fino a giugno prossimo, arriva il difensore centrale brasiliano Leandro Castan, dalla Roma. Per il 31enne quest’anno nessuna partita con la maglia giallorossa, dopo aver passato parte della scorsa stagione in prestito al Torino, ed una occasione per rilanciarsi dopo l’operazione che lo tenne fermo a lungo negli anni scorsi.

POSSIBILI MOVIMENTI PER IL NAPOLI

Nell’ambiente dei partenopei la notizia del giorno è quella dell’incontro tra De Laurentiis e Sarri, con il presidente napoletano che vuole blindare il contratto del suo tecnico, mentre continuano le manovre per arrivare ad uno tra Verdi e Deulofeu. Il primo, che però sembra non volersi muovere dal Bologna, è già stato allenato da Sarri nelle file dell’Empoli e quindi potrebbe forse inserirsi immediatamente nel gioco del Napoli. Mentre Deulofeu, dopo la buona stagione nel Milan, ha trovato poco spazio in blaugrana e quindi arriverebbe di corsa a Napoli, per occupare il posto di vice Callejon.

RIUNIONE A COVERCIANO PER LA PRESIDENZA DELLA FEDERCALCIO

Continuano le trattative e le riunioni per arrivare a determinare le candidature alla presidenza della FIGC. A Coverciano si sono riunite tutte le varie componenti del Consiglio Federale, ad eccezione della serie A, che si riunisce domani a Milano, ed alla cui riunione sono state invitate tutte le altre componenti. Finora le candidature emerse sono tre: quella di Damiano Tommasi, dell’Assocalciatori, di Sibilia, presidente della Lega Dilettanti, e del presidente della Lega Pro, Sibilia.

IN AUSTRALIA GIORGI E FOGNINI IN SEMIFINALE

Buon inizio di stagione per i tennisti italiani sia in campo maschile che in campo femminile. Nel torneo di Sidney che è l’ultimo prima dell’Australian Open di Melbourne, Camila Giorgi è arrivata in semifinale dopo aver battuto la polacca Radwanska e se la dovrà vedere con la Kerber. Tra gli uomini Fabio Fognini ha battuto il francese Mannarino e troverà in semifinale il russo Medvedev, che ha impedito una semifinale tutta italiana battendo Lorenzi.

CHAMPIONS LEAGUE BASKET, ITALIANE ANCORA IN CORSA

Dopo le partite di questa settimana, una delle formazioni italiane, Capo D’Orlando, che ha debuttato quest’anno in campo internazionale, deve dire addio alla possibilità di arrivare alla seconda fase della Champions League. Sono invece ancora in corsa sia Avellino, che Venezia e Sassari. La capolista della serie A ha vinto in trasferta ad Ostenda ed è quella con le migliori possibilità, mentre Venezia ha vinto solo dopo un supplementare contro i polacchi del Rosa Radom, mantenendo comunque buone chances. Percorso più difficile per la Dinamo Sassari che dopo essere stata sconfitta dagli spagnoli del Murcia ha ora davanti quattro gare per provare a conquistarsi le top 16, a iniziare da quella, difficilissima, in casa dell’imbattuto Monaco, che ha già vinto nell’andata al PalaSerradimigni.

© Riproduzione Riservata.