BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: Elezioni Regionali Lazio, Parisi candidato centrodestra? (23 gennaio 2018)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: una sparatoria è andata in scena in una scuola superiore del Kentucky. Stefano Parisi candidato del centrodestra alle Elezioni in Lazio? (23 gennaio 2018).

Ultime Notizie - Stefano Parisi candidato in Lazio? - LaPresseUltime Notizie - Stefano Parisi candidato in Lazio? - LaPresse

REGIONALI LAZIO: PARISI CANDIDATO PER IL CENTRODESTRA?

E tra i tre litiganti potrebbe “rischiare di godere” il quarto candidato: le ultime notizie che filtrano dagli ambienti del centrodestra, impegnato nella ricerca di un candidato idoneo per le prossime Elezioni Regionali in Lazio, vedono crescere sempre di più la candidatura possibile di Stefano Parisi. Ex candidato sindaco di Milano per l’intera coalizione del centrodestra, fondatore del movimento Energie PER l’Italia e presente con il proprio partito alle prossime elezioni politiche come indipendente: Parisi ha tentato l’apparentamento con il centrodestra ma i suoi appelli sono rimasti inascoltati, provocando non poco fastidio nell’ottimo dirigente ed esponente moderato “irritato” dai comportamenti di Salvini e Berlusconi. Ora però pare che il centrodestra voglia lui in Lazio, non decisi tra le tante teste - Sergio Pirozzi, Maurizio Gasparri, Fabio Rampelli - che non riescono a convincere appieno. Secondo quanto riporta l’Ansa, «La proposta sarebbe arrivata da Ignazio La Russa per superare lo stallo visto che Forza Italia sta facendo resistenze sul nome di Fabio Rampelli. La candidatura di Parisi sarebbe anche un modo per recuperare il partito nella coalizione visto che Energie Per l'Italia è rimasto tagliato fuori dal perimetro ufficiale della coalizione». Parisi è impegnato nella direzione nazionale di EPLI per la scelta dei candidati e in serata farà sapere la sua decisione sull’ipotesi “boom” capitata oggi per un futuro possibile di battaglia contro Zingaretti e Roberta Lombardi nella Regione Lazio. (agg. di Niccolò Magnani)

KENTUCKY, SPARATORIA IN UNA SCUOLA

Si torna a parlare di furia omicida nelle scuole americane: una sparatoria si è infatti verificata in una high school del Kentucky, provocando un bilancio provvisorio di un morto e diversi feriti. Lo riferiscono i media americani, sottolineando che l'aggressore è stato già fermato dalla polizia, come confermato dal governatore del Kentucky Matt Bevin. L'allarme è scattato intorno alle ore 9 del mattino, ora locale, quando diverse ambulanze sono state chiamate per recarsi sul luogo della sparatoria. A detta del portavoce della polizia, Jody Cash, la situazione adesso è sotto controllo. L'identità del killer non è stata ancora resa nota: non è chiaro, dunque, se si tratti di un attentato di matrice islamica o dell'azione di un folle. Nel secondo caso è quasi scontato che negli Usa torni d'attualità l'annoso dibattito sulla diffusione delle armi e sulla semplicità con cui queste sono reperibili addirittura nei supermercati. (agg. di Dario D'Angelo) Clicca qui per la notizia approfondita

IL NUOVO BLOG BEPPE GRILLO È ONLINE

Lo aveva annunciato nel controricorso di fine anno e poi confermato anche due settimane fa: da oggi è online il nuovo blog di Beppe Grillo, non più legato alla Casaleggio associati ma sopratutto quasi per tutto distante dal Movimento 5 Stelle che invece tiene il “Blog delle Stelle” con grafica e funzionalità praticamente identiche al “vecchio” blog Grillo. Finisce un’era e forse, per i grillini, ne comincia un’altra più lontana dal garante Beppe: «Progetta il tuo futuro, ma con la matita e la gomma accanto», è il titolo del post di Grillo che apre il blog con un lungo intervento. Non ci sono praticamente riferimenti ai Cinque Stelle nella Home Page se non per il link in alto al blog M5s che d’ora in poi sarà il riferimento di tutti gli iscritti gestiti sempre dalla Casaleggio & Associati. «Noi siamo un po' come, noi quelli del movimento, io sono un rabdomante col cellulare in mano, con l'iphone in mano e guardo, guardo, guardo il mondo così e cerco fonti d'acqua, cerco delle fonti d'acqua, ma ogni tanto trovo una fogna»: verso il domani, contro tutto e tutti. Ma da oggi “senza” Di Maio e Casaleggio.. (agg. di Niccolò Magnani)

FUGA DI GAS A LONDRA, CASE E HOTEL EVACUATI

Una nottata di paura nel West End di Londra, l’area più turistica della metropoli inglese: le ultime notizie che filtrano questa mattina da Charing Cross spiegano di un traffico in tilt stamani nell’ora di punta visto la chiusura completa di buona parte del quartiere popoloso. Tutto per una fuga di gas avvenuta tra un night club e un hotel questa notte: i vigili del fuoco sono stati subito allertati dopo la fortissima puzza di gas avvertita da molti cittadini e turisti i quali hanno pensato in un primo momento ad un attentato.  La polizia ha pubblicato un messaggio su Twitter spiegando che «le strade dell'area interessata sono state chiuse al traffico e la zona è stata transennata come misura di "precauzione”», consigliando al pubblico e agli automobilisti «di evitare l'area in questo momento». Alla Bbc invece un portavoce dei pompieri di Londra ha spiegato che, oltre ad essere ancora in tilt l’intera zona di Charing Cross (dove si trova l’omonima stazione ferroviaria e da dove passa il maggior traffico della città), «Alti livelli di gas naturale sono stati rilevati nell'atmosfera. In questa fase non conosciamo la causa della fuga di gas». (agg. di Niccolò Magnani)

SCENE DA FAR WEST NEL CASERTANO

Una vera è propria scena di guerra quella che sta avvenendo nel casertano, e precisamente a Bellona, un popoloso centro a circa venti chilometri dal capoluogo di provincia. Qui nel pomeriggio un uomo si è affacciato al balcone di casa, e armato da un fucile a pallini ha iniziato a sparare sui passanti. Leggermente feriti cinque persone, per fortuna in maniera non grave, tra di essi il comandante della locale stazione dei carabinieri. Non si conoscono ancora le motivazioni che hanno portato al clamoroso gesto, quello che si sa è che egli è un quarantasettenne del luogo e risponde al nome di Davide Mango. Dall'appartamento è riuscita a fuggire la figlia di Mango, la ragazza ha dichiarato che il padre prima di affacciarsi al balcone ha sparato alla madre. Sul luogo presenti una trentina di uomini di polizia, carabinieri e finanza, convocati anche alcuni negoziatori della polizia, che stanno cercando di convincere l'uomo a deporre il fucile.

"HO SBAGLIATO A CHIEDERE LE PROVE"

Un pontefice che dice di aver sbagliato nel chiedere le prove degli abusi sessuali perpetrati dal clero, e che per questo sbaglio chiede perdono. Puntuale il discorso fatto da papa Bergoglio nel volo che lo riporta a Roma, dopo la fine del suo viaggio apostolico in Cile. Per il vicario di Cristo in alcuni casi chiedere l'evidenza può essere uno schiaffo per le vittime e per questo chiede perdono. Interrogato dai giornalisti il Papa parla anche del matrimonio, contestato da alcuni puristi, celebrato su un volo interno. Bergoglio dice di essere sicuro di aver preso la giusta decisione, avendo interrogato in maniera esaustiva prima l'uomo è poi la donna che ha successivamente unito in matrimonio, due persone che non avevano potuto sposarsi stante il crollo della propria chiesa e che grazie a Francesco hanno potuto coronare il loro sogno.

SI È IMPICCATO L'AGENTE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA ACCUSATO DI VIOLENZA

Non ha retto le accuse e si è ucciso, impiccandosi in una chiesetta del frusinate. Così è terminata la vita di un padre, allontanato dalla sua famiglia dopo l'infamante accusa di aver stuprato la figlia quattordicenne. L'uomo di cui non sono state rese note le generalità era stato sentito dagli uomini della polizia di stato, dopo che gli agenti erano stati chiamati degli insegnanti della figlia. L'adolescente in un tema aveva tratteggiato le violenze subite, tutte avvenute nella casa dove viveva con i genitori. Il 54enne era stato immediatamente allontanato ma non ha retto alla vergogna, impiccandosi prima dell'incidente probatorio.

IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE ALZA LE STIME SUL NOSTRO PAESE

Conferma di fatto quando indicato da Bankitalia il fondo internazionale monetario che sottolinea come nel nostro paese la ripresa stia consolidandosi. I contabili hanno alzato la stima dello 0.3% ma si è riservato la possibilità di cambiare la propria previsione, qualora alle prossime elezioni l'agenda politica dovrebbe essere variata. Tra i rischi individuati oltre la politica internazionale i contabili dell'FMI individuano anche i cambiamenti climatici, su questi il presidente del fondo chiede un'accelerazione di tutti i governi delle potenze mondiali.

SERIE A, LA JUVENTUS RISPONDE AL NAPOLI

La Juventus risponde al Napoli e vince in casa contro il Genoa dopo la sosta per le vacanze di Natale. I bianconeri non brillano, ma riescono a tornare a -1 dagli azzurri. La partita viene decisa da una rete di Douglas Costa, servito dentro l'area di rigore con grande tempismo da Mario Mandzukic. Nella ripresa la Juventus soffre il risveglio del Genoa che preme in avanti e mette in apprensione Giorgio Chiellini e Medhi Benatia anche se non trova mai la porta difesa da Szczesny. E' stata una partita tutto sommato godibile, con i bianconeri che nel primo tempo a tratti hanno dato spettacolo ma che nella ripresa hanno dimostrato di accusare i carichi pesanti di lavoro a cui li ha sottoposti Massimiliano Allegri che rischia di perdere per sabato altre due pedine. Piccolo affaticamento muscolare per Sami Khedira, colpo alla schiena per Alex Sandro.

NOMI GROSSI IN BALLO PER IL CALCIOMERCATO INVERNALE

Mentre il campionato è tornato a farla da padrone, restano ancora diverse le trattative di mercato in piedi a meno di 10 giorni dalla chiusura. Si continua a parlare di Dzeko al Chelsea, con la Roma che non sembra proprio "rigida" nel suo "no", ma l’attaccante non sembra convinto, così come Joao Mario dell’Inter che continua a respingere tutte le offerte inglesi, in serie, Watford, Everton e West Ham. Sempre dall’Inghilterra rimbalza la voce di un affare che sarebbe clamoroso: il ritorno in Italia di Mario Balotelli, alla Juventus come vice per Higuain. Più vicina invece la chiusura dell’altra uscita romanista, quella di Emerson, destinato anche lui al Chelsea di Antonio Conte.

CHIUSA L'AVVENTURA ITALIANA AGLI AUSTRALIAN OPEN

Dopo l’uscita di scena di seppi, negli ottavi di finale a Melbourne è finita anche l’avventura di Fognini che è stato battuto da Berdych con il netto punteggio di 3 set a 0, e 9 game conquistati. Resta comunque il traguardo di aver portato due azzurri al turno degli ottavi. Tra gli altri risultati del torneo australiano spicca la sconfitta del rientrante Djokovic, ad opera di Chung.

NEL BASKET RISSA A BOLOGNA

Al PalaDozza, nella gara tra la Virtus Bologna e l’Aquila Trento, vinta dai felsinei, brutto episodio che ha visto protagonisti Alessandro gentile da una parte e Gutierrez dall’altra, con una rissa che si è scatenata sul parquet, e che ha coinvolto anche altri giocatori, sedata con fatica dagli arbitri. Alla fine tre giornate di squalifica per il giocatore bolognese, due per il messicano di Trento, ed una per il suo compagno Sutton.

© Riproduzione Riservata.