BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: Piero Landi, nuovo candidato M5s “iscritto alla massoneria” (15 febbraio)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: nuovo candidato M5s iscritto a massoneria. Bollette mensili, blitz Gdf a principali operatori telefonici (15 febbraio 2018).

Ultime notizie, nuovo caso massoneria nel M5s - La PresseUltime notizie, nuovo caso massoneria nel M5s - La Presse

ELEZIONI, NUOVO CANDIDATO M5S “ISCRITTO ALLA MASSONERIA”

Lo scoop arriva dal Foglio e sarà corredato di dettaglio domani nella versione cartacea: ci sarebbe un altro candidato del Movimento 5 Stelle, dopo Catello Vitiello “espulso” nei giorni scorsi, ad essere forse iscritto alla massoneria. Si chiama Piero Landi, riporta il quotidiano diretto da Claudio Cerasa, e corre a Lucca nel collegio uninominale della Camera: ufficialmente si è schierato contro la mafia e ogni massoneria, ma secondo Il Foglio sarebbe ancora iscritto alla loggia Francesco Burlamacchi, “in sonno” dallo scorso 5 febbraio. «Interpellato, il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia Stefano Bisi, risponde così: "Non posso confermare né smentire. Chiedetelo a lui". Il Foglio dunque ha contattato il candidato del M5s», si legge nell’anticipazione dello scoop di David Allegranti. A quelle richieste, Landi ha smentito tutto anche se alla domanda se vi siano nella sua associazione (da lui fondata) dei massoni spiega, «Sì, però io non posso dirle altro. Sì, perché è noto a tutti ma... Non... Naturalmente da questo movimento o comunità di ascolto io ho dato le dimissioni appena ho dato le disponibilità al M5s. Non sono più con loro». Resta il mistero sulla sua figura e sulle scelte del Movimento 5 stelle in sede di Parlamentarie pre elezioni. Di Maio pronto ad una nuova espulsione? (agg. di Niccolò Magnani)

BOLLETTE TELEFONICHE, PERQUISIZIONI GDF AGLI OPERATORI

Un blitz su larga scala della Guardia di Finanza alle principali compagnie di operatori telefonici questa mattina ha riacceso la polemica sulle bollette mensili a 30 giorni: il Nucleo speciale antitrust della Guardia di finanza, su richiesta dell'Autorita' garante concorrenza e mercato, sta svolgendo un'attività ispettiva presso i principali operatori di telefonia fissa e mobile ed anche presso la Assotelecomunicazioni di Roma. Secondo quanto riporta l’Ansa, le perquisizioni sarebbero riguardanti possibili intese «restrittive della concorrenza e sarebbero collegati alla fatturazione mensile delle bollette». Lo scorso 24 gennaio per decisione del Governo di riportare la tariffazione mensile (e non più a 28 giorni), Tim e Vodafone hanno fatto sapere che vi saranno stati nei prossimi mesi aumenti dell'8,6 per cento delle tariffe su base annua: il blitz dunque, su accettazione del Garante, vuole accertare che le disposizioni nuove siano regolari e «se le diverse società abbiano sottoscritto accordi nell'ombra sulla fatturazione delle bollette, che ridiventerà mensile, e sugli aumenti tariffari», spiega Repubblica. (agg. di Niccolò Magnani) CLICCA QUI PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

INCENDIO MILANO, È MORTO IL13ENNE INTOSSICATO

Questa mattina alle ore 10.04 è morto il 13enne di origini marocchine che da ieri versava in condizioni iper critiche dopo essere rimasto intossicato nel tremendo incendio Milano nel palazzo di Via Cogne 20 in piena Quarto Oggiaro. Troppo gravi le ferite e troppo debole le condizioni per poter superare ancora le prossime ore, il giovanissimo ragazzino che si trovava in casa durante lo scoppio dell’incendio - pare per un malfunzionamento di una caldaia elettrica - era ricoverato all’ospedale Sacco di Milano ma purtroppo da qualche ora è arrivata la notizia della sua morte. Era stato tenuto in vita per tutta la notte dalle macchine che lo aiutavano a respirare; ma questa mattina il suo cuore si è fermato. «C'è fumo, è tutto nero non respiro», queste le ultime parole del 13enne al telefono con mamma Fatima che si è precipitata a casa, vedendo però la scena drammatica del palazzo in fiamme. In quel momento ha visto il figlio che il 118 tentava di rianimare dopo esser stato prelevato dai Vigili ormai intossicato in gravissime condizioni. (agg. di Niccolò Magnani)

BERLUSCONI, NUOVO CONTRATTO CON GLI ITALIANI A PORTA A PORTA“

Il patto di San Valentino”, o ancora “il nuovo contratto con gli italiani”, o infine il “patto con Bruno Vespa”: chiamatelo come volete, ma ieri sera Silvio Berlusconi a Porta a Porta ha voluto tornare alle origini di 17 anni fa quando in piena campagna elettorale firmò il suo personale “impegno con gli italiani” su lavoro, fisco, tasse, crescita e imprese. Il suo governo, a detta di Berlusconi, mantenne il 60% di quelle promesse e ora si impegna a fare ancora meglio: occhio alle differenze però, visto che ha firmato chi non potrà essere a Palazzo Chigi (a meno di clamorosi dietrofront dalla sentenza europea sulla sua incandidabilità) e chi al momento gode del 15-18% di consenso nazionale ben al di sotto delle cifre del 2001. E poi ancora, il difficile patto con Salvini e Meloni e la tentazione delle “larghe intese” con il centrosinistra di Renzi: insomma, per Berlusconi non può essere proprio come 17 anni fa, eppure in questi ultimi giorni di campagna elettorale la tentazione di “ritornare ai fasti del passato” è molta. «Entro fine legislatura il tasso di disoccupazione sarà sotto la media europea dell'8,7 per cento. Non serve un patto anti-inciucio visto che tra gli alleati c'è la fiducia. Assicura che in caso di stallo, si andrà a votare subito «con questa legge elettorale, perché non c'è maggioranza in grado di cambiarla». È tornato Berlusconi, ancora. (agg. di Niccolò Magnani) CLICCA QUI PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

MEDICI SENZA FRONTIERE DENUNCIA LE MOLESTIE ALLE DONNE

Ventiquattro casi, a tanto ammontano i casi di molestia che nell’anno appena trascorso sono avvenuti all’interno dell’organizzazione non governativa Medici senza Frontiere. A denunciarne il numero direttamente i vertici dell’organizzazione, che con la mossa a sorpresa di oggi tentano di arginare uno scandalo che aveva visto al centro la Oxfam, la confederazione di cui fa parte anche MSF. Sul sito dell’associazione umanitaria apparsi i numeri che hanno portato ai 24 casi di molestie, ad essi i vertici sono giunti analizzando le 140 denunce pervenute nel corso del 2017 alla sede centrale. Sempre tramite la comunicazione odierna si apprende che per i 24 casi di abusi sessuali 19 persone sono state licenziate, mentre altre cinque persone sono state sanzionate con pesanti provvedimenti disciplinari.

FINISCE ALLA CONSULTA IL PROCESSO RELATIVO A DJ FABO

Un verdetto salomonico quello con cui il tribunale di Milano ha inviato gli atti alla Consulta, allo scopo di decidere sulla questione che ha visto al centro di una querelle penale il dirigente radicale Cappato. Cappato aveva trasportato DJ Fabo in Svizzera, allo scopo di permettere al musicista paralizzato a causa di un incidente di poter avere la "morte dolce". Al suo rientro Cappato si era autodenunciato alle forze dell'ordine allo scopo di alzare il velo su una pratica ancora vietata nel nostro paese. Al termine del procedimento i giudici di Milano hanno riconosciuto al loro impossibilità nel giudicare, stante che la materia non è ancora regolata dalle norme italiane, e per questo motivo hanno deciso di inviare gli atti alla Consulta. Toccherà adesso agli "ermellini" pronunciarsi sulla costituzionalità della questione, un giudizio che comunque sicuramente non arriverà in tempi brevi e comunque non prima che il prossimo parlamento si insedi.

FIAMME IN UN PALAZZO DI MILANO

Improvviso e devastante l’incendio che ha colpito un grosso condominio milanese, ubicato in via Cogne nella zona di Quarto Oggiaro. Le fiamme che hanno preso il via da un appartamento del decimo piano sono state notate attorno alle 14.00. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco intervenuti sul luogo con parecchi mezzi, grazie al loro lavoro si contano solamente 13 feriti lievi e solo un ferito grave, un ragazzino di tredici anni trasportato in ospedale in codice rosso a causa di un blocco respiratorio. Ancora sconosciute le cause del rogo, anche se dalle prime indagini sembrerebbe che esso si sia sprigionato a causa di un malfunzionamento di una presa elettrica.

OLIMPIADI INVERNALI, IL MALTEMPO LA FA DA PADRONE

Oltre che per i risultati delle gare le Olimpiadi di Pyeongchang si stanno segnalando per il maltempo che sta tormentando i luoghi dove si devono correre le gare, principalmente quelle dello sci alpino, che finora hanno visto assegnare solo la medaglia della combinata maschile. Se le condizioni meteo lo permetteranno, stanotte sono in programma due gare, una per le donne, lo slalom gigante, ed una per gli uomini, la discesa libera. In entrambe le gare ci si attendono buone cose dagli azzurri iscritti, con la Goggia tra le donne ed Innerhofer tra gli uomini atleti di punta del gruppo italiano, che spera di salire sul podio in entrambe le competizioni. Intanto nella specialità del curling maschile la nazionale italiana ha riscattato la sconfitta inflittale nel primo turno dal Canada, 5 – 3 il risultato, con la vittoria sulla Svizzera con il punteggio di 7 – 4.

CHAMPIONS LEAGUE, CRISTIANO RONALDO E MANE PROTAGONISTI

Champions League si può tradurre con il nome di Cristiano Ronaldo sempre più capocannoniere, salito a 11 reti. Cr7 ha ribaltato la gara Real Madrid-Psg terminata 3-1. Era stato Rabiot ad aprirla, ma l'aveva pareggiata il portoghese su rigore alla fine del primo tempo. Nel finale del match aveva segnato ancora Ronaldo e poi Marcelo era stato bravo a mettere la ciliegina sulla torta. A Porto va in scena lo show del Liverpool di Jurgen Klopp che si impone addirittura 5-0 e passa praticamente ai quarti di finale della competizione. Strepitoso Mane che segna addirittura tre gol, oltre a lui in rete Firmino e Salah.

EUROPA LEAGUE, 4 ITALIANE IN CAMPO

Giovedì sera scendono in campo 4 formazioni italiane, tre delle quali in trasferta, Lazio, Atalanta e Milan, mentre il Napoli giocherà al San Paolo. Per tutti ritorno sette giorni dopo a campi invertiti. Sarri ha parlato nella vigilia della gara sottolineandone la difficoltà, dovuta soprattutto agli infortuni che hanno ridotto la rosa a sua disposizione ai minimi termini. Ben 5 i cambi rispetto al vittorioso incontro di campionato con la Lazio, con sicuri ingressi nell’11 titolare di Ounas, Rog, Diawara e Tonelli, mentre Mertens è indisponibile per squalifica. Impegno difficile quello dell’Atalanta, impegnata in Germania in casa del Borussia Dortmund, squadra retrocessa dalla Champions League. Per il tecnico nerazzurro Gasperini l’unica incertezza riguarda lo schieramento del "papu" Gomez, che verrà decisa dopo l’allenamento di rifinitura in programma domani. Anche la Lazio, che sfida in Romania lo Steaua Bucarest, utilizzerà un ampio turnover cambiando ben 8 giocatori. I laziali sono reduci da 3 sconfitte consecutive in campionato mentre i padroni di casa occupano attualmente la seconda posizione in campionato. Infine il Milan, che gioca in Bulgaria sul terreno del Ludogorets cercando di mantenere il trend positivo conquistato nelle ultime gare in serie A. Gattuso impiegherà sicuramente in attacco sia Borini che Andrè Silva.

TENNIS, AL VIA IL TORNEO DI ROTTERDAM

Prende il via a Rotterdam il torneo che può riportare lo svizzero Federer al primo posto nella classifica giocatori, Per il tennista recente vincitore degli Australian Open basterebbe approdare alla semifinale per riprendersi, a 36 anni e 6 mesi e dopo 5 anni di assenza, la vetta della classifica. Il record precedente di età massima per il numero 1 del circus è detenuto dall’americano Andrè Agassi.

COPPA ITALIA DI BASKET AL VIA AL MANDELA FORUM

Otto formazioni sul parquet da domani a Firenze per l’assegnazione della Coppa Italia. La finalissima si svolgerà domenica nella città toscana e molti giornalisti sportivi puntano sull’Olimpia Milano, formazione che porta sul petto lo scudetto della passata stagione e che vuole impossessarsi dell’ambito trofeo Per Pianigiani una manifestazione rischiosa, dove in una gara di 40 minuti si deve far emergere il meglio della propria squadra.

© Riproduzione Riservata.