BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Meteo e viabilità autostrade/ Neve e gelo polare Buran: disagi pure in Liguria e al confine di Stato

Viabilità autostrade e meteo: neve e gelo polare sull'Italia. I consigli contro Buran: la Polizia lancia l'allerta e si rivolge agli automobilisti, "partite solo se necessario"

Immagini di repertorio (foto da Pixabay)Immagini di repertorio (foto da Pixabay)

L’ondata di gelo polare portata dalla Russia da Burian sta interessando nelle ultime ore anche le regioni nord-occidentali dalle penisola, tanto che pure la Liguria si è risvegliata sotto una coltre bianca e con le temperature drasticamente crollate: a far notizia sono soprattutto le nevicate sulla Riviera dei Fiori che, come ricordano da quelle parti, non si verificavano addirittura da oltre 30 anni. Era il lontano 1985 quando dalle parti di Ventimiglia (Imperia) fino ad arrivare al confine di Stato non si verifica un evento simile: ma Buran non ha risparmiato nemmeno località quali Bordighera e l’entroterra ligure. Per quanto riguarda la città di Sanremo, si segnala presenza di ghiaccio che sta rendendo la viabilità difficoltosa nei dintorni, tanto che la Protezione Civile è già in allerta ha segnalato il rischio di disagi per gli automobilisti che dovessero servirsi della rete stradale provinciale e dell’autostrada A8: ad ogni modo, sono inazione da stamane gli spargisale e nelle prossime ore sono previste delle precipitazioni che segnerebbero la risalita della colonnina di mercurio. Per quanto riguarda invece la situazione al confine, sono segnalati diversi automezzi e tir costretti a tornare in territorio italiano dalla Polizia francese, dato che in territorio Oltralpe la situazione pare essere più problematica. Infine, a livello della viabilità aerea, si apprende che la nevicata ha causato disagi alla normale partenza di alcuni voli, cancellati a causa della neve in pista. (agg. di R. G. Flore)

BURAN, LA SITUAZIONE DELLA VIABILITÀ SULLA PENISOLA

Il gelo polare di Buran prosegue e continua a tenere in ginocchio la viabilità di mezza Italia, da nord fino al centrosud. Come riporta il comunicato di Viabilità Italia, in collaborazione con Anas (qui tutte le ultime info sul traffico in piena emergenza neve), «Continua a nevicare a Roma, nel Lazio meridionale e in Campania con regolazione del traffico dei mezzi pesanti ad Orvieto in direzione sud e a Capua in direzione nord. In A3 Napoli-Salerno, a causa di un mezzo pesante in traversato, si registrano code tra Nocera sud e Cava dei Tirreni in entrambe le direzioni. In A2, Autostrada del mediterraneo, tra Fisciano e Sibari, nevicate con rallentamenti della circolazione nella zona di Salerno, sia in corrispondenza con la A30, sia in direzione dell’A3 Napoli-Salerno. Nel tratto indicato è consentito il transito ai soli veicoli leggeri muniti di mezzi antisdrucciolevoli». Sono stati introdotti nuovi provvedimenti di limitazione della circolazione per i mezzi pesanti lungo l’A1 in Emilia Romagna e Toscana, poi anche in Marche e Abruzzo: da Roma fino a Napoli, i consigli per gli automobilisti sono sempre gli stessi, «Considerando i riflessi sulla circolazione stradale che potranno verificarsi a causa delle precipitazioni nevose e del repentino abbassamento delle temperature, si consiglia di mettersi in viaggio solo se necessario e solo dopo essersi informati sulle condizioni della viabilità e del meteo. Si raccomanda di mantenere sempre idonea distanza di sicurezza dal veicolo che precede, di moderare la velocità, anche in relazione alla visibilità della strada, di allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori, di assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori e di fare soste frequenti». (agg. di Niccolò Magnani)

LE PREVISIONI METEO E VIABILITÀ

L'ondata di freddo polare proveniente dalla Lapponia, denominata Buran, che a partire da oggi si abbatterà sull'Italia ha portato la Polizia ad emettere un comunicato d'allerta riguardante il meteo e in particolare la viabilità. A destare preoccupazione per quanto riguarda la giornata odierna sono soprattutto le "nevicate a quote di pianura al Nord Italia e sulle Marche, con quantitativi più significativi sulla fascia collinare ed appenninica emiliana, sul basso Piemonte e sulle zone adriatiche del centro". La Polizia parla apertamente di "quota-neve che, sulla fascia fra Toscana centro-settentrionale, Umbria e Abruzzo, calerà progressivamente fino a quote di pianura entro il pomeriggio, mentre sul resto del Centro e su Campania, Basilicata e Puglia centro-settentrionale, la quota-neve, pure in calo, si fermerà a livelli collinari, con possibili sconfinamenti a quote pianeggianti tra la tarda serata e la notte successiva. Sul resto del meridione neve a quote più alte, con apporti al suolo moderati. Temperature in marcata diminuzione, specie nei valori pomeridiani e serali, sulle regioni del nord e sulle centrali adriatiche". Insomma, condizioni di potenziale emergenza su tutta Italia a partire dalle prossime ore. 

LA VIABILITA' E I CONSIGLI PER GLI AUTOMOBILISTI

In ragione di una situazione potenzialmente molto preoccupante, la Polizia di Stato informa che è stata già predisposta "l'adozione di misure di regolazione del traffico con fermo temporaneo dei mezzi pesanti in autostrada, in attesa della possibilità di riprendere la marcia in condizioni di sicurezza". Molte province saranno toccate da "provvedimenti di limitazione della circolazione per i veicoli di massa superiore a 7,5t, senza soluzione di continuità con il divieto di circolazione dalle ore 09.00 alle ore 22.00". Ma ad essere interessati da questo stato d'allerta saranno anche i semplici automobilisti. A loro le forze di Polizia si rivolgono direttamente consigliando di "mettersi in viaggio solo se necessario e solo dopo essersi informati sulle condizioni della viabilità e del meteo". Inoltre l'invito è di "partire solo dopo aver controllato l’efficienza del veicolo e l’idoneità dello stesso a circolare con temperature al di sotto dello 0°C. E’ necessario che il veicolo sia equipaggiato con idonee catene da neve o abbia montato pneumatici invernali in buone condizioni: ricordiamo che l’uso di pneumatici invernali in luogo delle catene da neve risulta più sicuro nel transito su strade e autostrade in condizioni di fondo innevato. (...) Per l’attività di montaggio delle catene si consiglia di avere a disposizione dei guanti per proteggere le mani dal freddo". 

Il comunicato della Polizia prosegue:"Si raccomanda di utilizzare l’apposito liquido per tergicristalli antigelo e di evitare qualsiasi distrazione alla guida, soprattutto quella causata dall’utilizzo, vietato, dei cellulari. Si raccomanda di mantenere sempre idonea distanza di sicurezza dal veicolo che precede, di moderare la velocità, anche in relazione alla visibilità della strada, di allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori, di assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori e di fare soste frequenti. Si ricorda, infine, che in caso di pioggia che, a causa delle temperature prossime allo zero termico si congela al suolo (c.d. freezing rain) le procedure di sicurezza vigenti impongono il blocco totale del traffico veicolare – anche di quello leggero - lungo la strada interessata dal fenomeno, fino alla verifica positiva delle condizioni di aderenza al manto stradale".

© Riproduzione Riservata.