BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ULTIME NOTIZIE/ Di oggi ultim'ora: Italia sotto la neve, scuole chiuse anche in Umbria (26 febbraio)

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: maltempo, emergenza neve a Roma, esercito per pulire strade. Rischio tragedia a Napoli. Venezia: arriva Buran, crolla un altro pilone (26 febbraio 2018).

Ultime Notizie, Venezia: arriva Buran, crolla un altro pilone - LaPresseUltime Notizie, Venezia: arriva Buran, crolla un altro pilone - LaPresse

SCUOLE CHIUSE ANCHE IN UMBRIA

Si è parlato molto dell'emergenza neve che ha colpito Roma, ma tutto il centro Italia è stato coinvolto dalle forti nevicate viste in queste ultime ore, partite dal Nord ma che hanno raggiunto rapidamente tre quarti della penisola sospinte da Buran, il vento siberiano che ha portato le temperature dell'inverno italiano a valori record. In Umbria sono caduti circa dieci centimetri di neve nelle zone maggiormente colpite dalla perturbazione, ma probabilmente anche per la maggiore abitudine delle zone a fenomeni di questo tipo, la neve non ha portato particolari disagi. Per evitare problemi coi trasporti, scuole chiuse nei principali centri come Perugia, Terni e Cascia, mentre sul manto stradale i disagi maggiori si fanno registrare nella zona di Orvieto, dove si invita a mettersi in viaggio solo se strettamente necessario. (agg. di Fabio Belli)

VENEZIA, CROLLA UN ALTRO PILONE: TECNICI A LAVORO

Un altro pilone è crollato a Venezia. Dopo il crollo sul ponte della Libertà, un secondo traliccio è stato scaraventato a terra. Verso le 17.30 di oggi, lunedì 26 febbraio 2018, una torre faro è stata scaraventata a terra al porto commerciale di Fusina, dove partono traghetti merci e passeggeri. Franata nel parcheggio adiacente, ha colpito una automobile in sosta, ma per fortuna nessuno stava passando in quella zona del porto, quindi non ci sono stati feriti. Come riportato dall'edizione veneta del Corriere della Sera, l'intervento dei soccorsi è stato immediato. Hanno dovuto eliminare il pesante manufatto in cemento che è stato sradicato dal vento dalle sue fondamenta. Testimoni riferiscono che siano state le raffiche di Buran a far crollare la torre, ma saranno necessari approfondimenti e controlli per accertare le cause del crollo. Intanto oggi un nuovo intervento è stato eseguito in Via della Libertà, dove i Vigili del Fuoco hanno messo in sicurezza un altro cartello che appariva pericolante. (agg. di Silvana Palazzo)

BOLDRINI IN BIKESHARING A MILANO

Mattinata green per Laura Boldrini: la presidente della Camera ha partecipato in bikesharing ad un evento a Milano. Dopo aver preso parte ad una biciclettata da Garibaldi a via San Gregorio in sella a un mezzo del BikeMI, Boldrini ha visitato il condominio “green”, nel cui cortile ha piantumato un ginepro in un vaso. «Un'esperienza di condivisione, ho conosciuto questo condominio grazie a Legambiente», il commento della presidente della Camera. Poi ha parlato del suo rapporto con Milano, spiegando che ha intenzione di essere maggiormente presente in futuro nel capoluogo lombardo, dove peraltro è candidata. «Se sarò eletta voglio essere presente a Milano quando sarò libera da impegni in aula e sto pensando a un appoggio, a un appartamentino, e qui mi piacerebbe», ha affermato Boldrini. Il freddo dunque non ha fermato la candidata di Liberi e Uguali, anzi al termine del percorso ha consigliato di promuovere quest'esperienza, essendo «un modello virtuoso di partecipazione attiva dei cittadini». (agg. di Silvana Palazzo)

MALTEMPO ITALIA: RISCHIO TRAGEDIA A NAPOLI

Mentre la situazione a Roma resta in emergenza per il gelo e la neve, il resto d’Italia non se la passa certo meglio con la tempesta di gelo siberiano di Burian, con notevoli rischi e disagi negli spostamenti. A Napoli, ad esempio, si è sfiorata una tragedia: un autobus della Sita Sud ad Acerno (tra Salerno e Napoli) ha sbandato pesantemente per la presenza di neve copiosa ed è finito fuori strada dopo un curva. A pochi metri da lì una scarpata dove il pullman avrebbe potuto precipitarvi dentro: per fortuna la frenata dell’autista è arrivata in tempo e la tragedia è stata solo sfiorata, ma il caos nei trasporti in tutto il centro-sud è rappresentato al “meglio” in queste ore. «L’incidente è avvenuta sulla strada regionale 164, che da Acerno porta a Montecorvino Rovella, nel salernitano. L'autobus, dopo aver sbandato, ha sbattuto contro un provvidenziale muretto, che ha impedito che il mezzo precipitasse nel vuoto. I soccorsi sono poi intervenuti per portare in salvo conducente e passeggeri, che se la sono cavata con tanto spavento», riporta Napoli Fanpage. (agg. di Niccolò Magnani)

MALTEMPO ITALIA, ESERCITO PER PULIRE STRADE DI ROMA

«Il sistema tiene, 190 mezzi in azione»: così il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, rispetto alla situazione d’emergenza per la neve e il gelo di Buran “sbarcati” a Roma e in tutto il centrosud. A vedere però il grado di disagio che la Capitale è costretta a subire dopo un solo giorno di neve, la questione-sistema viene messa da molti quantomeno in discussione. «Siamo al lavoro per garantire la percorribilità delle strade a fronte della nevicata eccezionale che ha interessato questa notte la Capitale. Si invitano i cittadini a limitare i propri spostamenti allo stretto necessario», così su Facebook l'assessore all'Ambiente di Roma Pinuccia Montanari. Intanto la Protezione Civile ha spiegato ufficialmente che l’Esercito si occuperà della pulizia delle strade innevate per evitare nella giornata di domani le difficoltà del traffico veicolare, ferroviario e aeroportuale come in queste ore. Come riporta l’Ansa, «scuole chiuse nella Capitale per scelta del Campidoglio contro i rischi derivanti dal gelo. Alcune linee bus sono sospese a causa di impraticabilità delle strade. Oltre 170 mezzi, già dislocati in diverse parti del territorio, sono al momento disponibili per l'emergenza neve in città. Il sale a disposizione, "è di mille tonnellate al giorno". Il Campidoglio ha deciso l'apertura dei varchi Ztl per consentire l'accesso in centro anche alle vetture private», spiegano le fonti del Comune di Roma. (agg. di Niccolò Magnani) CLICCA QUI PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

ESPLOSIONE A LEICESTER, 4 MORTI E DUBBIO TERRORISMO

Fortissima è stata l’esplosione avvenuta a Leicester, Inghilterra, questa mattina: nella zona di Hinckley road un edificio di due piani è letteralmente saltato in aria, causando un bilancio tragico di 4 morti e vari feriti. Lo scoppio ha di fatto semidistrutto lo stabile che ospitava un minimarket al piano terra e alcuni appartamenti negli altri due piani. «L'episodio è avvenuto fra Carlisle Street e Hinckley Road, in un'area molto frequentata della città. Ed è stato seguito da un incendio, poi circoscritto», riporta l’Ansa su fonti della polizia inglese. Esplosione avvertita per diversi chilometri nella cittadina inglese e il pensiero va subito all’ipotesi del terrorismo che già parecchie volte ha colpito in questi ultimi due anni il territorio del Regno Unito: «Non ci sono indicazioni" di alcun legame con il terrorismo dietro l'esplosione. La causa dell'esplosione sarà oggetto di un'indagine congiunta da parte della polizia e del servizio antincendio di Leicestershire», riporta la polizia del Leicestershire secondo le breaking news di SkyNews. «Vorremmo chiedere ai media e al pubblico di non speculare sulle circostanze dell'incidente, ma in questa fase non vi è alcuna indicazione che possa essere collegato al terrorismo», rilancia ancora il capo della polizia di Leicester, anche se il dubbio rimane e il bilancio tragico non aiuta a rasserenare gli animi dei cittadini. (agg. di Niccolò Magnani)

MALTEMPO E GELO IN ITALIA, A ROMA RISVEGLIO SOTTO LA NEVE

E' stato un risveglio sotto la neve, quello che ha colto oggi Roma dove fino al litorale sono caduti i fiocchi annunciati già nelle passate ore. Dalle 3:00 di questa notte e poi via via in modo sempre più consistente, la nevicata ha preso il sopravvento sulla Capitale con ben 3-4 centimetri. Il Campidoglio ha avvertito i cittadini affinché, per la giornata odierna, possano limitare il più possibile gli spostamenti. In vista dell'emergenza neve, a Roma sono stati previsti almeno 170 mezzi in diverse parti del territorio. Come spiegato da fonti del Campidoglio a Tgcom24, la disponibilità di sale sarebbe di mille tonnellate al giorno. L'emergenza maltempo ha portato anche alla chiusura delle scuole in gran parte d'Italia, in particolare nei Comuni di Roma così come di molte altre zone del Centro e del Sud, dalla Toscana alla Campania. L'ondata di gelo proseguirà anche nelle prossime ore e proprio al Centro è prevista ancora neve con temperature che potranno raggiungere anche i -15 gradi portando al rischio ghiaccio sulle strade. Gelo anche al Nord, dove si è registrato un drastico calo delle temperature che proseguirà anche nelle prossime giornate. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

SVOLTA NELLA SCOMPARSA DEI TRE ITALIANI IN MESSICO

Arrestati quattro poliziotti, tra cui una donna, messicani, in relazione all’indagine sulla sparizione di tre nostri connazionali in Messico. I poliziotti sono accusati di aver consegnato i tre tutti di origine napoletana e imparentati tra loro a una banda di malfattori, in cambio del pagamento di un’ingente somma di denaro. I tre italiani erano scomparsi il 31 gennaio scorso, nell’ultimo contatto telefonico con i familiari avevano affermato di essere stati fermati dalla polizia e che stavano seguendo i poliziotti al locale commissariato, un commissariato alla quale non sarebbero mai però giunti. Le autorità messicane hanno sottolineato di continuare a seguire la vicenda, una vicenda "attenzionata" anche dalle nostre autorità consolari.

SPOSTAMENTI A RISCHIO SU TUTTA LA RETE AUTOSTRADALE

Una domenica a rischio sul fronte degli spostamenti automobilistici quella appena passata, con autostrade per l’Italia che ha messo in campo tutte le sue forze per contrastare il freddo polare che si è abbattuto su tutta Italia. Oltre duemila gli spazzaneve impiegati senza soluzione di continuità, dagli oltre quattromila operai precettati dalla dirigenza della rete viaria più grande del paese. Le previsioni non conducono a nulla di buono, con molte regioni anche del centro Italia che hanno deciso di chiudere le scuole per i giorni di Lunedì e Martedì. Un leggero miglioramento è previsto per il fine della settimana entrante, da giovedì l’aria fredda dovrebbe infatti abbandonare la penisola, sostituita da correnti più miti provenienti dall’Africa.

IL PRESIDENTE DEL POTENZA CALCIO INTENZIONATO AD ANDARE AVANTI

Non ha nessuna intenzione di abbandonare le liste pentastellate Salvatore Caiata, il candidato chiamato direttamente in lista da Di Maio, che si è scoperto avere un procedimento penale fin dal 2016 per riciclaggio. Il vulcanico presidente del Potenza calcio intervistato oggi dai giornalisti ha affermato che non vuole effettuare nessun passo indietro, e che correrà nelle prossime elezioni con il simbolo grillino, qualora eletto rimarrà inoltre nel gruppo pentastellato e sosterrà in parlamento il movimento. La situazione diventa, cosi facendo, sempre più imbarazzante per lo stesso leader grillino, chiamato sotto accusa dalla base non solamente per aver chiamato direttamente un indagato, ma anche perché non riesce a imporre la sua volontà tendente all’espulsione. Colpito da espulsione anche l'altro candidato ultimamente assunto agli onori della cronaca per essere stato condannato a sei mesi, pena sospesa e infine prescritta, per contraffazione di cd.

LA PARTITA DELLA JUVENTUS RINVIATA PER NEVE

Maltempo che mette in difficoltà anche il campionato di calcio, con la partita più attesa quella tra Juve e Atalanta rinviata per neve. Troppo infatti il pericolo di eventuali infortuni per i giocatori stante la grande quantità di neve caduta sul campo bergamasco. Stante il rinvio possibilità per il Napoli di allungare in classifica, i partenopei giocheranno stasera in casa del Cagliari. Nelle altre partite spicca la vittoria della Lazio contro il Sassuolo, vittoria anche della Fiorentina sul Chievo Verona, di Biraghi il goal vittoria. Clamorosa la vittoria a Roma del Milan con un 2-0 che rende la vita difficile a Eusebio Di Francesco e compagni.

© Riproduzione Riservata.