BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

San Giovanni I / Santo del giorno, il 18 maggio si ricorda il papa e martire

Il 18 maggio si celebra San Giovanni I, il 53º papa della Chiesa cattolica. Il suo pontificato durò dal 13 agosto 523 al 18 maggio 526 giorno della sua morte.

Santo del giorno: San Giovanni ISanto del giorno: San Giovanni I

San Giovanni I, Martire e Papa

San Giovanni I era originario della Toscana. Alcune correnti di pensiero dicono che nacque a Siena mentre altre sostengono che sia nato ad Arezzo. Il dato certo è che morì a Ravenna il 18 maggio 526. Il suo pontificato iniziò il 13 agosto 523. Nei tre anni da Pontefice compì molte opere buone, soprattutto per l'uguaglianza della gente e contro la ferocia del concetto di razza ariana. Proprio per questo motivo fu torturato e incarcerato fino alla sua dipartita. Infatti, San Giovanni viene ricordato non solo come Santo e Papa ma anche, e soprattutto, come uno dei tanti Martiri della religione cattolica. San Giovanni diventò Papa in età avanzata, e il periodo del suo papato si colloca in un momento storico molto complicato e sanguinoso. Era il tempo delle lotte tra Chiesa cattolica e ariana, rappresentata da Teodorico. Tuttavia, Teodorico mostrava segni di grande apertura verso la libertà di culto e Papa Giovanni I cercò in tutti i modi di approfittare di questo spiraglio per porre fine alle lotte sanguinose, agli spargimenti di sangue e alle severe controversie teologiche. Un suo viaggio a Costantinopoli, di cui si hanno davvero poche notizie, sembra aver segnato un importante passo nella scrittura della Storia ma anche aver posto le basi per la sua prigionia, tortura e morte. Al suo ritorno da questo viaggio, probabilmente perché messo al corrente di discorsi e patteggiamenti a lui non graditi, Teodorico fece arrestare il Papa a Ravenna. San Giovanni I, molto anziano, debole e provato dal lungo viaggio, non sopravvisse molto al regime duro e privativo del carcere. Morì di inedia e di stenti, pochi giorni dopo. Le sue spoglie furono conservate a Ravenna per poi essere trasferite a Roma anni dopo, nella splendida Basilica di San Pietro.

Iconografia e feste dedicate a San Giovanni I

San Giovanni I è sempre raffigurato come un carcerato che guarda disperato al di là delle sbarre della sua cella. L'iconografia lo riconosce come un innocente che sconta una pena ingiusta. È proprio per questo che è considerato il Santo della giustizia, colui al quale rivolgersi per ottenere la forza per superare delle punizioni non meritate o dei periodi di difficoltà non dipendenti dalle proprie azioni. Come tutti i Martiri, rappresenta anche la dignità delle persone che vengono sottomesse dai potenti, senza piegarsi e senza cedere, sorretti dalla sicura fede e dall'amore ferreo e integerrimo per Dio. San Giovanni I ha molti devoti sia in Toscana che a Ravenna, i due luoghi d'Italia che hanno segnato le tappe importanti della sua vita faticosa e dolorosa, ma durante la quale ha messo molti tasselli importanti nella storia della Chiesa. In tantissimi borghi toscani, soprattutto in provincia di Siena, la memoria di San Giovanni I Papa e Martire coincide con la festa di primavera, che rappresenta il rinnovamento, la svolta. Esattamente come la svolta che il viaggio del Papa a Costantinopoli ha portato, anche se non si hanno documenti certi sui dettagli di questo colloquio. A Ravenna, in occasione della ricorrenza della morte del Santo Papa Giovanni I si organizzano feste e sagre paesane e, naturalmente, la Messa dedicata nella chiesa principale della città.

© Riproduzione Riservata.