BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SERPENTE SPUNTA DA CRUSCOTTO: CHOC IN AUTO PER 56ENNE/ Ultime notizie: controllo in officina dopo i soccorsi

Spunta serpente da cruscotto dell'auto: donna di 56 anni allerta la polizia stradale. Si trattava di un rettile innocuo, la vittima avrebbe ripreso la marcia dopo i controlli.

Spunta serpente da cruscotto dell'auto (Foto Twitter)Spunta serpente da cruscotto dell'auto (Foto Twitter)

È spuntato fuori dalle bocchette dell'aria mentre stava guidando sulla Firenze-Pisa-Livorno. Ci riferiamo al piccolo serpente che ha colto di sorpresa una automobilista 56enne che per fortuna ha mantenuto la calma per fermarsi in una piazzola di sosta e chiedere aiuto. E ha avuto la lucidità di prendere il cellulare mentre scattava fuori dall'abitacolo. Poi è intervenuta la polizia stradale di Livorno che ha avuto difficoltà a stanare l'animale, trovato poi tra il pianale e il montante della porta di dietro. Non era una vipera ma una innocua biscia d'acqua di 60 centimetri. Nonostante una accurata ispezione, il serpente non è più comparso, forse perché uscito da sotto disperdendosi verso la campagna. La donna, ripresasi dallo choc, ha però preferito recarsi nella sua officina di fiducia per far controllare meglio tutti gli anfratti dell'auto, così da evitare altre brutte sorprese. Una scelta comprensibile dopo quanto accaduto. (agg. di Silvana Palazzo)

SERPENTE SPUNTA DA CRUSCOTTO: CHOC IN AUTO PER 56ENNE

L'incubo di molti si è trasformato in realtà per una donna di 56 anni che, mentre era alla guida della sua auto ha dovuto fare i conti con la presenza a bordo di un ospite indesiderato: un serpente. Il rettile, come riporta l'agenzia di stampa Ansa, sarebbe sbucato dalle bocchette dell'aria condizionata, tra il parabrezza e il cruscotto, mentre la donna procedeva sulla Fi-Pi-Li, tra gli svincoli di Navacchio e Cascina, in provincia di Pisa, a bordo della sua KIA. La signora, alla vista del serpente si sarebbe naturalmente spaventata ma nonostante questo ha cercato di mantenere la calma senza perdere il controllo del mezzo. Con l'ausilio della sua borsa ha quindi tentato di tenere alla larga il rettile fino a fermare la vettura ed uscire dall'abitacolo, non prima di aver portato con sé il cellulare con il quale ha prontamente allertato la polizia stradale. Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti della sezione di Livorno i quali, al loro arrivo, hanno avuto modo di appurare la presenza del serpente, ancora fermo tra il pianale e il montante della porta anteriore dell'auto.

L’INTERVENTO DELLA POLIZIA STRADALE

Il serpente che per qualche tratto di strada ha viaggiato insieme alla donna 56enne, è stato appurato fosse una biscia d'acqua lunga circa 60 centimetri, di colore tra il verde e il marrone, apparentemente non aggressivo. Mentre gli agenti tentavano di far scendere il rettile dalla vettura, lo stesso si sarebbe messo in posizione di difesa, arrotolandosi su se stesso e alzando la testa, causando così ulteriore panico. Quindi ha avuto la prontezza di nascondersi uscendo quasi sicuramente da sotto e disperdendosi nella vicina campagna. Solo una volta appurata la fine di un incubo dopo una appurata ispezione degli agenti presenti e fatto passare lo spavento, la donna sarebbe risalita sulla sua vettura proseguendo la marcia. Come aggiunge Agenziaimpress.it, pare comunque che dopo la brutta esperienza la donna, originaria della Grecia, abbia deciso di rivolgersi ugualmente presso la propria officina di fiducia per una ulteriore verifica.

© Riproduzione Riservata.