BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Genova, bufera su giornalista tv inglese: “ironia su crollo del ponte”/ Ultime notizie video: “Senza cuore!”

Genova, bufera su giornalista tv inglese: si sarebbe preso gioco del tragico crollo del ponte Morandi. Gli spettatori sconvolti dalle sue parole, feroci critiche sui social.

Genova, bufera su giornalista tv ingleseGenova, bufera su giornalista tv inglese

Per l'intero popolo italiano, il crollo del ponte Morandi a Genova ha scosso portando dolore e rabbia. Una ferita apertissima soprattutto per le 39 vittime (il bilancio è ancora purtroppo provvisorio) ma anche per i feriti gravi coinvolti nella tragedia, rispetto alla quale un giornalista dell'emittente britannica ITV, Tom Brandby, non avrebbe affatto riservato la dovuta delicatezza nel darne notizia agli spettatori inglesi. In tanti hanno denunciato i giochi di parole usati dal giornalista nell'annunciare il disastro di Genova e per questo è stato bollato come "insensibile", finendo inevitabilmente al centro della polemica. Il presentatore di News at Ten, a quanto pare, non avrebbe riservato la giusta delicatezza al caso di cronaca italiano ma anzi, con tono di scherzo, avrebbe quasi ironizzato sull'accaduto. Un atteggiamento che non è stato affatto gradito dai telespettatori che hanno riservato proprio al giornalista inglese una pioggia di critiche.

LE ACCUSE AL GIORNALISTA TV INGLESE

"Quante volte tutti noi abbiamo guidato su un ponte?": così il giornalista televisivo Tom Brandby ha esordito nel presentare la notizia della tragedia italiana relativa al crollo del ponte Morandi a Genova. "Avete mai pensato che potesse cadere sotto i vostri piedi? Bene, oggi a Genova è successo con conseguenze devastanti", ha proseguito, il tutto condito da un tono scherzoso. Il giornalista, 51 anni, ha inaugurato così il suo recente ritorno in tv, sommerso dalle critiche dei suoi stessi spettatori. Stando a quanto riferito dal quotidiano La Stampa, pare che il cronista in passato sia stato in congedo dalla tv per quattro mesi a causa dell'insonnia e solo di recente sia tornato sul piccolo schermo inglese. Di fronte alle sue parole di scherno, però, gli spettatori sono rimasti senza parole manifestando il proprio sdegno sui social, dove - soprattutto su Twitter - non sono mancate critiche anche pensanti e reazioni contrarie nei confronti del professionista televisivo. In tanti hanno definito le parole del presentatore "disgustose" rispetto alla grave tragedia italiana e chi ha bollato lo stesso giornalista "senza cuore" avanzando la possibilità di una petizione per farlo licenziare.

© Riproduzione Riservata.