BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO TURCHIA/ Scossa di magnitudo 6.1 a Oludeniz, sulla costa dell'Egeo. 10 giugno

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 6.1 gradi sulla scala Richter, è stata registrata nelle prime ore del pomeriggio di oggi in Turchia, nella zona sud-occidentale del paese. Secondo quanto riferito dal centro sismologico dell'Osservatorio Kandilli, l’epicentro del sisma sarebbe stato localizzato a largo di Oludeniz, nella provincia di Mugla, sulla costa dell’Egeo, ma è stato distintamente avvertito anche in Grecia e in Egitto. La forte scossa è avvenuta a dieci chilometri di profondità e, sebbene ancora non si conosca l’entità dei danni, non si esclude che il sisma possa aver provocato danni agli edifici della zona in cui è stato registrato l’epicentro. Il primo forte terremoto è stato poi seguito da altre scosse di assestamento di intensità inferiore ma comunque notevoli, di magnitudo 6 e 4.9. Una scossa di magnitudo 5.8 è stata registrata invece in Grecia, più precisamente alle ore 15.44 locali, le 14.44 in Italia, nella zona dell’Isola di Rodi. L’epicentro, secondo quanto riferisce l'Istituto di geodinamica di Atene, è stato localizzato a 37 chilometri di profondità nel Mar Egeo e anche in questo caso al momento non si hanno notizie di danni o feriti. In Egitto è stata invece colpita da un terremoto la nota meta turistica di Sharm el Sheick: in questa occasione il sisma, di magnitudo 4.1, è avvenuto in mare in tarda mattinata, alle 11.30, ad una profondità di 12 chilometri. Soprattutto in Turchia si sono vissuti momenti di paura, dopo il terremoto che ha colpito la parte orientale del paese domenica 23 ottobre 2011: quel giorno, alle ore 12.41 locali, un sisma di magnitudo 7.2, il più forte mai registrato in Turchia dopo quello avvenuto a Izmit nel 1999, provocò la morte di 604 persone e oltre 4 mila feriti. Localizzato ad una profondità di 16 chilometri, il devastante sisma fu registrato nei pressi della città di Van, nella Turchia orientale, ma fu avvertito anche in Georgia, Armenia e, anche se in maniera leggera, anche in Siria, Iraq e Tel-Aviv. Solo a Van e nelle località limitrofe il terremoto del 23 ottobre 2011 provocò la morte di oltre 200 persone e il crollo di un migliaio di edifici. 



  PAG. SUCC. >