BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NABOKOV/ Il geniale padre di “Lolita” scandalizza anche da morto: la versione di Laura

Pubblicazione:

lolitaR375_13nov09.jpg

 

Oggi, a poco più di trent’anni dalla morte, un nuovo scandalo - l’ultimo dobbiamo immaginare; o forse più semplicemente si tratta di clamore pubblicitario - investe il nome di Nabokov, con la pubblicazione, imminente in lingua inglese e in traduzione, di L'originale di Laura (Adelphi), primissima stesura dell’ultima opera cui Nabokov poté lavorare. In punto di morte Nabokov avrebbe voluto bruciare queste pagine (proprio come riuscì a fare con l’ultima parte delle Anime morte il suo amatissimo Gogol’), ma L'originale di Laura si è conservato per volontà della famiglia, e la sua pubblicazione ripropone l’annoso quesito: è giusto non rispettare la volontà dell’autore?

È certo comunque che a questo ultimo romanzo Nabokov non ebbe il tempo di dedicare le meticolose cure cui sottoponeva sempre ogni suo lavoro, riscrivendolo innumerevoli volte fino a rendere con la freschezza di uno sguardo sorprendentemente nuovo ogni più piccolo particolare (nei dettagli, secondo Nabokov, non c’è il diavolo, come vuole un noto proverbio inglese, ma Dio) di un mondo visto nella sua compiuta bellezza.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.