BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LUIGI GIUSSANI/ On line tutte le opere del fondatore di Comunione e Liberazione

Pubblicazione:

Nuovositogiussani_R375.JPG

Nel 1977 pubblica Il rischio educativo, nel quale mette a frutto le riflessioni sulla ventennale esperienza di educatore, prima nel liceo e poi nell’università. Sarà uno dei libri più letti di don Giussani, ripubblicato più volte. L’elezione Giovanni Paolo II segna l’approfondirsi di un rapporto con Wojtyla che era iniziato nel 1971 in Polonia. Per alcuni anni don Giussani farà visita al Papa con gruppi di giovani in occasione dei “complemese” del pontefice, in Vaticano e a Castel Gandolfo. Nel 1981, insieme al polacco padre Blachnicki, fondatore del Movimento Luce e Vita, organizza a Roma il Primo convegno internazionale dei movimenti. L’11 febbraio 1982, il Pontificio Consiglio per i Laici riconosce ufficialmente la Fraternità di Comunione e Liberazione, di cui don Giussani è presidente.

E' presente al Meeting per l’amicizia fra i popoli (la manifestazione culturale a carattere internazionale che si svolge ogni anno a Rimini alla fine di agosto), in occasione della visita di Giovanni Paolo II. Nel 1983 muore la madre. Don Giussani è creato Monsignore da Giovanni Paolo II, con il titolo di prelato d’onore di Sua Santità. Interviene al Meeting di Rimini. Nel 1984 guida il pellegrinaggio a Roma di Comunione e Liberazione, in occasione dell’udienza di Giovanni Paolo II per il trentennale del Movimento. Nel 1985 interviene al Meeting di Rimini. Nel 1986 esce Il senso religioso, primo volume del PerCorso, presso l’editrice Jaca Book. Nel 1987 viene nominato consultore del Pontificio Consiglio per i Laici. Partecipa al Sinodo dei vescovi sui laici come membro di nomina pontificia e interviene con un contributo dal titolo Dal Battesimo una creatura nuova (ora pubblicato in L’avvenimento cristiano. Uomo Chiesa Mondo).

Interviene all’Assemblea della Democrazia Cristiana della Lombardia ad Assago (Milano). Il sindaco di Nagoya, in Giappone, lo invita a tenere una conferenza. In quell’occasione incontra uno dei leader del buddismo giapponese, il professore Shodo Habukawa, col quale stringe una profonda amicizia Nel 1988 i Memores Domini vengono approvati dalla Santa Sede, che riconosce loro personalità giuridica come Associazione ecclesiale privata universale. Pubblica All’origine della pretesa cristiana, secondo volume del PerCorso, presso l’editrice Jaca Book. Nel 1990 pubblica il primo tomo di Perché la Chiesa, terzo volume del PerCorso, presso l’editrice Jaca Book. Il secondo tomo uscirà nel 1992. Nell’ottobre 1992 guida il pellegrinaggio a Lourdes per il decennale della Fraternità di CL.

Nel 1993 pubblica il suo primo libro presso l’editore Rizzoli, L’avvenimento cristiano. Uomo Chiesa Mondo. Sempre presso Rizzoli dirige la collana «I libri dello spirito cristiano». Da questo momento i suoi testi saranno ripubblicati o pubblicatiex-novo, in Italia, soprattutto da Rizzoli, ma anche da San Paolo, Marietti, Sei, Piemme; tradotti in numerose lingue, saranno diffusi in tutto il mondo. Nel 1994 viene nominato consultore della Congregazione per il Clero. Pubblica Si può vivere così? Uno strano approccio all'esistenza cristiana, presso l’editore Rizzoli. Nel 1995 partecipa a un incontro con Jean Guitton presso l’Università Complutense di Madrid. Riceve il Premio Internazionale Cultura Cattolica di Bassano del Grappa.

Inizia a pubblicare articoli su quotidiani italiani, da «Il Giornale» a «la Repubblica» al «Corriere della Sera». Nel 1996 pubblica un lungo articolo su «L’Osservatore Romano», dal titolo Il valore di alcune parole che segnano il cammino cristiano. Dal 1997 dirige la collana musicale “Spirto Gentil”, realizzata d’intesa con Deutsche Grammophon e con altre case discografiche. L’11 dicembre, al Palazzo dell’ONU di New York viene presentata l’edizione inglese del Senso religioso. Su invito dell’Osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, monsignor Renato Martino, intervengono un monaco buddista (Shinghen Takagi), un musicista ebreo (David Horowitz) e un teologo cattolico (David Schindler). Di fronte a quell’avvenimento don Giussani parlerà di un fatto imprevedibile e di «un inizio nuovo» nella vita di tutto il Movimento.

Negli anni successivi e anche dopo la sua morte, sono centinaia gli incontri di presentazione di sui libri in Italia e nel mondo. Il 30 maggio 1998 interviene con una testimonianza personale durante l’incontro in piazza San Pietro di Giovanni Paolo II coi movimenti ecclesiali e le nuove comunità. Nello stesso anno, con Stefano Alberto e Javier Prades, pubblica Generare tracce nella storia del mondo.Nuove tracce di esperienza cristiana, presso l’editore Rizzoli. Nel 1999, al Palazzo dell’ONU di New York, viene presentata l’edizione inglese di All’origine della pretesa cristiana. Nel 2001, viene premiato in occasione della decima edizione della Corona Turrita, il riconoscimento voluto dalla città di Desio per i suoi cittadini illustri.

 

CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >