BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA CADUTA DEL MURO/ Scholz: un anniversario più europeo che tedesco

Pubblicazione:

berlinerR375_08nov09.jpg

 

Il presidente Köhler ha ricordato nel suo discorso il motivo profondo di questa azione politica: tutti tre i protagonisti appartenevano ad una generazione che aveva vissuto di persona gli orrori della guerra e della dittatura. Il fratello di Kohl è morto in guerra e Bush è stato al tempo uno dei più giovani piloti di bombardieri dell’aviazione americana. Per il Cancelliere dell’unità si è trattato quindi della costruzione di uno stabile ordine pacifico in Europa, pienamente nello spirito di De Gasperi, Schumann e Adenauer, per cui non vi è alcuna vacua retorica nell’affermazione di Kohl: “Il cielo ci ha aiutato.”

 

Per un’adeguata comprensione della rivoluzione pacifica occorre tener conto anche del fondamentale ruolo della Polonia e del Papa polacco, Karol Wojtiła, «colui che ha aperto la porta della libertà», come ha detto Kohl. Perciò, quando il 9 novembre la Cancelliera Angela Merkel insieme ai capi di Stato e di governo europei celebrerà il Giubileo, ci saranno anche rappresentanti della rivoluzione pacifica nella DDR e il premio Nobel per la pace Lech Walęsa, già leader del sindacato libero Solidarnosch.

 

I tedeschi potranno forse un giorno capire e recuperare il 1989 come la rivoluzione fondatrice della loro democrazia, ma per la storia del mondo da molto tempo questo anno rappresenta la fine della Guerra Fredda e una pietra miliare epocale nella costruzione in Europa di un progetto di pace e di libertà che si spera duraturo.

 

(Christoph Scholz)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
09/11/2009 - Così parla un onorato tedesco (Francesco Giuseppe Pianori)

Grazie, Dott. Christoph. Sono parole preziose quelle che ha scritto, da incidere sulla pietra. La riunificazione tedesca, la fine della Guerra Fredda, la possibilità di un'Europa solidale è frutto di un dono dal Cielo raccolto e accolto da grandi uomini, cristiani, guarda caso. Dio salvi la Germania, Dio benedica l'Europa. Grazie di cuore.