BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TE DEUM/ Quell’inno che faceva tremare il cuore anche ai "mangiapreti" Napoleone e Garibaldi

Pubblicazione:

tedeumR375_30dic09.jpg

TE DEUM - TRADUZIONE DELL'INNO IN LINGUA ITALIANA

 

Te noi lodiamo Dio: Te noi professiamo Signore.

Te eterno Padre venera tutta la terra.

A te gli Angeli tutti,

a te i Cieli e tutte le Potenze,

a te i Cherubini e i Serafini,

inneggiano con voce incessante.

Santo, Santo, Santo

il Signore Dio dell’universo.

I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.

Te loda il glorioso coro degli Apostoli,

il grande numero dei Profeti,

il candido esercito dei Martiri.

La santa Chiesa diffusa su tutta la terra confessa Te,

Padre della gloria immensa,

il Figlio tuo unigenito vero e venerando,

il Santo Spirito Consolatore!

Tu, o Cristo, Re della gloria,

Tu Figlio eterno del Padre.

Tu, per liberare l’uomo,

non hai rifiutato il grembo della Vergine.

Tu, vinto il pungiglione della morte,

hai aperto a chi crede in Te il regno dei cieli.

Tu siedi alla destra di Dio, nella gloria del Padre.

 

CONTINUA A LEGGERE LA TRADUZIONE DEL TE DEUM, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
02/01/2010 - Te Deum (Lindo Caprino)

Chissà se tutte quelle personalità avrebbero chiesto così tante volte il "Te Deum" se questo fosse stato cantato, come ora, in lingua volgare?