BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHIESA/ Don Gnocchi, l'uomo che non aveva paura del mondo

Pubblicazione:

DonCarloGnocchi_R375.jpg

 

Non che egli non ne vedesse avvilimenti, dolore e disperazione (visse sui campi di battaglia la tragedia della guerra, in Albania e poi in Russia), ma non ne disconobbe dinamismo, grandezza e ricchezza, e soprattutto sincerità e passione.

 

Al punto che - scriveva - se avesse potuto scegliere gli anni in cui vivere e lottare avrebbe scelto il Novecento «senza un istante di esitazione», accettando l’urgenza morale di espiarne il male, «oscura colpa» che ricadeva su tutti e dalla quale erano dipesi gli orrori della guerra, attraverso la carità. Seppe così essere uno di quegli «uomini apostolici» che il cardinale Schuster nel 1947 indicava come unici in grado di parlare e farsi intendere dal mondo, fra i quali elencava «preti di fede» come i santi Bosco, Guanella e Orione, la cui predica più efficace «era la loro stessa vita».

 

Non molti anni dopo riconosceva a don Gnocchi, a pochi mesi dalla morte, di averne emulato degnamente l’esempio. Sul rapporto fra la vita operosa del sacerdote e i suoi giorni si confronteranno venerdì 2 ottobre (Cripta dell’Aula Magna dell’Università Cattolica, ore 14:30) gli storici Edoardo Bressan, dell’Università di Macerata, autore del più recente e aggiornato lavoro biografico sul prete dei mutilatini, Stefano Baia Curioni, docente della Bocconi, e Daniele Bardelli, dell’Ateneo del Sacro Cuore.

 

L’incontro, intitolato "Amiamo di un amore geloso il nostro tempo. Don Carlo Gnocchi e il Novecento", sarà introdotto dal rettore Lorenzo Ornaghi e dal presidente della Pro Juventute monsignor Angelo Bazzari. Le riflessioni saranno concluse dall’assistente ecclesiastico generale monsignor Sergio Lanza.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
24/10/2009 - Don Gnocchi (corrado mazzuzi)

anche Eugenio Coti ricorda la splendida figura di Don Gnocchi nel suo libro "Il cavallo rosso".... ...viva il cristianesimo, viva la Chiesa Cattolica, evviva Dio che nonostane la ns malvagità ancora manda su questo mondo devastato dal Male figure come don Gnocchi; ci auguriamo che il Signori continui a mandarne ancora tantissime perchè il mondo ne ha veramente bisogno......altro che NWO, new ages, prometeo, gufi....