BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PASQUA/ La Passione del Colosseo, quel "sacro legno" che redime i pagani di ogni tempo

colosseo1R375.jpg (Foto)

Il Cavaliere si mette in via, menando Cristo con la croce in collo, e cascando [lui] in terra, [egli] dice:

 

Pietà, pietà. oimé, ch’io son sì stanco

Onde cader mi sento e venir manco!

 

Il centurione trova Simon Cireneo, e dice:

 

Simon Cireneo, deh, ferma il passo,

Aiuta questo pover sventurato;

Per troppo carco egli è sì stanco e lasso

Che più non può quel corpo lacerato;

Acciò che muora in croce il temerario,

Fa che non sii al mio voler contrario.

 

Camminando Cristo verso il monte Calvario incontra la Veronica, dice:

 

Donna. se hai pietà, ti vo pregare,

[perciò] che mesto sono e pien d’affanno,

Tal dolor sento che mi fa sudare:

Onde per carità prestami un panno.

 

La Veronica, dando il panno a Cristo, dice:

 

Ecco, Signor, il panno ch’io tel dono

E d’ogni mio fallir chieggo perdono.

 

Cristo pigliò il panno ed asciugossi il viso; poi lo rese alla Veronica, dove per miracolo lasciò la sua figura; la Veronica, mostrando il velo impresso, dice:

 

Popol, guardate e ponete ben cura

Se questo è santo, giusto e ver Signore,

Che in questo panno sua santa impressura

Lasciato ha di suo viso ogni colore;

Vedendogli sudar sua faccia pura

Gli porsi il panno, ed ecco sua figura.

 

Clicca >> qui sotto per continuare l’estratto della Passione del Colosseo