BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIBRI/ John Henry Newman, ecco perché la fede è ragionevole

Pubblicazione:

westminster_abbaziaR375.jpg

John Henry Newman (1801-1890) è una personalità intellettuale talmente poliedrica e ricca di faccettature che non è possibile sintetizzare il suo pensiero filosofico, teologico, apologetico, storico (e questo semplice e incompleto elenco è già significativo) in un sistema unitario. Non è possibile perché il suo stesso modo di procedere non è mai stato sistematico, ma si è sempre lasciato guidare dagli avvenimenti interiori ed esterni. Lo mette ben in evidenza Roderick Strange nel suo recente John Henry Newman. Una biografia spirituale (Lindau). Strange dichiara fin dalle prime pagine che non è sua intenzione offrire il panorama completo del pensieri newmaniano; più modestamente (e in modo più affettivamente implicato) egli intende dare ragione del perché Newman è stato importante per la sua vita e la sua fede e quindi possa esserlo - così si augura l’autore - anche per i lettori: «Non pretendo che il mio libro sia estremamente originale, ma mi piacerebbe pensare che offra spunti utili per comprendere Newman, le sue idee e il suo approccio ai problemi e alle difficoltà con cui molto spesso lottiamo anche oggi».

 

Fedele a questa impostazione, Strange dedica il primo capitolo a motivare il suo interesse per Newman e il secondo a fornire gli elementi essenziali della biografia newmaniana: dalle origini rigorosamente anglicane, al nobile tentativo di riavvicinamento con il cattolicesimo in cui è consistito il «movimento di Oxford» fino all’ingresso nella Chiesa cattolica (1845); dalle successive difficoltà con alcuni anglicani, ma anche con i cattolici, alle complesse vicende legate alla guida dell’università cattolica di Dublino o alla rivista Rambler; per finire con le incomprensioni subite da Newman da parte di un certo cattolicesimo aggressivo, fino al riconoscimento della sua autorevolezza con l’attribuzione della porpora cardinalizia. Una lunga vita piena di avvenimenti e, soprattutto, sempre sottesa da un formidabile lavoro intellettuale per approfondire sempre di più la fede cristiana e la sua ragionevolezza.

 

Clicca >> qui sotto per continuare la lettura della recensione al libro di Roderick Strange su John Henry Newman

  



  PAG. SUCC. >