BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cultura

CARDINALE SCOLA/ L’Università come luogo di ricerca e verifica della verità

Angelo Scola. Il Patriarca di Venezia all’Ateneo Pontificio “Regina Apostolorum” di Roma. Una Lectio magistralis  su università ed educazione

scola_R375.jpg(Foto)

Il Patriarca di Venezia Angelo Scola all’Ateneo Pontificio “Regina Apostolorum” di Roma. Nella sua Lection magistralis Scola ha insistito sull’idea di università come luogo dove apprendere “uno sguardo unitario sul reale” e non delle semplici competenze. Il Cardinale ha preso spunto dal pensiero di Jacques Maritain, in particolare quello contenuto nel suo libro “Per una filosofia dell’educazione”: “La cosa più importante nell’educazione non è un “affare” di educazione, e ancora meno di insegnamento”.

Il filosofo francese aggiunge che “l’esperienza, che è un frutto incomunicabile della sofferenza e della memoria, e attraverso la quale si compie la formazione dell’uomo, non può essere insegnata in nessuna scuola e in nessun corso”. Solo la nozione di esperienza consente dunque “il terreno di base per garantire quella 'cura delle generazioni' che è il proprium di ogni impresa educativa”.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO