BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ETA’ CLASSICA/ La "follia" dei Greci: patologia clinica o domanda di senso?

Pubblicazione:

Antonio Canova, Amore e Psiche (1788)  Antonio Canova, Amore e Psiche (1788)

L’idea che la civiltà occidentale abbia rimosso la trance e che in questo abbia giocato un ruolo fondamentale il Cristianesimo (p. 163) non convince. Anche nel Cristianesimo vi è una lunga tradizione di estasi e molta attenzione per il paranormale: semplicemente, il Cristianesimo ha come punto di riferimento e criterio di giudizio la Rivelazione, e la Chiesa impone una ovvia vigilanza di fronte a fenomeni che possono provenire da forze oscure o diaboliche e che possono seminare confusione e incertezza, distinguendo tra tali esperienze di origine oscura e l’estasi dei mistici. Rimandiamo per più ampie notizie al bel libro di F.-M. Dermine, Carismatici, sensitivi e medium, Bologna, esd, 2010, in particolare il cap. V, Il paranormale cristiano.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.