BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIBATTITO/ Ha ragione Darwin o la fede? La scienza non ha l’ultima parola...

Pubblicazione:

Ispirazione o dubbio metodico?  Ispirazione o dubbio metodico?

 

Che Gli errori di Darwin sia un tentativo eroico o un esercizio futile, una lungimirante proposta di revisione del corpus darwiniano o un abborracciato pastiche di studi e ricerche, l’autorevolezza dei proponenti (ancorché non biologi, specialisti della materia) e l’apparentemente solida costruzione del volume imporrebbero tuttavia una valutazione nel merito e non stroncature o lodi preventive.

 

Quello che in vari interventi sembra invece prevalere è un corto circuito tra la teoria darwiniana e le visioni generali del mondo, e dell’uomo soprattutto, che ciascuno dei commentatori sostiene. Chi ha ancorato all’ortodossia evoluzionistica la propria idea metafisica della natura come meccanismo casuale, dell’homo sapiens come una specie tra le altre e priva di diversità qualitativa, della religione come sottoprodotto dell’adattamento frutto della selezione naturale cerca di squalificare in blocco la messa in discussione di alcuni presupposti scientifici che si presume puntellino tale edificio. 

 

Chi, d’altra parte, abbraccia una prospettiva aperta all’idea metafisica di un finalismo nella natura, dell’eccezionalismo dell’essere umano (unico vivente dotato di uno spirito) e quindi della sua dignità assoluta, dell’adesione a una credenza religiosa come scelta libera, razionale e rilevante tende ad appoggiare acriticamente le teorie scientifiche che giudica capaci di sconfessare quelle incompatibili con tale Weltanschauung.  

 

Non si tratta certo della totalità delle posizioni espresse. In entrambe i fronti, comunque, si vede all’opera la convinzione che la scienza abbia un’autorevolezza da cui non si può prescindere per sostenere la proprie posizioni “extra-scientifiche”. Di qui un ribaltamento “ideologico” con la pretesa che a guidare la ricerca empirica, fatta di ipotesi, esperimenti, confutazioni parziali, raffinamenti, rivoluzioni, cambi di paradigma legati a vari fattori, siano idee slegate dalla scienza in quanto tale, che però si considera capace di conferire loro maggiore credibilità e affidabilità.

 

Clicca >> qui per continuare l’articolo su “Gli errori di Darwin” di Piattelli Palmarini e Fodor



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
13/05/2010 - Darwin e fede (Pierluigi Assogna)

Continuo ad essere convinto che abbiano ragione sia Darwin sia la fede. Tra 'altro è Dio che ha creato Darwin.