BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RIFORME/ C’è un principio "rivoluzionario" che frena lo Stato e dà più libertà al cittadino

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

 

L’Introduzione al Rapporto termina rilevando che, in un momento in cui “tutto cospira a distrarre l’attenzione del pubblico dai problemi reali, dalle cose da fare, dai contenuti ideali e concreti su cui plasmare le proprie azioni”, riflettere sulla sussidiarietà significa “partire da esperienze in atto e da quello che si vorrebbe veder compiuto da un’Amministrazione moderna ed efficiente, riprendendo il tema del bene comune”. Vengono in mente quei versi di Rilke, che amava ripetere Don Giussani: “E tutto cospira a tacere di noi / un po’ come si tace / un’onta, forse, un po’ come si tace / una speranza ineffabile». Forse è anche per questo che sussidiarietà è sinonimo di “creatività umana”.

 

 

© Riproduzione Riservata.