BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STORIA/ Quella Madonna tanto cercata, ma anche perseguitata, nel cuore della Polonia

Pubblicazione:

Benedetto XVI in preghiera al santuario di Czestochowa (Foto Ansa)  Benedetto XVI in preghiera al santuario di Czestochowa (Foto Ansa)

Uno dei santuari tradizionalmente legati ai pellegrinaggi mariani è quello di Jasna Góra a Czestochowa, fondato verso la fine del XIV secolo dai monaci di san Paolo Eremita, chiamati in Polonia dall’Ungheria dal principe Ladislao di Opole.

 

Già dalla seconda metà del XVI secolo Jasna Góra è una meta privilegiata, e tra i suoi visitatori troviamo rappresentanti di tutti i ceti sociali, che rendono questo luogo il simbolo dell’identità e dell’unità della nazione.

 

«Quest’antica effigie - disse Giovanni Paolo II -, che porta su di sé i segni di elementi del cristianesimo d’Oriente e d’Occidente, è un simbolo dell’unione di questi due mondi, delle ricchezze e delle culture che mediante il Battesimo si sono incontrati e uniti in Cristo […]. Il santuario ha svolto pure il ruolo della difesa della fede, della cultura e della conservazione dell’identità nazionale particolarmente durante il lungo periodo della spartizione della Polonia […]. Negli anni dell’ateizzazione organizzata e sistematica, Jasna Góra divenne […] punto di riferimento per la rigenerazione sociale».

 

Nel Novecento, durante la Seconda guerra mondiale, parte della fortezza viene occupata dalle truppe naziste che proibiscono i pellegrinaggi. È proprio di quegli anni il ricordo della visita compiuta da Guareschi: «Mi arresto perplesso sull’entrata, poi riprendo ad avanzare, e mi sembra d’essermi sfilato dal mio corpo coperto di stracci e d’averlo lasciato lì sulla porta, tanto mi sento leggero […]. Si leva un canto dalla folla, e pare la voce stessa della Polonia: un dolore dignitoso di gente usa da secoli a essere schiacciata e a risorgere. Di gente che viene uccisa sempre e che non muore mai» (Diario clandestino, settembre ‘43).

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
14/08/2010 - Pellegrinaggio (Giacomo Ugolini)

Sono ritornato oggi stesso dal pellegrinaggio Cracovia-Czestochowa per chiedere alla Madonna Nera la grazie di una sempre maggiore conversione e pregare per la mia vocazione, il santuario è straordinario e in questi giorni arrivavano continuamente pellegrini da tutta la Polonia. Saluti a tutti!!!

 
14/08/2010 - Grazie, buone vacanze anche a Lei! (Giuseppe Crippa)

Gentile signora Claudia, sono un lettore de Il Sussidiario, quindi spesso ho modo di leggere, sempre molto volentieri, i suoi commenti. Potrei dire ora quasi di conoscerLa un poco, al punto che qualche volta prevedo sia Lei a commentare un articolo prima ancora di finire di leggerlo... La ringrazio per il suo augurio di buone vacanze e per l’Ave Maria che dirà per tutti noi!

 
13/08/2010 - Mater mea, fiducia mea. (claudia mazzola)

Io mi fido tanto della Madonna, con Lei siamo in buone mani. Volevo salutarvi e per chi va buone vacanze, per 6 giorni vado a Varigotti, mai stata ed a visitare il Santuario di Savona, porterò un'Ave Maria per tutti voi voce della verità! Grazie e scusate se ho approfittato della vostra misericordia.