BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEETING/ 1. Don Giussani: abbiamo portato Cristo nella Rimini balneare

Pubblicazione:

giuss_sorrisoR375.jpg

La prima edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli si svolge a Rimini dal 23 al 31 agosto 1980. Il titolo è: «La pace e i diritti dell’uomo». Durante un raduno di sacerdoti a Bologna, il 1° dicembre 1980, don Giancarlo Ugolini racconta come è nata in un gruppo di amici di Rimini l’idea di organizzare il Meeting. Mentre lo ascolta parlare, don Giussani annota su un foglio alcune parole. Al termine dell’intervento fissa in poche frasi genesi e scopo del Meeting. A distanza di oltre trent’anni, le parole di don Giussani aiutano a comprendere la portata di una proposta che sfida la ragione e la libertà di chi – oggi – organizza e partecipa al Meeting.

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER LEGGERE LE PAROLE DI DON GIUSSANI SULLA GENESI DEL MEETING
 



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
23/08/2010 - Cristo o lo porti o ti porta. (claudia mazzola)

Sarà solo un pensiero ma io una cosa come il Meeting non l'ho mai vista, quando ci vai ti senti addosso un vestito e gli occhi puntati addosso. Mi sono arrampicata sul monte a Varigotti, verso la rotonda sul mare dove don Giussani andava con gli universitari, grande parlare di Cristo presente là in cima!

 
21/08/2010 - Commovente! (Gianni MEREGHETTI)

Commovente! Sì commovente iniziare un Meeting con queste parole di don Giussani, commovente poterle gustare una dopo l'altra prima di buttarsi dentro il Meeting. Per me poi vivere questo Meeting è un dono che qualche mese fa non mi sarei nemmeno immaginato, un dono che devo tutto al Mistero Buono che ha accompagnato in questi mesi il cammino della mia vita. Così guardo a questo Meeting con tanta, tanta attesa, l'attesa di chi ha visto come il mistero riempie la vita delle cose grandi che il cuore desidera. E' stupendo tutto ciò, è l'umano che esplode, esplode già nel desiderio e diventa ancor più coinvolgente nell'abbraccio che il Mistero porta a me che Lo desidero come compimento di me. Il desiderio di cose grandi cui il Meeting mi sfida porta dentro la promessa che ho visto compiersi in questi mesi, la promessa di un'umanità nuova, rifiorita perchè toccata, plasmata dal Mistero vivente. E' l'umanità che ho visto esplodere nei "miei" ragazzi, è il di più di umanità che ho visto in tanti adulti che dicono sì al Mistero dentro la loro condizione, è questa novità di vita che c'è già la promessa che Lui fa al mio desiderio. E così guardo a questo Meeting come ad una grande possibilità di andare a trovare il Mistero che opera dentro il mio desiderio. Una bella avventura da vivere, questo è il Meeting!